BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Jannone e l’inchiesta Ubi: “Saremo parte civile in eventuali processi”

Giorgio Jannone, presidente di "Ubi Banca - Ci siamo" in una nota comunica che l'associazione ha deliberato di "costituirsi parte civile negli eventuali processi conseguenti ai reati oggetto di indagine".

Giorgio Jannone, presidente di "Ubi Banca – Ci siamo" in una nota comunica che l’associazione ha deliberato di "costituirsi parte civile negli eventuali processi conseguenti ai reati oggetto di indagine".

Ecco il testo: “Il quadro che sta emergendo, grazie al lavoro svolto dalle Istituzioni di Vigilanza e di Controllo e dalla Guardia di Finanza, diviene di ora in ora sempre più grave. E’ d’altra parte molto importante che le indagini abbiano sancito il blocco definitivo delle operazioni che hanno causato enormi perdite alla nostra Banca. Il titolo avrà occasione di riprendersi anche grazie alle inevitabili azioni risarcitorie e di rivisitazione degli esiti assembleari che saranno a diverso titolo instaurate a tutela dei diritti dei soci – scrive Jannone -. Comunico che il Direttivo, da me presieduto, della Associazione degli azionisti “UBI Banca – Ci siamo” ha deliberato di costituirsi parte civile negli eventuali processi conseguenti ai reati oggetto di indagine. Nel corso della prossima settimana infine il Direttivo dell’Associazione si riunirà per deliberare le modalità e le tempistiche di richiesta ai vertici pro tempore di UBI Banca di prendere atto, con ogni logica conseguenza, dell’accaduto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luciano Piovanelli

    Con il dovuto rispetto per tutte le opinioni fin qui espresse, ritengo si debba lasciar lavorare i magistrati e la Guardia di Finanza affinché stabiliscano le relative responsabilità, anche se, visto il dispiegamento di uomini e mezzi, la situazione non mi pare molto rosea.

  2. Scritto da Aiaiaia

    In tempi non sospetti Jannone è stato il primo e l’unico ad avere il coraggio di denunciare le malefatte di questi signori che oramai da troppi anni governano la Nostra banca. È stato vittima di offese, tentano (invano) di zittirlo quando prende la parola in ogni assemblea dei soci ma alla fine i fatti stanno confermando le sue “perplessità”. Forza Giorgio, la parte onesta del Paese è con te!

  3. Scritto da socio furioso

    ricordate che jannone aveva evidenziato queste cose anni fa con articoli e conferenze stampa e molti lo criticavano dicendo che era direttamente interessato (anche io lo sono come piccolo socio e azionista) mi pare che adesso la magistratura confermi quanto andava dicendo

  4. Scritto da Giacomo M.

    Attenzione: non sono solo i soldi rubati alla banca e ai soci il problema, il punto da non perdere di vista è “…aver pilotato le nomine alle cariche societarie con accordi illeciti… ostacolando l’attività di controllo degli organi di vigilanza…”

  5. Scritto da Speranza

    Grazie dal profondo del cuore Giorgio Jannone a nome di tutte le persone oneste e per bene. Auspico un esercito fatto da persone come te

    1. Scritto da Credega

      Se se credega…

      1. Scritto da Verità brucia

        Credega o meno intanto quanto Jannoone andava dicendo gli anni scorsi si è rivelato essere vero. Non credo mandino oltre 150 uomini della Guadia di Finanza in due sedi di Ubi così sulla base di tesi campate per aria.

    2. Scritto da orrori

      Ma certo, come no…ragazzi siamo alla fine

  6. Scritto da il polemico

    Ma allora aveva ragione Jannone quando accusava gli amministratori di Ubi l’anno passato!

    1. Scritto da wiw

      per ora c’è un indagine, non una condanna.Direi…

      1. Scritto da nando

        E le sanzioni di Banca d’Italia per oltre 500 mila euro … vuole chiudere gli occhi anche su questo?

        1. Scritto da wiw

          Non mi sembra di aver detto di chiudere niente, nemmeno gli occhi. e l’italiano ha ancora un significato.

  7. Scritto da Orio Zaffanella

    Che strano! Un anno fa, quando l’On. Giorgio Jannone denunciò, circostanziandole in Procura, Banca d’Italia etc., le nefandezze oggi oggetto di clamorosi risvolti d’indagine, c’erano stati decine di commenti con offese personali: dal millantatore all’opportunista politico. Poi ha messo da parte la politica e si è fatto paladino di questa battaglia per i piccoli azionisti a rendimento zero, mettendo a rischio la sua stessa attività. Detrattori, nessun commento? Ass.Mordilavita