BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dal Rinascimento all’Ottocento Viaggio nell’arte italiana in 33 capolavori: alla GAMeC

“Riscoprire la Carrara”. Fino al 27 luglio alla GAMeC un doppio progetto espositivo in occasione della riapertura della Accademia Carrara.

Più informazioni su

In vista della riapertura dell’Accademia Carrara è stato inaugurato mercoledì 14 maggio un doppio progetto espositivo alla GAMeC Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea, che proseguirà fino al 27 luglio.

Un percorso tra Rinascimento e Ottocento: 33 opere tra capolavori della collezione dell’Accademia Carrara e dipinti provenienti da importati istituzioni museali d’Italia, posti in dialogo che raccontano e documentano cinque secoli di storia dell’arte.

Dagli Uffizi alla Pinacoteca Nazionale di Bologna in anteprima una sezione dedicata al prossimo allestimento dell’Accademia Carrara, insieme a una documentazione multimediale che racconta il nuovo ordinamento e affascina il visitatore descrivendo il lavoro di questi ultimi anni.

Il percorso si apre con la grande stagione del Rinascimento veneto e lombardo grazie ad Andrea Mantegna, Giovanni Bellini, Giovanni Antonio Boltraffio e Giovan Battista Moroni; si sofferma su capolavori riconosciuti come il San Sebastiano del giovane Raffaello Sanzio, tocca l’umana realtà di Giacomo Ceruti e si chiude sui ritratti di Giacomo Trécourt, allievo dell’Accademia nel corso dell’Ottocento.

Riscoprire La Carrara è il titolo della mostra che segna una tappa fondamentale del percorso che porterà l’Accademia alla riapertura e offre al pubblico l’opportunità di entrare in contatto con capolavori restaurati e con l’emozione del nuovo allestimento. Riscoprire La Carrara rappresenta un viaggio affascinante tra alcune opere dal Rinascimento all’Ottocento italiano e un momento di quieta riflessione sul metodo e sul senso del lavoro museale, a servizio di una tradizione che merita, oggi più che mai, di essere valorizzata e protetta.

Per celebrare e valorizzare l’importanza del patrimonio della Carrara, anche grazie agli ultimi restauri, alcune opere in mostra sono state affiancate a “opere ospiti” provenienti dalle più importanti collezioni italiane.

Un omaggio alla nuova Carrara e un modo per documentare la rete di rapporti che legano il suo prezioso patrimonio alle tante e prestigiose raccolte italiane.

Aperta fino al 27 luglio alla GAMeC in via San Tomaso 53, Bergamo

Informazioni: t. +39 035 270272; www.accademiacarrara.bg.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.