BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Riforma Ubi, Moltrasio: “Fondamentale il dialogo continuo con i soci”- Video fotogallery

Andrea Moltrasio, presidente del Consiglio di Sorveglianza di Ubi Banca, al termine dell'assemblea straordinaria di Brescia commenta a caldo i risultati: "Abbiamo fatto dei passi avanti per sistemare l'economia reale, la prossima sfida come Ubi è continuare ad aiutare famiglie ed imprese oltre a crescere come banca".

L’attenzione all’economia reale, con un particolare riguardo verso famiglie e piccole e medie imprese, i social bod per aiutare progetti di ricerca e sostenere associazioni sono solamente alcune delle prossime e immediate sfide di Ubi Banca. I riflettori sull’assemblea straordinaria dei soci di Ubi Banca che ha segnato importanti modifiche allo statuto, non si sono ancora spenti che Andrea Moltrasio, presidente del Consiglio di Sorveglianza di Ubi Banca, mette in calendario le prossime tappe. Non risponde alle proteste dei consiglieri ribelli capitanati da Andrea Resti che invitavano al voto contrario o all’astensione. Non cerca polemica, raccoglie un consenso quasi unanime – 6.870 voti favorevoli contro 95 contrari e 15 astenuti – praticamente il 98,5% dei soci partecipanti all’assemblea.

Una prova superata a pieni voti per se stesso, ma anche per il lavoro di squadra con l’amministratore delegato Victor Massiah e il consiglio di gestione presieduto da Franco Polotti. Moltrasio nega categoricamente che ci sia da parte di Ubi interessamento per Veneto Banca. "Non c’è nessun dossier su questa questione" taglia corto. Non teme la presenza importanti fondi nell’azionariato, nè tantomeno che questi si propongano in una futura lista: "Sarebbe il segno che la banca ha operato bene". Superata con successo la prova della sua prima assemblea da presidente ecco che cosa ha dichiarato a Bergamonews:

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.