BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lista Gori sindaco: Tentorio responsabile dell’aggressione personale

E' una giornata di botta e risposta a Bergamo dopo la conferenza stampa di Giorgio Gori candidato sidnaco per il centrosinistra che ha accusato il centrodestra di dossieraggio contro di lui. Anche il coordinatore della lista "Giorgio Gori sindaco" interviene

Più informazioni su

E’ una giornata di botta e risposta a Bergamo dopo la conferenza stampa di Giorgio Gori candidato sidnaco per il centrosinistra che ha accusato il centrodestra di dossieraggio contro di lui. Anche il coordinatore della lista "Giorgio Gori sindaco" interviene.

“Nel corso degli ultimi giorni il nostro candidato sindaco, Giorgio Gori, è stato oggetto di attacchi personali ripetuti e violenti da parte di esponenti del centrodestra. La lista ‘Giorgio Gori Sindaco’ condanna questo modo di fare politica, del tutto incurante dei veri problemi e delle aspettative dei cittadini bergamaschi. E’ però troppo comodo riportarlo alla sola responsabilità di singoli personaggi, noti per la loro esuberanza. La scelta di puntare sull’aggressione personale è politica e coinvolge la responsabilità di tutto lo schieramento di centrodestra e in particolare del candidato Sindaco, a maggior ragione quando accade che i profili istituzionali vengano utilizzati per acquisire e diffondere informazioni personali a meri fini elettorali”.

“Condividiamo totalmente invece il tono pacato e responsabile, scelto da Giorgio Gori, che non ha permesso di innescare polemiche, che pure la natura delle accuse ricevute avrebbe giustificato, consentendo alla campagna elettorale di mantenersi sui temi che le appartengono, e che stanno quotidianamente evidenziando tutto il lavoro e l’impegno che una grande squadra di volontari, esperti, professionisti e cittadini per passione hanno profuso per creare un vero e serio programma per il rilancio della nostra città”.

“Siamo certi che i Bergamaschi sapranno apprezzare, al momento del voto, le differenze che sussistono tra chi impiega le proprie energie e il proprio tempo per creare accuse più o meno pretestuose e chi, invece, si impegna a conoscere ed approfondire con passione i reali problemi della città, per portare finalmente quel cambiamento profondo di cui tutti abbiamo bisogno".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mauro

    “Abusi per tutti” – grazie al partito democratico per uno slogan democratico

  2. Scritto da mario

    A CASA!!!!! Siete scandalosi! Da domani tutti autorizzati a compiere abusi edilizi e a non pagare l’imu.E se arriva equitalia ,la rimandiamo a Gori ed al P.D, loro di sicuro sapranno come non farci pagare

  3. Scritto da Anna

    E poi? Su quali altri vetri volete arrampicarvi ?

  4. Scritto da anna

    Che coraggio chiamare un abuso edilizio e l’evasione dell’IMU aggressione personale!!! Allora possiamo dire che Berlusconi è 20 che è aggredito personalmente…dovrebbero fare servizio sociale insieme…Gori go home!

    1. Scritto da Annacara

      Cara Anna, sono considerati attacchi personali eccome!!!!! L evasione Imu è per altro stato dimostrato che è stata pagata correttamente. Allora ora dovremmo controllare l imu di tutti i candidati ??? Guardiamo ai programmi e alle idee. Apriamo gli occhi.

      1. Scritto da usiamo il cervello

        Appunto: guardiamo il programma e le idee. Tanto fumo, proposte generiche o senza dire dove si vorrebbe realizzarle (pensaimo alla moschea). Sull’unica cosa in cui avrebbe potuto differenziarsi da Tentorio (lo sviluppo illegale e incontrollato dell’aeroporto) si è invece inchianto a novanta gradi di fronte ai poteri forti senza dire una parola sul divieto dei voli notturni, sui limiti di legge ampiamente superati, sul Piano di Rischio che non c’è, etc. Il rispetto della legge è un optional