BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ecco il gadget elettorale a Km zero: la polenta di Paganoni

Un chilo di polenta: è il gadget elettorale del consigliere Simone Paganoni. Il candidato del Patto civico ha distribuito gratuitamente centinaia di sacchi di “oro giallo bergamasco” sul Sentierone sabato pomeriggio insieme agli attivisti dell'associazione Via (Visione azione per Bergamo) che hanno sposato la causa del consigliere di centrosinistra. Un'iniziativa promossa per sensibilizzare la popolazione sull'alimentazione intelligente e il turismo.

Più informazioni su

Un chilo di polenta: è il gadget elettorale del consigliere Simone Paganoni. Il candidato del Patto civico ha distribuito gratuitamente centinaia di sacchi di “oro giallo bergamasco” sul Sentierone sabato pomeriggio insieme agli attivisti dell’associazione Via (Visione azione per Bergamo) che hanno sposato la causa del consigliere di centrosinistra. Un’iniziativa promossa per sensibilizzare la popolazione sull’alimentazione intelligente e il turismo. “Incentiviamo il consumo del cibo a Km zero per favorire l’economica locale – si legge sul volantino -. Riduciamo la distanza percorsa dal cibo pima di essere consumato nelle nostre case, miglioriamo la qualità della nutrizione, diminuiamo lo spreco di cibo, incentiviamo il turismo enogastronomico”. Giulio Ardenghi è il presidente dell’associazione Via che supporta la candidatura di Paganoni: “Siamo nati un anno e mezzo fa. Vogliamo portare Bergamo dal 33esimo posto al 5 posto nella classifica della qualità della vita delle città italiano. Abbiamo confrontato i programmi e ci siamo trovati in accordo con Simone Paganoni che ci ha convinto come persona e come valori. Quindi partecipiamo indirettamente alle elezioni. La polenta biologica sta a sottolineare importanza dell’economia locale Siamo i primi che parlano di Expo in maniera pratica”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Oscar

    Polemico, l’IMU è un problema non certo per gli operai, ma per i possessori di ville e palazzi , non a caso l’ideatore della sua eliminazione è stato Silvio Berlusconi. L’eliminazione dell’ICI ha portato poi grossi problemi nei bilanci comunali, specialmente quelli meno ricchi con grossi tagli ai servizi. Pagare le tasse è un esercizio di democrazia, evaderle è un’appropriazione indebita del bene comune.

    1. Scritto da il polemico

      come si disse :non pagare le tasse è un peccato,pagarle è un miracolo.e poi che significa appropriazione di bene comune,se la casa è di proprietà e gia è costata una un fotuna in tasse ad acquistarla?mi faccio un mazzo per averla,e scopro che devo mettere 1 mese di stipendio tra imu e tares per una cosa che ho gia strapagato allo stato…se poi è giusto aumentare le tasse su un settore gia in crisi,e sperando che si riprenda…mi fermo qui.saluti

  2. Scritto da simone paganoni

    Polemico senza senso. Io ero (e sono) per abolire il canone rai e il bollo che sono tasse centraliste (e, il canone Rai, pure inconcepibile) e favorevole all’IMU, il cui introito rimaneva ai Comuni. Abolirla abbiamo visto tutti a cosa è servito e a cosa siamo andati in contro. Contento lei !

    1. Scritto da il polemico

      e giusto per rammantarti,ricordati che la prima imu è costata ai cittadini 24miliardi,che non hanno potuto spendere nei consumi,infatti da allora i consumi sono drasticamente diminuiti,cosi come il mercato delle case che è letteralmente crollatoi con le miglaia di nuovi disoccupati.se per te è cosi che si rilancia l’economia,siamo messi bene….ma se si vuole veramente rilanciare l ‘economia,si devono lasciare almeno i soldi per spenderli.24 miliardi persi tra banche e professori

    2. Scritto da il polemico

      sei favorevole all’imu perchè forse sei esente o lo paghi in misura ridotta….chiedi agli operai che hanno investito sull’immobile o ereditato dai genitori che botte gli sono arrivate,e conosco gente che si è trovata a pagare migliaia di euro,e per cosa??per sapere che una banca è stata aiutata anche se non cerano soldi??visto che sei cosi afferrato,dimmi quanto paga un artigiano che ha 1000 metri di capannone?solo di tares sono oltre 2000 euro…,e lo so perchè conosco la persona.saluti

      1. Scritto da Simone Paganoni

        Ovviamente non ne sono esente ! La pago. Trovo demagogico dire “non paghiamo le tasse”. Certo, così si vincono le elezioni ma si manda in fallimento l’Italia. Le tasse si devono pagare per mandare avanti tutti i servizi. E siccome BISOGNA pagarle, ritengo giusto pagare quelle più eque (casa grande = paghi di più, casa piccola = paghi di meno) ed eliminare quelle ingiuste e inique. Se poi rimangono sul territorio (come avveniva per l’IMU) meglio ancora rispetto al Canone Rai …

        1. Scritto da il polemico

          ti correggo,l’imu non rimaneva tutto sul territorio,anzi,solo una parte minore,il resto prendeva la strada per roma,e se tutto si riduce a dare i soldi ai comuni,tanto vale fare una legge che obbliga ogni cittadino a versare 1000 euro,cosi altro che casse piene,,ma se si continua a prelevare 24miliardi all’anno,oltre ad affossare chi non riesce,si blocca l’economia perchè la gente deve risparmiare su tutto per avere i soldi per le tasse..ed è quello che sta succedendo realmente da 3 anni

          1. Scritto da ke pizza

            Quante sciocchezze….ma non ha mai null’altro da fare?

  3. Scritto da Andrej

    Bella iniziativa. Finalmente qualcosa di nuovo e di buono. Stanchi di tutti volantini che in questi giorni ci intasano. Paganoni e Ardenghi hanno messo in risalto importanza economia locale , alimentazione a lm 0, distribuendo farina e non bla bla

  4. Scritto da il polemico

    beh,per aumentare la qualità della vita,mesi fa aveva gia lanciato l’idea di eliminare canone rai e bollo auto per risparmiarci i soldi della benzina con relativo inquinamento, e le ore perse nelle code,per poi scoprire che il canone e il bollo lo si possono pagare pure da casa.però è pure favorevole all’imu,tassa che di certo non favorisce l’economia locale.anzi