BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Consensocivico, Colombi: “Trescore torni al centro della Val Cavallina”

Donatella Colombi è la candidata sindaco della lista “ Consensocivico”, professoressa di matematica e scienze e responsabile della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo di Trescore, , scende in campo per la prima volta con un gruppo preparato e solido. In programma il progetto della "Città della scienza".

Donatella Colombi è la candidata sindaco della lista “Consensocivico”, professoressa di matematica e scienze e responsabile della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo di Trescore, scende in campo per la prima volta con un gruppo preparato e solido.

Tre agli ambiti chiave del programma della lista “ Consensocivico”: cultura, sostenibilità ambientale e fasce deboli, tutto in un’ ottica di condivisione e trasparenza senza dimenticare, come obiettivo ultimo, ma non per importanza, lo sviluppo economico del paese, per riportare Trescore al centro della Val Cavallina.

Gli strumenti per portare a termine questi progetti sono molteplici. A livello culturale il primo importante progetto è la creazione della “città della scienza” che prevede la riqualificazione di strutture in disuso. “E’ uno strumento migliorativo del contesto sociale, una scommessa e una riscossa contro la crisi, per traghettare i giovani verso la costruttività – dice Donatella Colombi – La Cittadella della scienza nasce in ambito scolastico da un gruppo di docenti, alcuni dei quali universitari, che hanno sperimentato, attraverso BergamoScienza, l’importanza di quanto il metodo scientifico migliori l’apprendimento e quanto la scienza sia interessante. Senza contare l’ottima vetrina sul versante turismo. Questo ci da l’opportunità – continua Colombi – di valorizzare il nostro patrimonio culturale artistico unendolo alla cultura scientifica”.

“Per la parte sociale abbiamo puntato alla realizzazione di progetti di housing e co-housing, cioè garantire la possibilità di affitti e costi di acquisto calmierati da proporre a chi versa in stato di disagio, ma anche a chi non vuole vivere solo, penso soprattutto agli anziani. Questo progetto verrà offerto anche in modalità transitoria, per garantire al cittadino il supporto necessario al momento più opportuno”.

Altro punto centrale del programma di “Consensocivico” è la tutela del territorio da destinare all’agricoltura. “E’ un ambito poco sfruttato- dice Colombi- ma vorremmo garantire alle 60 aziende agricole di Trescore il favore nell’amministrazione, incentivando la produzione di prodotti locali per rivitalizzare il commercio a km zero e al contempo il territorio. Il tutto nell’ottica della salvaguardia delle zone verdi di Trescore, così come stabilito dallo stesso pgt. Agricoltura fa rima con Festa dell’UVA, famosissima in bergamasca, che verrà in questo senso ulteriormente avvalorata. Ricordiamoci che il settore primario va sempre salvaguardato perché è l’unico che produce dal nulla qualche cosa”.

Nervo scoperto è quello della sicurezza. “Molto difficile utilizzare telecamere di video-sorveglianza – sostiene la candidata sindaco – per i costi elevati anche e soprattutto nella manutenzione. Molto meglio utilizzare risorse umane esistenti, quindi le associazioni di volontariato, le quali saranno coinvolte in un progetto di sicurezza del paese anche se, sono convinta, che riportare gente per le strade del paese sia il migliore modo per garantire sicurezza. Questo ci porta a considerare quanto per noi sia importante rivitalizzare il centro, anche in quest’ottica”.

“Lavoro come professoressa di matematica e scienze da 30 anni, conosco bene Trescore e da sempre do il mio contributo in ambito sociale e civile. Il mio gruppo, nato dall’attuale minoranza, si è arricchito di nuove individualità, genitori, ragazzi, tutti eccezionali, propositivi, capaci e competenti. Non mi sento una donna sola al comando – conclude Colombi – posso contare su un gruppo preparato. Per questo ho deciso di candidarmi”.

Giorgia Latini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da zeno

    Bgnews ha gia’ pubblicato l’intervista del candidato di viviamo trescore, probabilmente non daranno ala lista pro trescore la possibilia’ di pubblicare vignette… da qui l’assenza della lista su bgnews

    1. Scritto da Redazione Bergamonews

      Bergamonews ha inviato le domande a tutti i candidati sindaco di Trescore

      1. Scritto da zeno

        Cara redazione Bgnews , la mia non era una critrica nei vs confronti, vi seguo da tempo e ho potuto constatare che date spazio a tutti gli interventi, la mia era una riflessione sul motivo per il quale la lista ProTrescore, nota in Paese per essere la lista delle vignette e delle barzellette … , non avesse avuto spazio su bgnews come lamentato dai suoi sostenitori negli altri commenti… forse xchè hanno postato nella categoria “politica” e non nella “humor” :-)

        1. Scritto da Luca

          Le vignette forse sono l’unica cosa sulla quale, voi di consensocivico, siete in grado di aprire un dibattito…;)

          1. Scritto da zeno

            Siete gli unici che in campagna elettorale l’avete buttata sul becero! Contenti voi… Cmq fa specie come Voi non attachiate l’amministrazione usciente, visto che vi presentate come alternativa ad essa, ma attacchiate fortemente la lista concorrentre che non avendo ancora amministrato non può aver fatto “danni”! Vi siete già apparentati con Lega e c.? Avete già fatto accordi post elettorali? Siete solo una lista di disturbo?

      2. Scritto da Paolo

        E’ inutile gettare fango sulle liste da cui copiate i programmi :-) Io votavo da sempre a sinistra, non perchè in un comune come Trescore conti chissa quanto la bandiera, ma perchè mi sentivo almeno rappresentato da persone che ritenevo impegnate moralmente. Ora avete fatto un ministrone con destra sinistra indifferentemente per fare calcoli vergognosi. E copiate il programma. La Colombi è senza dubbio una brava donna, ma si sa che è di facciata, lo sanno tutti.

        1. Scritto da zeno

          peccato che il Vs programma è quanto elaborato dal presunto comitato civico ProTrescore che ha fatto l’osservazione al PGT e di cui facevano parte tanti componenti confluiti nella lista di Consensocivico e cmq già appartenenti alle liste civiche presentatesi la scorsa tornata elettorale. Sarebbe bello, caro Paolo, che ti andassi a leggere i programmi elettorali di 5 anni fà… avrai qualche sorpresa ! Siete cmq simpatici! prima fate le vignette e poi fate le anime belle…

  2. Scritto da zeno

    Questa lista e’ la prima volta che si presenta alle amministrative quindi non ha mai bocciato proposte. Alcuni suoi componenti erano consiglieri di minoranza ed hanno fatto opposizione, come democrazia vuole. Quali sono le proposte che questi avrebbero bocciato e presenti nel programma? L’esperienza si forma con la pratica. Gli altri candidati quale esperienza hanno? Non risulta che siano gia stati sindaci. Quindi da questo punto di vista nessuno puo vantare maggiore esperienza

    1. Scritto da Paolo

      1) basta vedere le osservazioni al PGT proposte da Amintore Fusco, protocollate in comune in data 27.05.2013, per vedere che si tratta delle stesse proposte. Anche la minoranza (che ora forma Con Senso Civico) oltre all’opposizione bollò in consiglio quelle proposte come “irrealizzabili”; un anno dopo le hanno malamente copiate (cosa gravissima di per sè) facendone goffi slogan.
      2) L’esperienza manageriale nulla a che vedere con l’esperienza politica.

      1. Scritto da zeno

        Il candidato sindaco di ProTrescore si è prima autoproclamato tale, si è scritto il cosidetto “suo” programma, qualcuno se lo ricorda ancora al “caffè delle minoranze” a “confrontarsi” e… a scopiazzare le idee, e poi ha cercato i candidati per la lista … il tutto un pochino, ma solo un pochino, autoreferenziale! L’unica idea originale e quella sorta di kilometro rosso da realizzare sul sedime ex Triumph, cosa ben diversa della cittadella della scienza proposta dagli altri…

      2. Scritto da zeno

        Il caro Amintore è l’unico “proprietario” di idee e progetti già presentati 5 anni prima! Sarebbe bello sapere cosa è stato copiato “malamente”. Di imprenditori e manager prestati alla politica ne abbiamo visti anche troppi! Occorrono sensibilità diverse! Non parliamo del metodo. Consensocivico nasce da un gruppo di persone che ha elaborato un programma sviluppando idee maturate nel tempo individuando il candidato sindaco che si è riconosciuto nelle persone e nel programma

  3. Scritto da fabio

    curioso notare come alcune proposte che adesso vengono sbandierate da questa “lista civica” siano state precedentemente bocciate in consiglio comunale anche dall’opposizione rappresentata dalle stesse persone di questa lista!

  4. Scritto da Luca

    a parte l’esperienza, indiscussa, da professoressa delle medie, quali altre credenziali ha la candidata sindaco per poter amministrare il comune in tutte le sue complesse sfaccettature (che non siano solo riparare una buca…) ??
    Ps Gentile redazione di Bgnews avete intenzione di dare spazio anche alle altre liste?

  5. Scritto da Andrea

    Anna, ti aspettiamo venerdì 23 in Piazza Cavour per l’ultimo dei nostri incontri con la cittadinanza in vista delle elezioni di domenica. Non mancare.
    Andrea, consensocivico

  6. Scritto da zeno

    E’ una lista civica e per sua natura ha componenti che provengono dal mondo civile e da esperienza politiche diverse con un programma condiviso per Trescore. Le cose da fare esulano dagli aspetti ideologici-politici piu’ attinenti ad amministrazioni di livello superiore. Riparare una buca non e’ ne di destra ne di sinistra , e’ semplicemente buon senso. Poi avere tanti soldatini che alzano la mano per votare cose che neanche hanno letto ,come nell’attuale amministrazione, e’ altra cosa…

  7. Scritto da Anna

    Una lista pateracchio con PD e FI unite nella lotta, amici nemici o meglio fratelli gemelli. Una minestra indigeribile ecco la verità.