BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nato a Bergamo nel ’34 addio al regista Missiroli: diresse Sandrelli e Tognazzi

Cala il sipario dietro a uno dei più importanti personaggi del teatro italiano: è morto Mario Missiroli, il regista nato a Bergamo nel 1934. Nel 1963 diresse il film "La bella di Lodi" su soggetto di Alberto Arbasino, con Stefania Sandrelli. In teatro, dagli anni Sessanta, si impose con spettacoli innovativi e provocatori.

Cala il sipario dietro a uno dei più importanti personaggi del teatro italiano: è morto Mario Missiroli, il regista nato a Bergamo nel 1934. Dopo il diploma in regia all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica, prima di debuttare nella regia teatrale e cinematografica, è stato assistente di Giorgio Strehler, in teatro, e di Valerio Zurlini al cinema.

Nel 1963 diresse il film "La bella di Lodi" su soggetto di Alberto Arbasino, con Stefania Sandrelli. In teatro, dagli anni Sessanta, si impose con spettacoli innovativi e provocatori: "Eva Peron" di Copi, "L’ispettore generale" di Gogol’, "La locandiera" e "Trilogia della villeggiatura" di Goldoni, "Il Tartufo" di Molière, "Zio Vanja" di Cechov, "Verso Damasco" di August Strindberg, "I giganti della montagna" e "Sei personaggi in cerca d’autore" di Pirandello, "La Mandragola" di Niccolò Machiavelli. 

Molti dei suoi lavori vennero realizzati durante i quasi dieci anni alla guida del Teatro Stabile di Torino, dal 1977 al 1985, "una delle stagioni più vivaci della sua storia", ricorda Pietro Crivellaro, direttore del centro studi. In teatro ha diretto attori come Adriana Asti, Anna Maria Guarnieri, Ugo Tognazzi, Arnoldo Foà, Gastone Moschin, Monica Guerritore, Glauco Mauri, Anna Proclemer, Giuseppe Cederna, Valeria Moriconi, Umberto Orsini, Laura Betti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da luciano

    Al concittadino Mario Missiroli,un grato ricordo. Grazie per averci regalato tanta cultura teatrale e tanti bei film. Spero tanto che nella sua città natale, Bergamo, venga degnamente ricordato. In modo particolar nelle scuole e tra i giovani. Ce n’è tanto bisogno, (ripeto) per i nostri giovani…