BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treviolo, minacce di morte per gli attivisti del M5S “Ma noi non ci fermeremo”

L'increscioso fatto è accaduto lunedì, quando un'attivista ha trovato nella cassetta postale di casa l'opuscolo del Movimento con l'intimidazione. Il candidato sindaco Reale: "La nostra rivoluzione probabilmente terrorizza qualcuno".

Elezioni in vista anche a Treviolo e tensione alle stelle. Forse troppo dal momento che lunedì gli attivisti del Movimento 5 Stelle, che col candidato sindaco Stefano Reale correranno alle prossime amministrative, hanno ricevuto delle minacce di morte. Una situazione che ha nettamente passato ogni limite, e poco importa se la campagna elettorale sta entrando nel vivo: "Lunedì è stato recapitato nella cassetta postale di un nostro candidato la copia di un opuscolo del nostro programma ironicamente scarabocchiato – spiega il candidato sindaco grillino -. Ne siamo consapevoli e ci vuole ben altro per scandalizzarci. Siamo i primi a fare dell’ironia un’arma. Nulla di nuovo quindi se non fosse per un’esplicita didascalia alla foto di gruppo che a tutti gli effetti è una minaccia: morte. Scritta a lettere cubitali in modo deciso e inequivocabile per essere fraintesa come cosa goliardica".

Quello accaduto pochi giorni fa non è un caso isolato a Treviolo: "E’ il terzo episodio nel giro di poco tempo – continua Reale -. Prima un volantino che paragonava il nostro gruppo al circo, poi un cartello stradale rubato da un cantiere e posizionato davanti alla casa di un’attivista con incollata sopra una fotografia della sua faccia, lunedì quest’ultima performance. E’ sicuramente in atto una rivoluzione culturale che ‘terrorizza’, in vista del voto per le europee, persone affezionate ai vecchi partiti. Ancora oggi permangono troppe facce note che teneramente promuovono ‘aria di cambiamento’ e ‘nuovo che avanza’. A noi era chiaro, ma forse non a tutti: anche nei piccoli comuni come il nostro ci possono essere conflitti di interessi radicati e meccanismi consolidati che a qualche d’uno evidentemente da fastidio vengano compromessi o sradicati".

In casa Movimento 5 Stelle, però, la voglia di andare avanti c’è ancora tutta, nonostante il gravissimo caso intimidatorio: "Di fronte a questa minaccia ribadiamo il nostro impegno a combattere qualsiasi forma di illegalità. Anche se solo un candidato del Movimento fosse eletto in consiglio la ‘morte’ sarà per la vecchia politica e accadrà l’inevitabile: ‘vinciamonoi’. Noi che crediamo che questa rivoluzione culturale debba partire ed essere viva anche nei nostri Comuni. Noi, normali cittadini, che ci sentiamo parte di una comunità e pretendiamo che la trasparenza sia alla base di qualsiasi decisione venga presa in nome della colletività. L’accaduto sarà denunciato ai carabinieri di Curno e saranno esaminati i filmati delle telecamere intorno alla zona. Questo perché la ‘minaccia grave’, tra cui quella di morte in forma anonima, prevede la reclusione fino a un anno con procedura d’ufficio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da stefano reale

    L’articolo, i suoi temi soprattutto e le modalità di “dialogo” (max caratteri) non credo siano le condizioni ideali per un confronto. Invito tutti al dibattito con gli altri candidati il 19 c/o scuola media di Treviolo – h2045. Questo spiacevole fatto ci ha già distolto abbastanza dal promuovere il programma m5s. Grazie e un saluto a tutti nella speranza non venga fraintesa la natura propositiva del commento.

  2. Scritto da planets

    treviolo è un comune di 10400 persone, c è da sperare più educate e informate di alcuni commentatori. Normalmente chi offende e denigra il lavoro degli altri non lavora per il bene comune, ed è meglio che non si identifichi col movimento 5 stelle. Noi si lavora: scrivendo, volantinando, facendo banchetti, assemblee informative sulle problematiche del territorio, tutto a nostre spese, senza gravare nelle tasche dei contribuenti, e direi che siamo gli unici

  3. Scritto da daniele

    in risposta a michele, che si diverte a dileggiare senza sapere, abitudine consolidata in italia, invito tutti quanti ad andare sul nostro sito ”m5stelle treviolo”, dove è presente il nostro programma elettorale, è anche stampato in 5000 copie a spese nostre ovviamente, è chiaro, esaustivo e parla di proposte concrete ed applicabili spesso a costo zero. E’ comprensibile a tutti…anche a lui

  4. Scritto da planets

    i leghisti hanno aperto una banca dando prova di incapacità gestionale facendosi salvare dalla banca d italia a spese dei contribuenti, la sinistra ha votato favorevole per: guerra in libia, irak, afghanistan, yugoslavia, introduzione imu, scudo fiscale per capitali mafiosi, abrogazione art 18, riforma fornero, tagli a sanità, forze dell ordine e istruzione. Hanno votato contro: tagli ai costi della politica, nuova legge elettorale, conflitto d interessi ….

  5. Scritto da Michele

    Ma quale rivoluzione culturale, basta dire stupidaggini per favore. Le minacce di morte sono una brutta cosa ma al massimo date fastidio a chi la politica la fa seriamente non con gente che manda a fan* tutti e tutto senza uno straccio di programma valido

    1. Scritto da Rosa

      Caro Michele se continui a guardare tg5 e la D’Urso è ovvio che la tua intima rivoluzione culturale è ben lontana informati prima di parlare…credi davvero che chi fa seriamente la politica sia chi parla a bassa voce?sinceramente preferisco 100 volte chi urla la verità, xkè se non te ne sei ancora accorto con educazione è da una vita che ce lo mettono in quel posto…se poi trovi persone serie ladri, collusi, demagoghi, scimmie imboccate che vanno in tv e nn sanno che dicono vedi tu…

    2. Scritto da Alessandro

      Michele, una parte del programma per Treviolo l’ho scritta io. Ti aspetto per commentarlo ed eventualmente migliorarlo dato che tu sicuramente hai delle idee migliori.

    3. Scritto da M5S

      Mi sembri leggermente fazioso e prevenuto. Come fanno a candidarsi nei comuni senza un programma, dal momento che è obbligatorio depositarlo in comune, per potersi candidare? Come fanno i 5stelle a sperare nei voti, se non presentano (secondo te) un programma valido? Non sai nemmeno ciò che dici, talmente accecato dalla paura di cambiamento….

      1. Scritto da Luigi

        Paura del cambiamento? Ma che vuoi cambiare? ahahaha ma guarda che stai parlando di Treviolo, 5 case, 4 cani ed un parroco! tornate con i piedi per terra e toglietevi gli slogan del comico dalla bocca!

        1. Scritto da M5S

          Già, perché nei paesi non c’è dell’interesse da controllare, vero? Basta vedere come si stanno scannando per le elezioni comunali: sarà puramente per la gloria? O per una pacca sulla spalla? Alà dèsmèt!

        2. Scritto da Alessandro

          4 case? Treviolo e’ il quattordicesimo comune della provincia di Bergamo, su 250 circa. Quindi tanto piccolo non e’. I parroci sono 4 comunque. Buona giornata.

  6. Scritto da planets

    è curioso che questi sussulti razzisti da parte di persone dalla dubbia intelligenza, ricordo che la minaccia di morter è un reato penale perseguibile per legge, siano rivolti solo al m5stelle. Evidentemente il fastidio arrecato dalla nostra presenza non riguarda solo i poteri forti ma anche alle menti deboli

  7. Scritto da Vito

    Così’ non si fa, solidarietà’ agli attivisti del M5 stelle

  8. Scritto da Maurizio

    Il movimento cinque stelle che piaccia o no sta andando nella direzione giusta, probabilmente costui che ha deciso di oltrepassare il limite della burla lo ha capito.
    La libertà di parola non può essere messa da parte ledendo il diritto alla vita.

  9. Scritto da Uriel

    ritengo questo fatto gravissimo visto che di volta in volta la gravità aumentava,partendo da un semplice volantino “è arrivato il circo” al cartello davanti a casa rubato di notte in un cantiere a Curnasco al programma revisionato con minacce di morte,il motivo per il quale bisogna aumentare la sicurezza nel comune di Treviolo è anche questo,non si sa mai che una persona così possa veramente prima o poi fare quello che dice,di certo starà leggendo tutto anche in questo momento.inquietante.

  10. Scritto da Pasquale Gandolfi

    Esprimo a nome mio e della lista civica PROGETTO TREVIOLO piena solidarietà a Stefano Reale e a tutti i candidati del Movimento 5 STELLE. Come già noto a Stefano e al comando dei carabinieri di Curno, Treviolo purtroppo non è nuova a messaggi di questo tipo, che in questi anni di opposizione hanno accompagnato con medesima metodologia le nostre comunicazioni. Da qualunque parte stia, il cambiamento è nell’aria e spero spazzi via anche questi rimasugli di inciviltà!

  11. Scritto da lotty

    QUALCHEDUNO