BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Saint-Gobain sceglie Isover per la produzione di un isolante innovativo

Il colosso francese delle costruzioni Saint-Gobain ha scelto lo stabilimento bergamasco di Isover per produrre una nuova lana di vetro del tutto naturale a base di vetro riciclato, sabbia, zucchero e limone: l'azienda di Vidalengo sarà l'unica al mondo a produrre l'Isover 4+ per il 2014 e il 2015.

È lo stabilimento Isover di Vidalengo di Caravaggio, in provincia di Bergamo, ad essere stato scelto nel mondo da Saint-Gobain, riferimento nel mercato dei materiali innovativi per l’edilizia moderna, per la produzione e la commercializzazione del nuovo isolante Isover 4+.  

Si tratta di una lana di vetro di nuova concezione, totalmente naturale, facile da utilizzare e posare, messa a punto dai laboratori Saint-Gobain per offrire maggior benessere e sostenibilità negli interventi di isolamento termoacustico in interni. L’innovativo prodotto, a base di vetro riciclato e sabbia, presenta un colore unico, grazie allo speciale legante brevettato di zucchero e limone. Isover 4+ assicura non solo perfetto isolamento termoacustico, protezione dal fuoco e comfort di posa, ma anche massima qualità dell’aria interna.  

Per Vidalengo, il nuovo materiale rappresenta un’opportunità unica per valorizzare un suo ruolo strategico e di innovazione nel sistema produttivo del Gruppo, non solo in Italia, anche perché il brevetto, di stampo internazionale, è stato adattato alla realtà del mercato locale dal team italiano dello stabilimento.  

Con oltre 50 anni di storia, una superficie di circa 300mila metri quadrati e 72 dipendenti, quello bergamasco di Isover è d’altronde oggi uno dei più moderni impianti di produzione di isolanti in Italia ed ha avuto un ruolo cruciale nella messa a punto del nuovo isolante in qualità di stabilimento pilota per la sua industrializzazione e il suo lancio commerciale. L’Italia sarà quindi per tutto il 2014 e il 2015 l’unico Paese al mondo a produrre e offrire al mercato l’Isover 4+.  

Grazie a interventi specifici di ammodernamento e investimenti complessivi per circa due milioni di euro nell’ultimo biennio, oggi lo stabilimento di Vidalengo ha una capacità produttiva di circa  40.000 tonnellate annue di lana di vetro, da destinare non solo al mercato italiano, ma anche alle consociate del Gruppo all’estero.  

La storia recente di Vidalengo era già stata caratterizzata da interventi di rafforzamento della produzione da parte di Saint-Gobain, pur in un contesto congiunturale non favorevole e che ancora penalizza in modo particolarmente severo il mercato delle costruzioni. Già nel 2011, ad esempio, era stato completamente ricostruito il forno elettrico dell’impianto, con un investimento pari a 4 milioni di euro.  

D’ora in poi, circa il 60% della produzione destinata al mercato italiano sarà realizzata con Isover 4+.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da BATTISTA BELLONI

    Sono contento di questa informazione perche’ giravano voci che avrebbero chiuso lo stabilimento di Vidalengo