BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dalla prima notte in bianco al quarto figlio: a luglio nascerà Benjamin Denis fotogallery

Ne è passata di acqua sotto i ponti da quel litigio subito dopo il matrimonio a causa del quale i due sposini trascorsero la prima notte a casa dei propri genitori: l'attaccante dell'Atalanta e sua moglie Natalia sono in attesa di Benjamin, che nascerà a Bergamo

Più informazioni su

Ne è passata di acqua sotto i ponti da quel litigio subito dopo il matrimonio a causa del quale i due sposini trascorsero quella prima notte da separati, ognuno a casa dei propri genitori. German Denis (32 anni) e sua moglie Natalia Peralta di un anno più giovane, sono in attesa del loro quarto figlio che nascerà a metà luglio a Bergamo e che si chiamerà Benjamin.

Il baby-Tanque in arrivo farà compagnia a Julian di 4 anni, Malena di 7 e Matias di 11. Una storia felice -e prolifica- quella tra l’attaccante dell’Atalanta e la bellezza argentina, che si sono conosciuti quando German aveva solo 12 anni, durante un pomeriggio in piscina a Lomas de Zamora, città della provincia di Buenos Aires dove sono cresciuti.

Dopo quell’incontro, però, si persero di vista per poi ritrovarsi sei anni più tardi in un pub. Tra una birra e una coca cola, scoccò il fatidico colpo di fulmine. Un amore travolgente, tanta che dopo un solo anno di fidanzamento arrivò la prima maternità, che portò alla nascita del primogenito Mathias.

German, che in quel periodo giocava in Italia, nel Cesena, apprese la notizia della dolce attesa al telefono, e senza pensarci due volte propose alla sua "Nati" di sposarlo.

La cerimonia, però, non fu delle più felici: i due, al termine della funzione religiosa, celebrata in Argentina il 28 luglio 2002, litigarono e trascorsero la prima notte di nozze separati, ognuno a casa dei propri genitori.

Un allontanamento solo momentaneo, perché German e Natalia ricucirono subito lo strappo e si ritrovarono più uniti che mai. Quattro anni dopo a Buenos Aires nacque la prima figlia, Malena, e dopo due a Napoli venne alla luce Julian.

Ma il Tanque, oltre a tanti gol, vuole anche tanti figli. Così, il 12 gennaio scorso in occasione della partita contro il Catania, dopo il rigore trasformato esulta infilandosi la palla sotto la maglia e indica ai tifosi nerazzurri il numero quattro, ufficializzando così la nascita del nuovo baby-Tanque, Benjamin, che verrà alla luce tra un paio di mesi a Bergamo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Stefano

    non è solo questione di soldi che indubbiamente aiutano, lui li ha e buon per lui…non sono molti i ragazzi che a 32 anni si prendono carico di una responsabilità come i figli (4) e non la scaricano ad altri come si sente spesso.. incontro spesso Denis a scuola la mattina che prima delle 8 porta i suoi bambini

    1. Scritto da Francesco

      Il Tanque forse è l’eccezione che conferma la regola ma di solito questi ragazzi cresciuti in fretta con tanti soldi per le mani fanno presto a sposarsi e fare figli per poi separarsi dopo qualche annetto… e i figli pagano le conseguenze di una scelta presa troppo alla leggera. Un applauso a chi ha la forza di creare una famiglia e di portarla avanti nel bene e nel male con tutte le gioie e i dolori del caso.

  2. Scritto da beato

    4 figli per un operaio è proibitivo diamo a tutti gli italiani la paga dell tanque …finirà la recessione
    o diamo ai calciatori la paghetta degli operai ….

  3. Scritto da Mario

    un vecchio detto dice: l’amore non è bello se non è litigarello

    1. Scritto da sepp

      urca… abbiamo qui un filosofo…