BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Val Brembilla, la promessa di Salvi: “Rappresenteremo l’intero nuovo Comune”

Carlo Giovanni Salvi, sindaco uscente di Brembilla, prova a dare continuità alla sua amministrazione nel neonato comune di Val Brembilla: “Gruppi di 4-5 persone rappresenteranno i cittadini e le problematiche territoriali di ogni zona”.

E’ il sindaco uscente di Brembilla e ora cerca di dare continuità al suo mandato anche nel neonato comune di Val Brembilla che, dopo la fusione, riunisce anche il territorio e gli elettori di Gerosa: Carlo Giovanni Salvi, 64 anni, è il candidato di “Insieme per Val Brembilla”.

Salvi, per Val Brembilla è la prima volta alle urne. La lista, in questo senso, come è stata costruita?

La nostra lista è composta da 9 candidati giovani ben preparati inseriti nel mondo del volontariato e che per la prima volta con entusiasmo e con " l’energia dell’innovazione " si accingono ad affrontare l’esperienza di amministratori, ed è completata da 3 candidati con esperienze amministrative di assessori e dal sottoscritto candidato Sindaco che insieme garantiscono " la sicurezza dell’esperienza" con la presenza di 5 donne. Nella nostra lista vi è naturalmente il rappresentante di Gerosa Pellegrini Giuseppe che è anche  presidente del  gruppo alpini. Durante la campagna referendaria, dove il candidato dell’altra lista  Zambelli si è tenuto in disparte, abbiamo garantito e lo confermiamo ora, che dal territorio delle varie frazioni (Brembilla Cadelfoglia, Gerosa, Laxolo, S.Antonio-Malentrata-Catremerio e Cerro) verranno nominati dei gruppi di 4/5 persone, i quali rappresenteranno i cittadini e le problematiche territoriali di ogni zona del nuovo comune Val Brembilla.

Quale è la priorità assoluta del vostro programma?

In questi anni nonostante i forti ridimensionamenti dei trasferimenti dello Stato ai comuni, ci siamo impegnati a mantenere,potenziare e migliorare ed in alcuni settori abbiamo ampliato i servizi alla persona, destinando maggiori risorse alle criticità sociali e nel campo dell’istruzione. Questi per noi sono le priorità assolute anche per il prossimo futuro.

Se non ci fossero i vincoli del patto di stabilità, c’è un’opera che sogna di realizzare?

Su un’ampia area centrale, acquistata con difficoltà pochi anni fa, realizzeremo il centro polivalente per l’aggregazione ed i servizi al cittadino, portando a temine i lavori già iniziati del parcheggio adiacente, l’area mercato, il percorso pedonale ed il magazzino comunale. Sull’area soprastante realizzeremo una struttura coperta fissa che potrà ospitare attività ricreative, culturali, teatrali e musicali a disposizione delle associazioni e verrà creato uno spazio di aggregazione per i giovani ed gli anziani con la costruzione di 2 campi di bocce, bar e sevizi. E’ veramente singolare leggere nel programma della lista che si è staccata dal nostro gruppo che anche loro vogliono realizzare questo progetto quando il loro candidato sindaco Zambelli ed altri del nuovo gruppo, quando erano in minoranza, hanno votato contro l’acquisto di queste aree, con motivazioni futili, cioè  che con l’acquisto di queste aree favorivamo i proprietari "nostri amici".

In un periodo di crisi come questo, quali sono i provvedimenti che l’amministrazione comunale potrebbe mettere in campo per il lavoro?

Le aziende di Val Brembilla hanno saputo con intelligenza, ingegno, innovazione e fermezza reggere il tremendo urto della interminabile crisi economica internazionale, non hanno mai chiesto assistenza, chiedono solo di essere messi in condizione di lavorare superando le problematiche della burocrazia che frena le loro attività. Questi sono i punti su cui noi vogliamo intervenire agevolando e sostenendo le imprese, coinvolgendo anche gli altri enti preposti, Provincia, (o ente sostitutivo) Regione e Camera di commercio e le stesse associazioni imprenditoriali. Ci poniamo inoltre l’obbiettivo di far riscoprire Val Brembilla non solo come una zona con florida industria, ma anche come meta per il turismo e gite fuori porta, attueremo incentivi a sostegno del settore agro-turistico e sostegno al commercio come nel recente passato tramite il Distretto diffuso del commercio.

Sul tema della sicurezza il vostro programma cosa prevede?

Già collaboriamo in senso riservato con le forze dell’ordine preposte a questi compiti, anche se fortunatamente questo fenomeno da noi non è accentuato, comunque non intendiamo sottovalutare queste problematiche aumentando l’attenzione tramite il rafforzamento della video sorveglianza sempre in collaborazione con le forze dell’ordine. Diceva prima dei giovani in lista. Quale ruolo avranno nell’amministrazione? Il fatto di avere avuto l’adesione di molti giovani nella nostra lista dà già il senso della nostra attenzione a questo settore, vogliamo che i giovani diventino soggetti attivi della nostra vita sociale ed amministrativa, che loro stessi possano attuare  cioè quel motto "cosa io individuo insieme ad  altri  possiamo fare per il nostro comune".

Per l’Expo 2015 a cosa avete pensato?

Le nostre aziende da tempo sempre con intelligenza e lungimiranza hanno saputo mettere le radici delle loro attività anche in paesi esteri, metteremo in atto tutte le possibili attività per sfruttare al meglio le opportunità e le occasione che Expo 2015 offrirà per il  nostro territorio nel campo prduttivo, agro-alimentare e commerciale. Del resto il comune Gerosa (sindaco Monzani) in accordo con il comune di Brembilla (non ancora uniti) hanno presentato un progetto già approvato dalla Provincia per il rilancio delle sane tradizioni alimentari, che prevede un circuito turistico che parte dalla ex chiesa Santa Maria di Gerosa, dove sarà creata una esposizione permanente con opere realizzate da artisti Bergamaschi e verranno recuperate le baite vicine per adibirle a lavorazioni di prodotti per alimentazione sana (zona dello strachì tunt e taleggio), si percorrerà la pista ciclo-pedonale già in parte ristrutturata, per raggiungere il santuario della Madonna della Foppa dove nella casa vicina sarà realizzato un centro di accoglienza turistico.

Nella corsa a sindaco di Val Brembilla c’è qualcosa che, secondo lei, la vostra lista ha in più dei concorrenti?

Umiltà, concretezza e sincerità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Dario

    Forza MARA Pesenti !!!!!!

  2. Scritto da Gianni

    Grazie

  3. Scritto da giuseppe

    l’umiltà e la sincerità si vedono subito dalle risposte…. auguri……