BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Oriani e Fabbietti lanciano la campagna: “Noi, trentenni concreti e grintosi”

I candidati di Forza Italia Matteo Oriani, Consigliere Provinciale uscente, e Paola Fabbietti, Consigliere uscente della 2° Circoscrizione, hanno lanciato la loro campagna elettorale in abbinata. Alla presenza di oltre un centinaio di sostenitori Oriani ha spiegato le motivazioni della scelta di correre in abbinata con Paola Fabbietti, volto nuovo negli ambienti azzurri ma con un anno e mezzo di esperienza amministrativa nella seconda circoscrizione.

Più informazioni su

I candidati di Forza Italia Matteo Oriani, Consigliere Provinciale uscente, e Paola Fabbietti, Consigliere uscente della 2° Circoscrizione, hanno lanciato la loro campagna elettorale in abbinata. Alla presenza di oltre un centinaio di sostenitori Oriani ha spiegato le motivazioni della scelta di correre in abbinata con Paola Fabbietti, volto nuovo negli ambienti azzurri ma con un anno e mezzo di esperienza amministrativa nella seconda circoscrizione. “Siamo entrambi trentenni – ha spiegato Oriani – tutti e due viviamo l’incertezza lavorativa che caratterizza la nostra generazione: Paola perché libera professionista, io perché con un contratto a tempo determinato. Entrambi abbiamo esperienza amministrativa, lei in Circoscrizione, io in Provincia. Conosciamo la complessità e le problematiche della gestione della cosa pubblica. Ma soprattutto ci accomuna un aspetto: la concretezza del fare, la volontà di dare risposte alle richieste dei cittadini, positive o negative che siano. E a questa concretezza uniamo la grinta che ci contraddistingue”.

“Punteremo su una politica semplice – ha proseguito Paola Fabbietti – la politica “del semaforo e della buca”, delle piccole manutenzioni per tenere ordinata la nostra città e per risolvere quei piccoli problemi quotidiani che se non affrontati per tempo possono diventare critici. Ciò che mettiamo a disposizione è l’attenzione all’ascolto delle richieste e la volontà di dare sempre risposta”. 

All’aperitivo anche un ospite dal lungo corso politico, esperto nel campo delle campagne elettorali e delle preferenze, Carlo Saffioti, già Consigliere Regionale per 4 mandati: “Sono qui per sostenere la campagna elettorale di questi due giovani candidati. Matteo lo conosco da tempo e lo stimo perché, a differenza di altri giovani politici, ha la disponibilità ad ascoltare, la volontà di studiare e approfondire, la capacità di dare risposte grazie ad una esperienza in tutti i livelli amministrativi: Comune, Provincia e Regione. Paola è giovane ed aggiunge alla squadra la visione del cittadino, la volontà di capire, la voglia di apprendere e di impegnarsi.” Durante l’aperitivo, oltre all’usuale materiale elettorale, è stato distribuito a tutti i sostenitori un piccolo “manuale del sostenitore” che fornisce indicazioni su come sostenere la campagna elettorale dei candidati e alcuni suggerimenti per appoggiare il candidato sindaco Tentorio e Forza Italia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mario

    Povera Forza ITALIA cuttadina (se esiste ancora!) Ridotta ad un tintinnar di gomitate e colpi bassi e che guerra tra i reducini di Arcore e i Formigoniani! Il colpo gobbo é il Bettoni in pole e dentro lui di stazza oltre 100kg in linea gli altri due uno della Regione e l altro della provincia..Linea sobria austera da 6000 kal.giorno…ma i bergamaschi sono generosi e un pó tigotti (paolotti e sempliciotti) e vi voteranno di certo

  2. Scritto da cri

    Ma Oriani non era il più stretto collaboratore di quel Saffiotti indagato per una triste storia di rimborsi a detta dei pm non propriamente limpidi in Regione Lombardia? Saffiotti certo non verrà condannato. Resta il fatto che certe spese sono parse decisamente poco opportune.

  3. Scritto da carlo

    Tra tanti trentenni impegnati (non in ghirigori) ma per una politica che da risposte Oriani è uno dei pochi che si merita di portare la sua esperienza dalla provincia al comune.Quando avevamo bisogno di riposte lui c’era sempre, a differenza di molti altri nel partito e non.

  4. Scritto da guru

    In sostanza ha detto che lo fa solo perché non ha un lavoro.. Bella roba..

  5. Scritto da Luca

    Trentenni….oriani all’alba dei 40….consigliere provinciale uscente…con il desiderio e ambizione di riciclarsi in Comune…per di più non residente a Bergamo..ma dia su… Staccati dalla cadrega

    1. Scritto da Riva

      Oriani ne ha 36… i 40 sono ancora lontani. O i trentenni si contano solo fino ai 35? Oriani è anche Consigliere Provinciale uscente eletto in città e nei 5 anni non poche sono state le azioni anche sulla città. Sulla non residenza in città non è il primo ne l’unico candidato che non ha la formale residenza in città. Vorrà dire che se prende voti non potrà essersi autovotato.