BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Assemblea straordinaria e ordinaria dei Soci Cosa cambia in Ubi Banca fotogallery

Approvata la distribuzione di un dividendo unitario di 0,06 Euro alle 900.048.572 azioni Ubi Banca in circolazione, per un totale di circa 54 milioni di euro.

Più informazioni su

Che cosa cambia dall’assemblea straordinaria e dall’ordinaria di Ubi Banca che si sono svolte nella giornata di sabato 10 maggio a Brescia?

L’Assemblea dei Soci, riunitasi dapprima in sede straordinaria, ha approvato le modifiche agli articoli dello statuto sociale come proposte dal Consiglio di Sorveglianza.  Le modifiche sono state deliberate in presenza di 6.980 soci, rappresentanti il 26,475% del capitale sociale; i voti a favore sono stati 6.870 rappresentanti il 26,436% del capitale sociale, i voti contrari sono stati 95, gli astenuti 15.

LE MODIFICHE INTRODOTTE ALLO STATUTO

Tra le modifiche introdotte, si segnalano in particolare le seguenti:

a) riduzione del numero dei componenti del Consiglio di Sorveglianza da 23 a 17, con effetto dal prossimo rinnovo del Consiglio, nonché la riduzione da 11 a 9 nelle previsioni statutarie del numero massimo dei componenti del Consiglio di Gestione, prevedendo, nell’ambito di detto Consiglio, la presenza di dirigenti apicali della Banca (situazione già in essere per il Consiglio di Gestione in carica);

b) rafforzamento dei requisiti di professionalità per i componenti degli organi sociali rispetto a quelli previsti dalla vigente normativa, nonché introduzione di limiti di età per l’assunzione delle cariche; per quanto concerne il Consiglio di Sorveglianza, la maggioranza dei componenti dovrà essere in possesso dei requisiti di indipendenza previsti dal Codice di Autodisciplina promosso dalla Borsa Italiana e, per le cariche apicali di detto Consiglio, è stato fissato un limite massimo al numero di mandati;

c) mantenimento del principio del voto capitario nella selezione delle due liste di maggioranza e di minoranza per l’elezione del Consiglio di Sorveglianza, accompagnato da un meccanismo di premio nell’attribuzione di Consiglieri che tiene conto del capitale complessivamente detenuto dai soci che hanno votato ciascuna lista qualora superi il 10% del capitale sociale. Questa impostazione permette di far convergere in maniera integrata i differenti interessi degli stakeholder del Gruppo; d) la presentazione delle liste per l’elezione dei Consiglieri di Sorveglianza potrà essere effettuata da parte di:

– almeno 500 soci che rappresentino almeno lo 0,5% del capitale sociale;

– dal Consiglio di Sorveglianza uscente con proposta supportata da almeno 500 soci che rappresentino almeno lo 0,5% del capitale sociale;

– da Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio (OICR) che siano titolari complessivamente di almeno l’1% del capitale sociale e che abbiano diritto di intervenire e di votare nell’assemblea chiamata ad eleggere il Consiglio di Sorveglianza.

e) introduzione della video-conferenza nelle adunanze assembleari e aumento del numero di deleghe fino a cinque per ogni socio, per favorire la partecipazione assembleare.

ASSEMBLEA ORDINARIA: IL BILANCIO DI ESERCIZIO

L’Assemblea ha quindi proseguito la seduta in sede ordinaria, deliberando come segue in merito ai punti all’ordine del giorno:

1) Il Presidente del Consiglio di Gestione, Rag. Franco Polotti, ha proceduto all’illustrazione dei dati relativi all’andamento dell’esercizio 2013 e dei risultati conseguiti, approvati dal Consiglio di Sorveglianza in data 26 marzo scorso.

L’Assemblea ha quindi deliberato la destinazione dell’utile d’esercizio della Capogruppo, come proposta dal Consiglio di Gestione e approvata dal Consiglio di Sorveglianza, e quindi la distribuzione di un dividendo di 0,06 euro per azione alle 900.048.572 azioni ordinarie di Ubi Banca in circolazione, per un monte dividendi complessivamente pari a circa 54 milioni di euro, a valere sull’utile della Capogruppo.

Il dividendo sarà messo in pagamento con data di stacco, record date e data di pagamento rispettivamente il 19, 21 e 22 maggio 2014.

IL COLLEGIO DEI PROBIVIRI

L’Assemblea ha provveduto a integrare il Collegio dei Probiviri confermando l’avvocato Attilio Rota, subentrato il 14 settembre 2013 a seguito della scomparsa dell’avvocato Mario Caffi, alla carica di Proboviro Effettivo e nominando il professor Rodolfo Luzzana alla carica di Proboviro Supplente.

Si ricorda che i due componenti del Collegio dei Probiviri scadranno, insieme a quelli già in carica, alla data dell’Assemblea 2015.

I COMPENSI AGGIUNTIVI

L’Assemblea ha deliberato di determinare il compenso aggiuntivo da attribuire ai Consiglieri di Sorveglianza membri del Comitato per il Controllo Interno per lo svolgimento dell’incarico di Organismo di Vigilanza ex D. Lgs. 231/2001 – in conseguenza della evoluzione del Modello 231 di UBI Banca, che prevede l’assegnazione delle funzioni di Organismo di Vigilanza ex D.Lgs. 231/2001 ad un organismo collegiale corrispondente con la composizione del Comitato per il Controllo Interno di UBI Banca, costituito ai sensi dell’art. 49 dello Statuto nell’ambito dello stesso Consiglio di Sorveglianza – nella misura del 15% dell’attuale compenso spettante ai membri del Comitato per il Controllo Interno (ossia complessivamente euro 51.000 con decorrenza dal 1° gennaio 2014).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.