BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cani presi in prestito La nuova moda dilaga su un social network

Nasce in Gran Bretagna una nuova moda: prendere in prestito un cane. Un social network creato appositamente mette in contatto i proprietari che hanno bisogno di lasciare il proprio animale a qualcuno di fidato e chi, invece, desidera avere un amico a quattro zampe ma non se lo può permettere.

Da un lato chi non può permettersi un cane a causa di stili di vita, impegni lavorativi o una casa troppo piccola ma vorrebbe tanto averne uno. Dall’altro chi, per i troppi impegni, è costretto a lasciare solo il proprio amico a quattro zampe ed è costantemente alla ricerca di qualcuno che se ne occupi.

A mettere in contatto le esigenze e i desideri di entrambi ci ha pensato un social network nato nel Regno Unito nell’ottobre 2012 su intuizione di Rikke Roselund e lanciato la scorsa estate che vede aumentare sempre più il numero dei propri iscritti: borrowmydoggy.com, questo il nome del sito, offre la possibilità di “prendere in prestito” un cane per qualche ora o per un giorno e, per i proprietari, di non abbandonare il proprio animale al proprio destino o di non spendere cifre astronomiche per lasciarlo a qualche dog-sitter professionista.

Un social network in piena regola in cui ogni cane ha un suo profilo personale, con tanto di fotografie, gusti e hobby.

Per accedere al servizio i proprietari dei cani sborsano 35 sterline l’anno, mentre per chi si offre di prendersene cura la quota scende a 8 sterline: proprietari e aspiranti tali si mettono in contatto, si incontrano e se tra loro e il cane scatta la scintilla, l’affare è fatto.

Il cane può così passare del tempo col suo “proprietario part-time”, per poi essere riconsegnato al padrone: se da una parte chi lo “prende in prestito” può godersi le attenzioni e i benefici della convivenza con un cane, dall’altra il proprietario può risparmiare ed essere sicuro di affidare il proprio amico a 4 zampe a qualcuno che se ne prenderà cura nel migliore dei modi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.