BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dario Violi restituisce parte dello stipendio “Promessa mantenuta”

E' fatta da più di 53mila euro la grande somma che il bergamasco Dario Violi, così come tanti altri consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle, ha voluto restituire alla Regione Lombardia. Ecco il comunicato che il consigliere ha inviato per anunciare la restituzione dei soldi.

Più informazioni su

E’ fatta da più di 53mila euro la grande somma che Dario Violi, così come tanti altri consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle, ha voluto restituire alla Regione Lombardia. Ecco il comunicato che il consigliere ha inviato per anunciare la restituzione dei soldi. 

 

"In questi giorni noi consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Lombardia stiamo effettuando i bonifici per restituire alla Regione le quote di stipendio da noi ritenute ‘extra’ come promesso in campagna elettorale. Stamattina (mercoledì 7 maggio, ndr) io stesso ho effettuato un bonifico al Consiglio Regionale di 53.325,56, che corrispondono alla parte eccedente il mio stipendio dei primi 11 mesi di legislatura. Avevamo assicurato ai cittadini che ci saremmo tenuti 5000 € lordi più i rimborsi rendicontati (con pubblicazione di ogni singolo scontrino) e così stiamo facendo, dimostrando di mantenere le promesse elettorali. Dopo aver rifiutato 2,1 milioni di euro di rimborsi per le elezioni regionali, ora destiniamo circa 500.000 dei nostri stipendi ad un fondo a favore delle piccole e medie imprese, un piccolo segno che aiuterà qualche impresa lombarda ad effettuare nuovi investimenti e garantirsi un futuro. Perché ci abbiamo messo un anno? Perché i partiti hanno sempre bocciato gli atti consiliari da noi presentati per poter versare dei soldi che riteniamo percepiti dai politici ingiustamente.

Siamo stati bollati di populismo, demagogia, fascismo e chi più ne ha più ne metta. La maggioranza diceva che non avrebbe permesso questa elemosina alle imprese e la minoranza bocciava i nostri atti in silenzio, forse perché aveva promesso di ridursi lo stipendio a 3500€ ma preferisce continuare a percepirne circa 8500€.

Al di là delle accuse, noi del Movimento 5 Stelle siamo tra i consiglieri che hanno fatto più atti in Consiglio, i più presenti e quelli che costano meno ai cittadini.

Concludo dicendo che sono orgoglioso di chi rappresento e delle azioni concrete e coerenti che come Movimento stiamo portando avanti per raddrizzare un Paese allo sbando".

Dario Violi, consigliere regionale M5S

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da V

    Ogni volta che leggo notizie come questa,penso sempre di più che non ho sbagliato nel votarvi,il M5S sta ridando fiducia e voglia di onestà alla gente,la vostra intransigenza serve e servira sempre di più. Avanti cosi M5S,state lavorando bene!

  2. Scritto da aldo

    tutti i grillini devono restituire a fine mese l'”elemosina” di 80 euro, visto che l’ hanno criticata

    1. Scritto da alex

      Renzi & company restituiscano i 700 milioni fottuti alle regioni … grazie ai quali sono riusciti a dare il “contentino” degli 80 € …
      SVEGLIA CHE L’E’ URA !!!

  3. Scritto da mario59

    Non metto minimamente in dubbio l’onestà e la correttezza del consigliere regionale Dario Violi, trattasi di un azione che fa parte di quanto era stato promesso agli elettori…e che oggi viene anche meritatemente sfruttata a fini elettorali.

    1. Scritto da Tiziano

      Peccato per le altre forze politiche, essersi lasciate sfuggire un tale strumento di propaganda elettorale! Chissà perché non hanno usato questo tipo di iniziative molto convincenti presso gli elettori, per raccogliere consensi e voti. Dici che hanno calcolato che perdevano troppo denaro? Ma non sono lì per servire i cittadini? Ah, sono lì soltanto per le loro tasche? Aspettiamo anche altri politici a fare piacevoli “mosse elettorali” di questo tipo, certo che li aspettiamo!

  4. Scritto da alex

    Bravo! Avavate detto e avete fatto! .. I miei complimenti! Pur essendo leghista-federalista riconosco il lavoro ben fatto sia a livello regionale che nazionale: i vostri emendamenti (talvolta votati assieme a quelli della Lega) hanno un senso.Perche’ arriva dal basso. La vostra politica ha un senso, slegata dalle logiche delle multinaziinali e dell’ €. Siete l’unico partito in Regione ad opporvi all’ AUTOSTRADA BERGAMO-TREVIGLIO. Forza! In bocca al lupo!!!

  5. Scritto da TT

    Stata facendo ciò per cui vi ho votati,e sicuramente lo rifarò. Grazie Dario,grazie M5S!

  6. Scritto da edoardo

    M5S in Regione Lombardia sta facendo le pulci a tutti i carrozzoni politici/poltronifici che assorbono milioni di € di tasse nostre, usando niente di meno che gli strumenti che la legge mette a loro disposizione (ITR), con risultati eccellenti, a dimostrazione del fatto che se c’è la volonta di cambiare, si può. continuate così!

  7. Scritto da poeret

    solo applausi.. nonostante hanno contro tutto e tutti (chissà perché? sono scomodi vero alla casta ed ai mantenuti dallo statto!!) in un anno i risultati ci sono, solo uno stolto li negherebbe, nel frattempo Renzi e B sempre più in sintonia, conferenze stampa e bombe!!

  8. Scritto da Tino

    che dire ? un bravo Violi e soci ed una speranza che il loro boss metta mano anche a qualche altro programma di lavoro, perché dopo aver dato l’esempio alla casta, serve pure lavorare perché venga seguito e questo va oltre i comizi urlanti …

  9. Scritto da Bremboskifo

    L’onesta’ passera’ di moda

  10. Scritto da LQ

    L’onestà è la miglior politica! Bravo Dario…

  11. Scritto da Sten

    Bravo. Spero che ti seguano anche altri Consiglieri di altri partiti. Saita e C. Dove siete?

  12. Scritto da dovesiete

    mi piacerebbe leggere qui i commenti di “la verita’ fa male” e de il “polemico” sempre pronti a cercar la pagliuzza nell’occhio altrui senza accorgersi della travi che hanno loro.. portatemi anche solo uno dei vs parlamentari che abbia restituito una simile cifra! E questi sono solo una goccia degli oltre 50 milioni restituiti dal movimento 5 stelle in pochi mesi!! fate le debite proporzioni ed immaginate quanti ce ne hanno fregati i vostri partiti in 20 anni.. per ridurci in queste condizioni!

    1. Scritto da Sergio

      Oserei dire che da tutto il dopoguerra, ci stanno fregando montagne di soldi…. Pandolfi (DC) prende 9500 euro di vitalizio mensile (più tutte le indennità per funzioni svariate svolte in carriera). S’immagini moltiplicato per le migliaia di politici passati in tutto il dopoguerra fino ad oggi, che cifre hanno tolto ai cittadini. E continuano a chiedere sacrifici a noi…. Mediocri! A casa!

    2. Scritto da Aldo

      Non ho detto la cifra di miss vitalizio: 5000 euro al mese a 41 anni…..

    3. Scritto da Aldo

      Dal Corriere: «Miss Vitalizio» si chiama Claudia Lombardo, faceva la consigliera regionale in Sardegna per F.I. ed è appena andata in pensione a 41 anni. Facendo marameo agli italiani inchiodati vent’anni fa dalla riforma Dini. Doveva ancora compiere 23 anni e faceva l’università, la giovane Claudia, quando il governo di «Lambertow» varò nel ‘95 quella svolta sulle pensioni che cambiò la vita di milioni di italiani….

  13. Scritto da Sergio

    Alla faccia dei paladini della casta e dei loro privilegi immorali! Bravo! Avanti M5S!

  14. Scritto da Piergiorgio Campoleoni

    Sei un Grande!

    1. Scritto da #vinciamonoi

      Sbagliato, Dario è solo un portavoce del Movimento Politico 5 Stelle, cioè uno che fa quello che dice… o è fuori dal movimento. Lui è normale x il Movimento politico 5 Stelle, sono gli altri, tutti gli altri, che non lo sono, perché dicono una cosa e ne fanno un’altra. Consumati dall’avidità e dall’edonismo egoista. Stiamo attenti a non costruire sia pure “piccoli”, culti della personalità. E’ un pericolo serio, assolutamente da evitare. X non diventare come gli altri.