BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Caldiani, Patto Civico: “Io, giovane in politica per cambiare Bergamo”

Andrea Caldiani, 23 anni, studia Giurisprudenza e si candida come consigliere comunale di Bergamo per il Patto Civico. Pubblichiamo un suo intervento che spiega che cosa lo ha spinto ad impegnarsi in politica in prima persona.

Più informazioni su

Andrea Caldiani, 23 anni, studia Giurisprudenza e si candida come consigliere comunale di Bergamo per il Patto Civico. Pubblichiamo un suo intervento che spiega che cosa lo ha spinto ad impegnarsi in politica in prima persona.

"Camminando per Bergamo fino a poco tempo si potevano leggere i cartelloni raffiguranti alcuni nostri concittadini con lo slogan "Bergamo è la mia città" e mi sono interrogato sulla veridicitá di questa frase.

È davvero mia una città che non si impegna minimamente a cambiare, provare e rischiare un poco, cercando di portare un po’ più lontano l’orizzonte degli obiettivi da perseguire?

È davvero mia una cittá che in questi ultimi anni gran poco ha fatto per la cultura e per la sua valorizzazione a livello locale,nazionale ed europeo?

È davvero mia una città che ha sempre manifestato scarsissimo interesse per qualsiasi forma di ritrovo, diurno e notturno, rifugiandosi sempre dietro la motivazione del disturbo alla quiete?

Io non sono mai stato polemico nei confronti delle nostre amministrazioni perché, nel bene o nel male, i servizi basilari sono sempre stati garantiti. Sorge però ora un desiderio che mi spinge a chiedere di più a me stesso e alla mia Bergamo: proviamo a rompere quelle barriere che ci limitano inutilmente, proviamo a superare i nostri pregiudizi verso chi ama la bellezza della nostra città e la vorrebbe visitare, proviamo ad andare incontro ai giovani, che rappresentano il futuro, senza ricorrere a provvedimenti o barricate per fermare la loro voglia di farsi sentire. Proviamo a rendere Bergamo la "nostra" Bergamo con convinzione e voglia di mettersi in gioco.

Mi impegnerò personalmente a proporre dei progetti utili a questa causa, ma per il momento mi limito a consigliarne uno che molto mi preme e molto ci può dare: sfruttiamo il nostro centro città con coerenza, sfruttiamo i meravigliosi spazi di Piazza della Libertà e del Teatro Donizetti.

Questi luoghi ospitano già alcuni eventi di importanza mondiale come il Bergamo Film Meeting e il Bergamo Jazz, e il loro susseguirsi attira ogni anno sempre più persone, specialmente giovani. Sfruttiamo questa forza per organizzarne altrettanti e in modo così ben strutturato, ricordandoci che non è di certo il tagliare le gambe a chi li gestisce che ci permetterà di lasciare un’ impronta.

Sono un cittadino come tanti ma la mia voce, unita a quella di tutti coloro che vogliono una Bergamo diversa, sta iniziando a farsi sentire e continuerà a farlo. Vorrei tornare a camminare per Bergamo e sentirmi parte integrante e integrata della mia città, senza dover farmi convincere da cartelloni o slogan pubblicitari. Questa è la mia Bergamo".

Andrea Caldiani

Patto Civico per Bergamo

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Max

    Mettici dei bus cittadini prima delle 7.00 in Via Baioni, e alla sera dopo le 20.00 io voglio andare in Centro col bus non a piedi, pago e voglio i servizi decantati da Tanti !