BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Sembianze da Orango” Calderoli a processo per gli insulti alla Kyenge fotogallery

La prima udienza è fissata per martedì 6 maggio quando il Senatore Roberto Calderoli, Lega Nord, dovrà rispondere all'accusa di diffamazione aggravata dall'odio e dalla discriminazione razziale nei confronti dell'ex ministro per l'Integrazione Cécile Kyenge.

Più informazioni su

“Quando viene fuori la Kyenge resto secco. Io sono amante degli animali, però quando vedo uscire delle sembianze da orango, io resto ancora sconvolto”. Per questa affermazione pronunciata il 13 luglio 2013 alla festa della Lega Nord, il senatore del Carroccio Roberto Calderoli dovrà rispondere all’accusa di diffamazione aggravata dall’odio e dalla discriminazione razziale nei confronti dell’ex ministro per l’Integrazione Cécile Kyenge.

Dopo aver ascoltato l’audio di quel comizio, registrato da un giornalista, i pubblici ministeri Maria Cristina Rota e Gianluigi Dettori della Procura della Repubblica di Bergamo avevano scritto nel registro degli indagati Calderoli.

Cinque giorni, il giudice delle indagini preliminari Giovanni Petillo aveva accolto la richiesta della Procura di mandare a processo Roberto Calderoli con il rito immediato, per diffamazione aggravata dall’odio e della discriminazione razziale nei confronti del ministro per l’integrazione Cécile Kyenge.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Berghem

    Com’è veloce la giustizia. Quando vuole!

  2. Scritto da Mister Bean

    Calderoli ha fatto una battuta che definire infelice è un eufemismo. Ma processarlo per questo è da paese dittatoriale.
    se andiamo a vedere alcune dichiarazioni dell’ex ministro contro i leghisti qualcosa da dire ce l’avrei anch’io. Ma si vede che quella è considerata libertà di opinione.
    Banana republic: uno stato che si fa comandare da “genny a carogna” e mette in galera chi pensa (PENSA!) all’autonomia. Buffoni.

    1. Scritto da Riccardo

      Sono abbastanza d’accordo con quanto hai scritto, tranne una cosa.Calderoli non pensa all’autonomia o al federalismo, come molti altri leghisti hanno usato questo argomento che è sentito dai cittadini, una richiesta per riformare in meglio le nostre istituzioni.L’idea autonomista/federalista è un ottima idea, purtroppo la Lega, in particolare alcuni esponenti, non hanno saputo o voluto tramutare in fatti quello che sostenevano a parole.Dopo 20 anni a Roma, Calderoli ha fatto il suo tempo

  3. Scritto da Giorgio

    Ennesima squallida notizia su Calderoli, in Veneto i secessionisti vanno in carcere per le loro idee separatiste (condivisibili o meno, ma penso ai catalani e agli scozzesi che in autunno voteranno i loro referendum) e invece questo pezzo da 90 della Lega viene processato per un’altro insulto che squalifica l’ideale autonomista.Ma un personaggio così quali vantaggi porta ai suoi cittadini?dategli un posto a Zelig forse li trova il compimento della sua vita.

    1. Scritto da cita

      Ennesima squallida notizia su Calderoli,???? E’ ancora quella dello scorso Luglio sai? E poi mica aveva tutti i torti.

      1. Scritto da Giorgio

        Hai ragione scusa dimenticavo un’altra notizia interessante su Calderoli, un messaggio di alta politica il discorso bellissimo a Pontida, ha mangiato una banana. Forse non aveva tutti i torti, ma il modo di comunicare le sue eventuali ragioni hanno di fatto messo in secondo piano le sue motivazioni. E la Kyenge, che non condivido il suo operato, attaccata così volgarmente è passata dalla parte della ragione e ha ottenuto la solidarietà di molti.Calderoli è autolesionista, anche per la Lega