BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Vendola a Bergamo: “La Lombardia soffocata dalla ‘ndrangheta” fotogallery

“La Lombardia è stata lungamente coltivata dalle parole fasulle di chi con il razzismo ha piantato fortuna e ha consentito alle 'ndranghete di soffocarla”. Nichi Vendola arriva a Bergamo e non perde occasione per attaccare chi proprio in Bergamasca ha raccolto molte delle sue fortune politiche: la Lega Nord. Dal palco di piazza Vittorio Veneto, di fronte a molti militanti di Sinistra ecologia e libertà, il presidente pugliese ha messo in guardia tutti dal populismo.

Più informazioni su

“La Lombardia è stata lungamente coltivata dalle parole fasulle di chi con il razzismo ha piantato fortuna e ha consentito alle ‘ndranghete di soffocarla”. Nichi Vendola arriva a Bergamo e non perde occasione per attaccare chi proprio in Bergamasca ha raccolto molte delle sue fortune politiche: la Lega Nord. Dal palco di piazza Vittorio Veneto, di fronte a molti militanti di Sinistra ecologia e libertà, il presidente pugliese ha messo in guardia tutti dal populismo: “Le parole devono servire per costruire, sono strumento per guadagnare conoscenza. In questa Europa dove tanti ubriacano l’opinione pubblica come l’idea dell’euro come uno spauracchio. Propongono referendum contro la moneta. E’ un bell’argomento che serve per depistare, per ingannare. Il vero problema è che ci sono pochissimi che hanno troppi euro e tanti che ne hanno troppo pochi. Finora ogni generazione ha vissuto un salto, un avanzamento. Ora questa storia si è fermata. Non c’è la certezza di un miglioramento. E nelle case di molti e entrata la parola precarietà. Il futuro come un piano inclinato. Rischia di saltare tutto per aria”.

Guarda la galleria fotografica

Prima di Nichi Vendola è intervenuto Giorgio Gori, candidato sindaco del centrosinistra sostenuto anche da Sel. “Bergamo deve tornare ad essere una città aperta, tollerante amica delle diversità. Nichi vendola meglio rappresenta questo concetto di libertà”. Sul palco anche Luciano Ongaro, candidato nella lista di Sel. Siamo di sinistra e vogliamo governare questa città. Vogliamo garantire la sicurezza, ma non la paura. Bergamo sarà una città aperta”.

Guarda il video

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da MAURIZIO

    La Lombardia è soffocata da leggi, norme e regolamenti incomprensibili e truffaldini che il partito di Vendola ha approvato o talvolta redatto negli ultimi trent’anni. La ‘drangheta è un circolo di pensionati rispetto alle istituzioni occupate dai partiti che rubano o fanno morire la gente a norma di legge.

  2. Scritto da Smettila

    Da che pulpito! Va a casa tua.

  3. Scritto da chiara

    Grandissima affluenza sul sentierone!!! A Vendola conviene stare a casa la prossima volta.

  4. Scritto da leo cat

    Certo che il problema è la disuguaglianza, stavi lottando x ridurla quando ti genuflettevi con i patron dell’ILVA? Riprendere le masse corse ad ascoltare mai? Così, tanto x rendere possibile un confronto con martedì 13, ore 20,30.

  5. Scritto da MPT

    67 persone dopo che: “Io e il mio capo di gabinetto abbiamo riso per un quarto d’ora”….anche troppe,se poi è venuto a Bergamo per appoggiare Gori…decisamente troppe

  6. Scritto da elettore

    67 persone ad assistere. Forse la gente non ci crede piu’ ?

  7. Scritto da Oscar

    Ma ce n’erano almeno 10/12 ad ascoltarlo ??

  8. Scritto da Luigi

    Certo, invece dalle sue parti si respira aria fresca e salubre…. Ma cor…

  9. Scritto da Vito

    Eh si, le ronde padane non si sono accorte di nulla, vedevano in giro solo burqa…poi ci si mise pure l’aiutino del prefetto di Milano, Lombardi che 4 anni fa esclamò’ fiero “la mafia in Lombardia non esiste ! “

    1. Scritto da Mister Bean

      E ti pareva che qualche fenomeno non desse colpa alla lega anche della criminalità organizzata?
      1. Ripassati la legge del confino, sostenuta e votata da dc e pci, poi vediamo come mai sono arrivati tanti mafiosi qui da noi.
      2. Non tutti i calabresi sono della ‘ndrangheta, ma tutti gli ‘ndranghetisti sono calabresi.
      Ovviamente ciò vale per la camorra, la mafia e la sacra corona unita.
      La criminalità organizzata ha origine nel sud, noi siamo solo stati invasi, come sempre.

  10. Scritto da il polemico

    se lo dice uno che è governatore di una terra ricca di cosche……..che ha fatto lui per cercare di sradicarle?comunque per cercare le varie mafie,non serve scomodare l’ndrangheta,ma basta farsi un giro nei comuni quando c’è da farsi rilasciare dei permessi,come il tipo di un grosso comune che per il suo interessemento su una pratica ,ha chiesto velatamente,ma non tanto,un riconoscimento…..da fonte sicura

  11. Scritto da rob

    Nichi ma che stai a di’?