BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Zenoni, candidato 5 Stelle “Basta con il business, vendiamo le quote Sacbo”

“Il Comune di Bergamo deve vendere le quote Sacbo”. Deciso e categorico. Il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle Marcello Zenoni ha le idee chiare sul futuro dell'aeroporto di Orio al Serio. In caso di vittoria alle prossime elezioni metterebbe sul mercato le azioni della società detenute da Palafrizzoni. Non per fare cassa, ma per eliminare il conflitto di interessi di un'amministrazione che deve rispondere ai cittadini e allo stesso tempo è chiamata a partecipare al business della società.

“Il Comune di Bergamo deve vendere le quote Sacbo”. Deciso e categorico. Il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle Marcello Zenoni ha le idee chiare sul futuro dell’aeroporto di Orio al Serio. In caso di vittoria alle prossime elezioni metterebbe sul mercato le azioni della società detenute da Palafrizzoni. Non per fare cassa, ma per eliminare il conflitto di interessi di un’amministrazione che deve rispondere ai cittadini e allo stesso tempo è chiamata a partecipare al business della società. Franco Tentorio e Giorgio Gori non credono che la vendita delle quote sia la strada migliore. “La giustificazione di tenersele solo per avere più voce in capitolo non regge – spiega Zenoni -. Sacbo deve ascoltare per forza il Comune di Bergamo, a cui potrebbe rimanere una quota simbolica necessaria esclusivamente per partecipare al cda. Su molte tematiche, anche senza azioni, Palafrizzoni deve essere presente e Sacbo deve ascoltare l’ente pubblico”.

La vendita della partecipazione sarà argomento del confronto di stasera (giovedì 8 maggio, auditorium San Sisto ore 20.30) organizzato dall’associazione “Colognola per il suo futuro”. “E’ proprio ai cittadini che noi dobbiamo rispondere e dare certezze, svicolarsi e fugare ogni dubbio su possibili secondi fini – continua Zenoni -. Il Comune deve interessarsi ai cittadini, non fare business”.

Da sindaco, Zenoni cercherebbe di stoppare anche la realizzazione del parcheggio chiesto da Sacbo e approvato dal Consiglio comunale un anno fa. “Bisogna fare tutto il possibile per non costruirlo. E’ una follia. Sono stati spesi 28 milioni per comprare il terreno da Percassi, soldi che potevano essere investiti in trasporto pubblico. E poi diciamocelo: quel parcheggio a raso su un’area verde immacolata non serve a nessun bergamasco. Serve solo per il business di Sacbo. L’approvazione di quell’opera è stata gestita in modo quanto meno opaco”. Il candidato del Movimento 5 Stelle ha incontrato più volte i cittadini che fanno parte del comitato aeroporto. “Sono agguerriti e delusi dalla politica. Non posso che dargli ragione. Anche perché alle parole e alle rassicurazioni di Tentorio non sono seguiti i fatti. Non dico di avere la soluzione in tasca perché la situazione è sempre più critica. Ormai c’è una contrapposizione tra lavoro e salute che trasforma la questione aeroporto in una mini Taranto. In ogni caso non si può far finta di ascoltare i cittadini. Noi non lo faremo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da juri

    Allora continuate a votare sempre gli stessi…..e mi raccomando….continuate a lamentarvi di tutto

    1. Scritto da Sandro

      Io so bene per chi votare, persone oneste e competenti, poco dedite alle palle e alle cialtronaggini. Non certo voi

      1. Scritto da Viola

        5 STELLE A VITA.

  2. Scritto da elisa

    Senza polemica, mi spiegate perchè i 28 milioni SACBO avrebbe dovuto spenderli in trasporto pubblico? se una soc. SPA decide di fare un (pessimo o meno, non importa) investimento, non sono affari suoi? la “quota” del comune che eventualmente sarebbe stata investita in trasporto pubblico non è certo il 100%!!!

    1. Scritto da Non col vento

      Forse sono stato troppo ermetico non è Sacbo che deve investire nella tramvia, ma il Comune disfandosi della partecipazione azionaria. Tra l’altro superando un pesante conflitto di interessi

    2. Scritto da Mar

      Vero… ma ciò non è coerente con la cassa integrazione per i 307 dipendenti

      1. Scritto da Andrea

        cos’altro potevano fare??

  3. Scritto da Non col vento

    Nessuna simpatia per Grillo e per i suoi 5 stelle, ma questa volta il sig. Zenoni ha ragione da vendere. Il Comune non deve fare impresa, pensi piuttosto ad usare i proventi per fare la tramvia Seriate/Ponte San Pietro.

  4. Scritto da Osvaldo

    E dopo che ha risolto il “conflitto di interessi” Zenoni cosa fa ? D’accordo raccogliere un po di votarelli a colognola ma lo racconti anche ai lavoratori di orio, al suo indotto e a tutti gli altri bergamaschi. Con altrettanta chiarezza e pienamente liberato dal conflitto di interessi, così vediamo quanti voti raccoglie.

  5. Scritto da Ennio

    Non è sbagliato il sistema di controllare dall’interno, è sbagliato coloro che si adoperano e non adoperano per tale compito. Certo è che se partiamo con il proposito che di SICURO qualcuno ruberà, non dimostreremo mai la bontà o meno del sistema attuale. Per cui il candidato M5S, perché non può dimostrare invece di essere solo poliziotto, anche di saper fare il bravo manager ? Non è quello che si chiede a chi è più vicino sul territorio e cioè ai sindaci ?

    1. Scritto da Piero

      In teoria le esperienze del passato dovrebbero servire per non ricadere più in certi rischi… Fresche di stamattina Scajola, Expo 2015… tutti i giorni i pubblici dirigenti e politici ce ne insegnano una peggio dell’altra…. Direi meglio non rischiare. Le dà fastidio che Zenoni non voglia fare il manager ma che con un altro sistema ottenga gli stessi risultati? Boh, valli a capire ‘sti teorici dell’economia!

  6. Scritto da Andrea

    così lui se ne lava le mani e le caprette che vivono a colognola lo votano perchè ha detto delle belle parole…..no alla comicità in politica!!!!

    1. Scritto da comicità?

      E no ai post offensivi dei troll piddini, sempre privi di argomenti. Quando erano i 5* a chiedere il taglio degli F35 non si poteva causa dei contratti firmati, quando lo dice l’ebetino i contratti firmati non ci sono più?

      1. Scritto da Eccolo !

        Gli f35 erano già stati ridotti da Monti ed era già stato promesso successivo dimezzamento da Bersani . L’imostazione del tuo ragionamento è quindi discretamente disturbata , oltre agli ebetini ci sono gli ignorantini. P.S. la comicità è tutta roba vostra per definizione, insieme alla vocazione all’insulto (ma guai a toccarvi!) quindi non ci permetteremmo mai …….

        1. Scritto da Andrea

          esatto…

          1. Scritto da scripta manent

            SBAGLIATO! “Quando erano i 5* a chiedere il taglio degli F35 non si poteva causa dei contratti firmati” andate a riguardarvi i vs. post di qualche tempo fa, questa era la tesi sostenuta dai troll piddini. Scripta manent. Tra (, come al solito l’ebetino si limita alle promesse, ma tra il dire e il fare…. c’è di mezzo la serietà politica di chi dice una cosa e ne fa un’altra.

          2. Scritto da Dementino

            Non so chi abbia tempo un paio di settimane per cercare le tue amenità, facciamola semplice , dato che queste cose le fanno e decidono i politici , ci puoi trovare un’affermazione simile fatta da qualcuno del governo o della direzione PD ? Se poi invece hai la dichiarazione di un imbianchino di Bettolino Freddo , bèh, se a te piace così ……

  7. Scritto da luigi

    Leggo la parola COMPLICI come se fosse un reato detenere le quote di Sacbo, ormai le parole si usano a sproposito basta avere qualche voto in più.
    Chiudete anche Orio e finalmente l’ospizio Bergamo senza ormai lavoro (avete visto i 300 dipendenti MVB che probabilmente resteranno a casa?), ma anche senza rumori, locali,stadio e tutte queste fastidi sarà relegato al suo destino.
    Tagliato fuori da tutto da e da tutti Bergamo potrà morire in pace.
    Che menti brillanti che abbiamo a Bergamo!!!

    1. Scritto da menti brillanti?

      “Chiudete anche Orio”? Orio chiuderà 3 settimane, ma solo x lavori alle piste. Dove hai letto che Zenoni vuole chiudere Orio? O lo hai sognato? Il deciso e categorico candidato a 5* vuole solo eliminare un evidente conflitto di interessi, e che il comune debba dire la sua sullo sviluppo dell’importante scalo bergamasco, tenendo nel debito conto leggi e diritti dei cittadini tutti. PUNTO

      1. Scritto da Ugo

        Che fai , prendi in giro ? Dopo aver eliminato il conflitto di interessi deve dire cosa fa o l’obbiettivo politico è, da pare in causa, eliminare il conflitto di interessi in maniera accademica perchè “è bello” ? Per inciso il Comune ha più voce in capitolo stando dentro o abbaiando alla luna da fuori ?

        1. Scritto da ogu ogu

          visto quello (NULLA) che il comune ha fatto stando dentro, l’latra soluzione non può esser peggio. Su, via…

    2. Scritto da El loco

      Beh, luigi, si vede subito dal tuo discorso che tu invece sei una brillantissima mente bergamasca….

  8. Scritto da leo cat

    “Sacbo deve ascoltare per forza il Comune a cui potrebbe rimanere una quota simbolica necessaria esclusivamente per partecipare al cda.”- “E’ una follia. Sono stati spesi 28 milioni per comprare il terreno da Percassi, soldi che potevano essere investiti in trasporto pubblico. E poi diciamocelo: quel parcheggio a raso su un’area verde immacolata non serve a nessun bergamasco. Serve solo per il business di Sacbo.” A dimostrazione del palese conflitto di interessi.

    1. Scritto da Bimbi&Cicogne

      Stai dicendo che a parità di condizioni , con Lega e Pdl ad amministrare e senza “conflitto di interessi”, l’operazione parcheggio con sacbo-percassi non si sarebbe fatta ? Su cosa ti basi ? Erudiscici.

      1. Scritto da ecignineri

        Dico che l’operazione parcheggio si sarebbe fatta sia con Tentorio che con Bruni, dico che NON si sarebbe fatta con Zenoni e il referndum vincolante senza quorum, punto qualificante del programma a 5*. Dico che con i soldi dati a Percassi e quelli derivanti dalla vendita di quote detenute dal comune si sarebbe potuto dare l’avvio al collegamento su rotaia.

        1. Scritto da Bimbi&Cicogne

          Cioè mi dai ragione e ti dai torto al 100 % ! Il conflitto d’interessi non c’entra niente quindi di che parliamo ? Viviamo di fantasie ?

        2. Scritto da Andrea

          e si, i 5* avrebbero fatto il miracolo di costruire per tempo il collegamento ferroviario…per fortuna che ci sono loro che ogni volta AVREBBERO potuto fare miracoli

  9. Scritto da c

    Attenzione Orio è al culmine dl suo successo, nei prossimi anni molto probabilmente ci sarà una correzione al ribasso , addirittura se con le nuove idee del ministro Lupi che vuole ridurre l’importanza di alcuni scali lombardi e Orio fosse tra questi ci sarà un vero e proprio tonfo, quindi meglio vendere e incassare.

    1. Scritto da ???

      Il ministro Lupi potrebbe voler correggere quello che gli pare , sono 25 anni che qualcuno tenta di correggere gli utenti per mandarli a malpensa . Hai presente i risultati ? Malpensa era , è e sarà comoda per gli svizzeri …..

      1. Scritto da sbaglio?

        Mi risulta che si stia costruendo la pedemontana, che dovrebbe rendere molto più comodo il collegamento con Malpensa da BG. Solo x la precisione, senza intenti polemici di nessun genere.

  10. Scritto da il polemico

    ma se il business genera utili che utilizza il comune per i servizi,vendondole,poi sto zenoni dove troverebbe le risorse per i cittadini una volta che i soldi ibncassati dalla cessione terminerebbero?mahh,non so se le sparano piu grosse loro o i famosi 80 euro di renzi che pare restituisce dopo avere abbassato le detrazioni in busta paga

    1. Scritto da Polemico

      Il comune ha già venduto e ha in programma di vendere le quote in A2A, come mai in quel caso è giusto vendere e in questo no?

    2. Scritto da poeret

      ha presente la parola “conflitto d’interessi” ..ecco, basta pensarci un’attimino..

    3. Scritto da Luigi

      Questo business (aeroporto) genera anche problemi ai cittadini, mi pare… Meglio non essere complici di un’azienda che condiziona cittadini e territorio, no?

      1. Scritto da Indignato

        Complici no, ma quando sarà fuori il comune di Bergamo conterà come il due di picche quando la briscola e fiori e i poteri forti avranno le mani definitivamente libere. Bisogna rimanere e fare gli interessi della salute dei cittadini (cosa che non ha fatto ne il centrodestra ne il centrosinistra), il resto è fumo elettorale o schifezze speculative come i parcheggi a raso voluti dal cementificatore Tentorio.

      2. Scritto da Marco Oldrati

        Meglio non essere complici, non avere più nessun potere di controllo o indirizzo e lasciare che il tutto si trascini (problemi e mancate soluzioni) nei tempi della burocrazia e della giustizia italiana oppure essere partecipi e incisivi su decisioni che incidono sia sulla vita ambientale sia sulla vita economica della città e della provincia?

        1. Scritto da Luigi

          No, non essendone parte, puoi attuare tutte le misure restrittive o di contrasto che vuoi (nei limiti consentiti dalla legge). Se ne fai parte, invece, qualche “vizio di forma” può indurti in tentazione di essere…. miope o presbite.. Conflitto d’interessi. Il controllato e il controllore non possono essere della stessa famiglia. Capisco che sia dura da accettare, abituati come siamo alle liturgie italiche, ma proprio grazie a queste siamo nella cacca e ci troviamo un mucchio di ruberie!

          1. Scritto da Elio

            Di che parli ? In questo caso e sui temi sensibili che riguardano l’ambiente e la salute il controllore è COMUNQUE terzo !!

          2. Scritto da Bimbi&Cicogne:?

            Beata ingenuità!