BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Palestra Imiberg: assolti tutti i dieci imputati

Dieci imputati assolti: è questo l'esito dell'inchiesta che ha coinvolto esponenti della Fondazione Imiberg e tecnici comunali per la realizzazione della palestra in via Santa Lucia, a Bergamo, su una proprietà degli Istituti Educativi.

Più informazioni su

Dieci imputati assolti: è questo l’esito dell’inchiesta che ha coinvolto esponenti della Fondazione Imiberg e tecnici comunali per la realizzazione della palestra in via Santa Lucia, a Bergamo, su una proprietà degli Istituti Educativi. 

Secondo l’accusa sostenuta dal pm Franco Bettini i tecnici del Comune di Bergamo avrebbero "determinato un incremento patrimoniale in favore degli Istituti educativi e della fondazione Maddalena di Canossa, consentendo un risparmio anche all’Imiberg": le acuse erano dunque di abuso d’ufficio per i dipendenti dcomunali e di abuso edilizio per gli altri.

Il pubblico ministero aveva chiesto pene dai 4 agli otto mesi e pagamenti di penali, ma il giudice dell’udienza preliminare Giovanni Petillo ha rigettato l’accusa assolvendo tutti gli indagati: Lino Bussei, presidente della Fondazione Maddalena di Canossa che gestisce l’immobile e che ne affitta una parte all’Imiberg; Mauro Piantelli il progettista della palestra; Massimo Bressanelli, direttore dei lavori;Lorenzo Bernini, titolare della "Nuovo Modulo" l’impresa costruttrice, Giorgio Cavagnis, Gianluca Della Mea e Marina Zambianchi, componenti della commissione urbanistica che vigilava sul Pgt; Massimo Casanova, dirigente del settore Edilizia Privata, e i suoi sottoposti Maria Giuditta Favale e Francesco Nicoli. Per questi ultimi già il pm aveva chiesto l’assoluzione perché il fatto non sussite. 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nico

    …probabilmente sarebbero da leggere le motivazioni prima di esprimere un giudizio… di sicuro c’è che non sarebbe partita un’indagine e non ci sarebbe stato un pm che chiede condanne se quantomeno non ci fosse stato un “pasticcio” edilizio… purtroppo l’incompetenza e la furbizia prevalgono sulle regole (che in corso d’opera vengono modificate ad uso e consumo di chi lo richiede…) ed evidentemente pare non ci siano stati risvolti penali (ma nemmeno amministrativi?!?)

  2. Scritto da ru

    Se qualcuno pensava potesse finire diversamente, non sa proprio di queste cose.

  3. Scritto da Emiliano

    …DAVVERO?!?!!? Non l’avrei mai immaginato…

  4. Scritto da arseniolupin

    viva i commentatori giustizialisti che osannano le inchieste, ma non accettano le sentenze diverse dalla condanna….siete meravigliosi, grazie di esistere.

    1. Scritto da grazie

      ti sei proprio dato in nick giusto.

  5. Scritto da Vito

    Domani il noto giornale locale esprimerà’ tutta la sua soddisfazione, mentre per una una vicenda analoga con assoluzione (presunta associazione a delinquere per tifosi, tutti assolti) ancora non si capacità.

  6. Scritto da Paci no grazie

    Volemosse bene ! Tarallucci e vino !

  7. Scritto da pierougola

    chi lo dice al mancato presidente?

  8. Scritto da cittadina di BG

    GIUSTIZIA è stata fatta!!!!!!

  9. Scritto da senza

    già, il fatto non sussiste….hanno tutti sognato. Che vergogna