BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gori e la veranda: tecnici comunali al lavoro per le verifiche

Tecnici comunali al lavoro nell'abitazione di via Porta Dipinta 34 che, secondo una denuncia della Lega Nord, sarebbe stata oggetto di un presunto abuso edilizio: l'immobile in questione sarebbe di proprietà del candidato sindaco del centrosinistra Giorgio Gori, e oggi affittato a terzi. Le verifiche diranno se l'ampliamento del porticato sia stato fatto con i necessari permessi.

I tecnici del Comune di Bergamo sono al lavoro per verificare se, nella casa di proprietà del candidato sindaco del centrosinistra Giorgio Gori in via Porta Dipinta 34, ci sia stato effettivamente un abuso edilizio.

Lunedì 12 maggio i tre tecnici sono arrivati nell’abitazione nel primo pomeriggio. Le verifiche sono durate una mezz’ora dopodiché i tre tecnici se ne sono andati con misure e foto del porticato finito nella bufera.

La denuncia era arrivata dal capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale Alberto Ribolla e dal segretario provinciale del Carroccio Daniele Belotti che, di pari passo, chiedevano agli uffici competenti del Comune di fare le necessarie verifiche del caso: secondo quanto denunciato, infatti, l’abuso riguarderebbe un porticato trasformato in veranda chiusa con pareti di vetro all’interno dell’abitazione in via Porta Dipinta 34 nella quale Giorgio Gori avrebbe abitato dal 1995 al 2012. 

Immediata era stata la replica alle accuse: "Il portico di cui si parla è sempre esistiti – aveva risposto Giorgio Gori – Qualche anno fa è stata fata la sistemazione del tetto ed è stato dotato di pannelli trasparenti rimovibili. Ho comunque chiesto ai miei tecnici un’ulteriore rassicurazione sulla regolarità dei lavori e qualora vi fossero inesattenze non esiterò a correggerle".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da NON COL VENTO

    Avrebbe fatto a bene a non inventarsi storie (plexiglass o altro), dicendo subito che non si era reso conto che fosse così faccenda grave, dal momento che non dà fastidio a nessuno. sappiamo tutti che in questi casi il tecnico dice: “se inoltriamo domanda ce la respingono, facciamo i lavori in fretta, tanto non se ne accorge nessuno”

  2. Scritto da Giacomo

    Che esagerati a solo chiuso un portico

  3. Scritto da Mattew

    Che la lega sia a corto di argomenti è ormai risaputo…….che utilizzi questi spot per la campagna elettorale è imbarazzante che giorgio gori pratichi abusivismi edilizi è inaccettabile…….a prescindere dal partito che rappresenta……staremo a vedere!!!!

  4. Scritto da robin hood

    Mi chiedo peché un cittadino non possa avere accesso alle pratiche autorizzattive. dove è la trasparenza? Tutti dovremmo agire bene, ma l’ esempio deve venire per prima cosa da chi ci governa. Il cittadino deve sapere.

  5. Scritto da usiamo il cervello

    Città alta e i colli sono pieni di abusi del genere, capanni degli attrezzi trasformati in mega ville,sentieri dove si passava da centinaia di anni chiusi per realizzare le piscine, etc. Con la complicità delle diverse forze politiche che hanno governato la città. E poi provate a vedere come sono accatastati. Se un poveretto vuol allargare di mezzo metro una casa nei quartieri degradati dall’aeroporto deve chiedere la licenza edilizia e pagare una montagna di soldi.

  6. Scritto da bdc

    Un film già visto……milionario con cuore a sinistra, portafoglio e veranda a destra….e grande moschea per tutti.

  7. Scritto da giggi

    a me andrebbe bene!

  8. Scritto da giobatta

    pro domo sua

  9. Scritto da Silvana

    Da buon sinistro … verra’ sicuramente insabbiato tutto.
    Prego pubblicare !

  10. Scritto da Il gipeto

    La piu’grande anomalia di questa vicenda e’il metodo di denuncia e controlo messi in campo dalla politica e dai tecnici comunali…se e’ vero quel che si scrive mi chiedo come e con quale motivazione di interesse un consigliere comunale avrebbe diritto di accesso alla verifica delle pratiche autorizzative di un cittadino come gli altri…e con quale metodo i tecnici comunali svolgono i controlli ? Su commissione in campagna elettorale ?

  11. Scritto da la legge è uguali per tutti

    C’è anche da complimentarsi per la tempistica delle verifiche! Si è mai vista tanta celerità!!!

  12. Scritto da al

    ma dove erano i tecnici comunali, perchè non hanno controllato l’opera, ma dove era la giunta compresa la Lega ?

  13. Scritto da Pierangelo

    certo che se fosse vera la notizia, ci sarebbe da mettersi le mani nei capelli se nei prossimi anni dovesse governarci un personaggio del genere!

    1. Scritto da umberto

      Polemica di bassa….lega. Non mi piace Gori, non lo voterei sindaco, ma usare questi mezzucci per attaccarlo è veramente squallido. Sono convinto che chiunque di noi, TUTTI, se passati al setaccio, abbiamo qualcosa fuori posto, fuori regola, anche nei comportamenti…..mai gettato un mozzicone di sigaretta in terra? mai attraversato la strada a piedi con il rosso ? ecc ecc