BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Elezioni universitarie Stravince Uni+ ma affluenza ai minimi

La lista Uni+ ha vinto le elezioni universitarie con una percentuale del 70%, risultato quasi bulgaro. Il dato significativo è però l'affluenza al voto: 8,05% a fronte del 10,02% dell’ultima tornata. Pochissimi studenti hanno deciso di recarsi ai seggi.

Più informazioni su

La lista Uni+ ha vinto le elezioni universitarie con una percentuale del 70%, risultato quasi bulgaro. Il dato significativo è però l’affluenza al voto: 8,05% a fronte del 10,02% dell’ultima tornata. Pochissimi studenti hanno deciso di recarsi ai seggi. La lista n. 1 “Uni+” è risultata vincente in tutti gli organi centrali, raccogliendo il consenso del 70% dell’elettorato, raggiungendo addirittura il 95% in alcuni Dipartimenti ed eleggendo 3 rappresentanti degli studenti su 3 al Senato accademico, 2 rappresentanti su 2 al Consiglio di amministrazione, 1 rappresentante su 1 al Nucleo di valutazione di Ateneo, 1 rappresentante su 1 al Comitato regionale per il diritto allo studio universitario, 2 rappresentanti su 2 al Comitato per lo sport universitario, 4 rappresentanti su 4 alla Commissione paritetica docenti-studenti del Dipartimento di Scienze umane e sociali, 3 rappresentanti su 3 alla Commissione paritetica del Dipartimento di Lettere e Filosofia (la Lista n. 2 “Universitari per Unibg” non aveva qui presentato alcuna candidatura come anche nel Dipartimento di Giurisprudenza ) 4 rappresentanti su 4 alla Commissione paritetica del Dipartimento di Lingue, letterature straniere e comunicazione, 3 rappresentanti su 3 alla Commissione paritetica del Dipartimento di Giurisprudenza, 3 rappresentati su 4 alla Commissione paritetica del Dipartimento di Scienze aziendali, economiche e metodi quantitativi e 3 rappresentanti su 4 alla Commissione paritetica del Dipartimento di Ingegneria, ove la Lista n. 2 avrebbe avuto diritto ad ottenere due seggi ma aveva presentato un’unica candidatura. 

“Ringraziamo tutti coloro che hanno sostenuto il nostro progetto, che hanno creduto nel nostro gruppo e che ci hanno scelto come loro rappresentanti – si legge nel comunicato di Uni+ -. Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto anche quest’anno; una vittoria così netta era del tutto inaspettata. Questa tornata elettorale ha premiato il lavoro svolto, durante il precedente mandato, sia in università che nella città che la ospita; un lavoro reso possibile dalla perfetta sinergia tra rappresentanti eletti a tutti i livelli di Ateneo e collaboratori esterni nonché membri dell’associazione Uni+ che hanno sempre supportato ogni nostra iniziativa”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da MAURIZIO

    Il rappresentante di una istituzione pubblica decente non deve governare con il 6% dei consensi. Se la gente non vuole governare, il rappresentante del 6% si dimette e si limita alla pura gestione ordinaria, senza prendere nessuna decisione rilevante. Si torna a votare. Poiché le elezioni universitarie non sono certamente digitalizzate, visto che spendiamo i soldi per le cattedre inutili, il CdA troverà i fondi per rendere possibili elezioni online. Punto.

  2. Scritto da MAURIZIO

    Il 70% dell’8,05% credo faccia il 5,95% della popolazione avente diritto di voto. Però non si tratta di percentuale bulgara, ma, come dimostra l’entusiasmo dei trionfatori, di consenso italico: la legittimità a governare è data dal ruolo istituzionale invece che dal consenso elettorale. Si chiama dittatura burocratica italiana. Un cosa meravigliosa.

  3. Scritto da Luigi

    Una delle cose più inutili ..