BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il sindaco Piccini si ricandida: “Azzone mantenga la sua dignità”

Pierantonio Piccini, psicologo e sindaco di Azzone, noto per essere un “sindaco ribelle” (come ama definirsi), cerca la riconferma alle elezioni del 25 maggio, con una priorità ben precisa: mantenere la dignità del paese, al di là dei vincoli burocratici.

Le elezioni del 2009 regalarono un risultato “bulgaro” ad Azzone, dove Pierantonio Piccini, candidato per la lista “Progetto Comune Azzone”, ottenne il 72,5% dei voti. Ora, dopo cinque anni di amministrazione, si ricandida per la guida per del paese. Contro di lui, la lista “Tempo di Impegni”, che candida Ornella Pizio.

Quale è la priorità assoluta del vostro programma?

"Mantenere una “dignità istituzionale” quale piccolo comune italiano. E di questi tempi è una sfida difficilissima. Non è pensabile in atto dare priorità che non siano dentro questi confini burocratici. A meno di essere considerato, appunto, un sindaco “ribelle” quale effettivamente sono".

Ai servizi sociali vengono destinate gran parte delle risorse del bilancio comunale. Quale politica intendete perseguire su questo fronte?

"In primis noi gestiamo i servizi sociali in Comunità Montana, quindi non da soli (sarebbe impossibile). Secondo, è fondamentale, anche se con fondi tagliati, mantenere una buona qualità e l’assetto attuale dei servizi che già svolgiamo. Altrimenti la gente subirebbe estrema sofferenza".

Crisi e lavoro. Quali interventi può mettere in campo l’amministrazione comunale?

"Difficile impostare qualcosa che non sia in collegamento e forza con altri comuni o enti o regione, ecc. Ma, quantomeno, sostenere ed aiutare i cittadini, magari tenendo le tasse comunali sempre basse o ridando un poco di contributi per limitarne la pesantezza".

Sicurezza. Negli ultimi mesi si sono verificati migliaia di furti in tutta la provincia. Quali provvedimenti può mettere in atto il Comune per risolvere l’emergenza?

"Con la Comunità Montana si stanno approntando misure concrete. Vedremo cosa succede, anche se è il caso di capire bene perché si generi oggi questo incremento illegale e asociale".

Giovani. Che ruolo avranno all’interno della vostra amministrazione?

"L’hanno avuto, e continueranno ad essere protagonisti veri, anche se c’è difficoltà a far comprendere quanto ci sta accadendo, sia come cittadini che come istituzioni. I giovani di questo periodo storico non sembrano avere grandi memorie su cui costruire il futuro". Quale partito voterà alle Europee? "Ho qualche problema ed indecisione sul partito. Di sicuro voto per il mantenimento della UE, anche se bisogna per forza o per amore fare una bella azione di restauro".

Temete i vostri avversari? Perché?

"Sempre temerli, ma più ancora sempre capire se lo sono veramente o se è una impressione da specchio riflettente. Si sa mai che il primo avversario in realtà sia io!".

Fabio Tiraboschi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da geppo

    Ė un record mondiale non dire niente di concreto utilizzando così tante parole!
    Azzonesi aprite gli occhi!

  2. Scritto da ales

    Come sempre tante parole e pochi fatti!!!!!