BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il pane di OSF: una pagnotta di solidarietà nel solco di Fra’ Cecilio

Il 17 e il 18 maggio Opera San Francesco per i Poveri, torna in piazza con Il Pane di OSF per donare un pasto completo a chi ha bisogno nel ricordo del Frate cappuccino nato a Costa di Serina.

Sabato 17 e domenica 18 maggio, Opera San Francesco per i Poveri, rinnova il suo appuntamento in piazza con la sesta edizione de Il Pane di OSF, con il patrocinio Expo2015.

Più di quattrocento i volontari di OSF impegnati nelle principali piazze di Milano, Bergamo, Brescia, Como, Lecco, Lodi, Monza, Pavia e Varese, con l’obiettivo di raccogliere fondi e fare conoscere le attività che l’Associazione svolge in favore dei poveri e degli emarginati.

Opera San Francesco offrirà al pubblico una pagnottella, simbolo di fratellanza e condivisione, a fronte di una donazione minima di 5 euro che garantirà un pasto completo a un ospite della mensa dei poveri di Viale Piave a Milano.

La pagnottella è sfornata appositamente per l’occasione e donata a OSF da Panem, sponsor tecnico della manifestazione.

Il Pane di OSF, è dedicato a Fra Cecilio Maria Cortinovis, il frate cappuccino nato nella frazione di Nespolo, nel comune di Costa Serina il 7 novembre del 1985, che, nel convento di viale Piave a Milano, seguendo i dettami di San Francesco diede vita ad OSF, un luogo di aiuto per tutti coloro in cerca di conforto spirituale e di sostegno materiale.

La fama di santità ha spinto il cardinale di Milano Carlo Maria Martini a iniziare il processo informativo il 27 settembre 1993, conclusosi il 10 aprile 1995. Il decreto di validità venne emesso il 22 marzo 1996. E la causa prosegue.  

Negli ultimi anni la crisi economica ha portato ad un allargamento dell’area della povertà che purtroppo ormai minaccia non solo gli immigrati, ma anche italiani appartenenti a fasce sociali che fino a qualche tempo fa sembravano solide.

Sono sempre di più gli utenti di nazionalità italiana che fanno ricorso ai servizi offerti da OSF.

Nel 2013 l’Associazione ha registrato un ulteriore aumento delle richieste di aiuto rispetto al 2012, arrivando ad offrire gratuitamente 858.220 pasti (più di 2.700 al giorno), 12.522 cambi d’abito, 66.633 docce; ha curato oltre 40.104 persone e distribuito più di 68.000 farmaci. L’iniziativa il Pane di OSF è sostenuta anche da Mondelēz International.

Per saperne di più www.operasanfrancesco.it 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.