BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Una buona Dea s’arrende all’armata bianconera: decide tutto l’ex Padoin

I nerazzurri di mister Colantuono se la giocano alla pari con i campioni d'Italia ma nel finale sono costretti ad alzare bandiera bianca: a piegare le resistenze di Denis e compagni è l'esterno friuliano.

Più informazioni su

Chi si aspettava una figuraccia dell’Atalanta nella spettacolare festa dello Juventus Stadium è rimasto deluso. I nerazzurri di Colantuono, infatti, sono usciti a testa altissima dalla sfida con i campioni d’Italia che hanno fatto loro l’intera posta in palio solo nel finale grazie a un gol dall’ex di turno Padoin.

Ripartenze, contropiedi, falli, grandi parate dei portieri: quella di Torino, a dispetto dei pronostici, è stata partita vera sin dai primissimi minuti, nonostante i bianconeri già sicuri del Tricolore e i bergamaschi con la salvezza in tasca da settimane. Conte, si sa, è un tipo tosto e con l’obiettivo dei 100 punti nel mirino la sua Juve non s’accontenta di nulla, neanche nel giorno della grande festa per il terzo storico trionfo consecutivo. E nella battaglia dello Juventus Stadium a spiccare ancora una volta è un superbo Consigli, il migliore in campo dei nerazzurri, capace di respingere le sassate piovute dalle sue parti dimostrando di essere un grandissimo portiere, sicuramente uno dei più affidabili della massima serie.

Alla fine, come detto, decide tutto un gol di Padoin, ex di turno rispolverato per l’occasione dal tecnico pugliese, che al 27′ della ripresa trova il destro giusto che batte il numero 47 nerazzurro e lancia la Juventus verso l’incredibile traguardo dei 100 punti.

Domenica i ragazzi di Colantuono avranno comunque l’opportunità di chiudere in maniera egregia: alle 12.30 al Comunale arriva il Milan di Seedorf.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Pota

    Mi sembrava di assistere ad una partita tra celibi ed ammogliati.

  2. Scritto da nino cortesi

    Buona partita, ben giocata dall’Atalanta.
    Manca solo provare a fondo Livaja ma da centravanti, Nica da terzino destro, Benalouane da centrale, Kone da esterno.
    Come al solito l’allenatore non si lancia sui giovani neppure in questo periodo di un campionato già deciso in alto ed in basso.

    1. Scritto da ElleA69

      Nino, mi sa che Livaja è meglio che non metta più piede in campo con la maglia della Dea…

    2. Scritto da sergio

      basta con sta storia dei giovani, non se ne può più..li abbiamo visti col verona , nica, baselli e livaya,.i tre peggiori in campo.

      1. Scritto da uno qualunque

        I giovani vanno fatti crescere con calma e le partite di fine stagione sono ottime (in queste situazioni di assoluta tranquillità) per togliergli il peso dell’esordio in prima squadra. Certo, se invece si preferisce puntare su giocatori come Yepes o Biava, è chiaro che ogni anno si deve forzatamente tornare sul mercato per rimpolpare la rosa sia nei titolari che nelle riserve, senza potersi creare almeno delle alternative in casa.

        1. Scritto da sergio

          i giovani quest’ anno in generale hanno avuto le loro occasioni ,è rimasto a volte in panchina cigarini e non ditemi per chissà che meriti di baselli(sarà anche il nuovo pirlo ma ricordo a tutti che iturbe ha un anno di meno e keità della lazio 3 di meno e mi sembrano ben altri giocatori), de luca e livaya le loro occasioni le hanno avute.nica beh è chiaro non è pronto.questi sono i nostri giovani.poi sul fatto di ringiovanire dietro d’accordo.

          1. Scritto da uno qualunque

            Quest’anno sul fronte giovani si sono visti miglioramenti e, come ha scritto lei, Baselli ha avuto le sue occasioni.Per me essere la stagione d’esordio ha fatto bene;ha personalità e intelligenza.De Luca ha tratto il massimo dalle poche partite giocate (sia gol che prestazioni).Keità ha giocato mezza stagione da titolare e proviene dal Barcellona.Iturbe viene dal Porto ed è stato titolare per tutta la stagione (è calato lui è calato il Verona).I buoni giovani li abbiamo, manca fiducia!

          2. Scritto da sergio

            ok lasciando stare iturbe e keità,si ricorda donati? 19 anni col vava, che stagione ha fatto?e aveva tre anni di meno e che livello era la serie a..per carità baselli è buono, ma mi sembra sia pompato alla grande, non ricordo una partita che dici: però che partita che ha fatto..e ne ha fatte di partite…è una considerazione se diventa campione son solo che felice.

          3. Scritto da uno qualunque

            Se ricorda Donati però era titolare ed in una squadra che l’anno successivo rimase praticamente invariata. Gli automatismi e la continuità contano. Siamo d’accordo che l’impatto che ebbe in serie A fu molto, molto maggiore. L’anno succesivo però si perse ed anche a Parma o Genova non giocò.Con questo non voglio togliergli qualcosa, voglio solo dire che nella crescita di un giovane contano molte cose.Ed anche se non diventerà un Montolivo, non è detto che non possa essere utile alla causa.

          4. Scritto da sergio

            certo ma infatti donati è un giocatore normale..baselli certo che è utile, dico solo che però certe cifre che leggo per lui sono assurde per quello che ha fatto e prima di far fuori cigarini per lui ci penserei mille volte…andrebbe bene alla fiorentina più che alla juve comunque per il tipo di gioco.

          5. Scritto da digeo

            L’esordiente Donati era di altra categoria rispetto a questo Baselli, d’accordissimo con lei. Questo è discreto ma molto pompato.

          6. Scritto da digeo

            Esatto.Abbiamo giovani normali e li facciamo sempre passare per fenomeni.Baselli ha giocato parecchio ed ha dimostrato di non essere uno su cui oggi si può costruire un centrocampo in serie A; nica non è di categoria e di livaya (che pure ha avuto molte occasioni) non è neppure il caso di parlare.Dietro abbiam troppi vecchi,benchè tutti buoni. Ricordo che Canini (che secondo qualcuno qui era stato bruciato da colantuono) al Chievo ha fatto panchina in una difesa più scarsa della nostra.

          7. Scritto da uno qualunque

            È inutile a spiegare a chi non vuol capire. Continui a giocare con la playstation o a sognare di scoprire solo piccoli Pogba. Senza smettere di idolatrare l’infallibile guru.

          8. Scritto da digeo

            Non so perché lei non accetta idee diverse dalle sue. Peraltro nelle settimane delle 6 vittorie non ho visto suoi commenti. Lei pensi pure a del neri e al suo amico canini, che secondo lei qui era rovinato da un allenatore che non fa giocare i giovani. Evidentemente anche al chievo c’è un mister che non vede le potenzialità di questo figlio di zingonia

          9. Scritto da uno qualunque

            Il motivo sono commenti come questo (o quello sull’articolo in omaggio a Bertuzzo). Non è che non accetto idee diverse, non ho interesse a discuterne con Lei. Lei vuole solo far polemica a prescindere. Ho festeggiato la salvezza come tutti i tifosi ed ho riconosciuto i meriti di allenatore e società. Ma a differenza sua, io non ho idoli e tantomeno guru. Io tifo Atalanta, non Colantuono o Del Neri.

          10. Scritto da digeo

            E’ lei che fa polemica gratuita con me parlando di guru…ad ogni sconfitta non ha perso occasione per attaccare l’allenatore, reo di non far giocare i giovani (polemica ormai sterile), invocandone sempre l’esonero… Forse lei si dimentica alcuni suoi commenti nel corso dell’anno….poi i risultati fanno fare retromarcia, ma le polemiche sul mister non le ho fatte io…

          11. Scritto da uno qualunque

            Vedo come non vuole fare polemica.Mai fatto nessuna retromarcia. Se lei leggesse i commenti, invece di guardarli, saprebbe che a me il mister non piace per molti aspetti ma gli ho sempre reso merito per aver centrato sempre gli obbiettivi.Tantomeno ricordo di aver invocato il suo esonero in corsa quest’anno(che ritenevo controproducente).Ma da qui a non poterlo criticare per i suoi limiti..Continui a giocare alla play, le lascio volentieri l’ultima parola.Tanto è inutile spiegarle…

          12. Scritto da digeo

            Esattamente dopo la sconfitta casalinga con la Juve ne invoco’ l’esonero, alla vigilia del mercato di gennaio. Lei scrisse di un gruppo buono ma mal guidato, quindi risultati deludenti nel girone d’andata ascrivibili all’allenatore. Era lui da cambiare. Non so se ora non ricorda o non vuole ricordare. Comunque su canini continua a non rispondermi.

          13. Scritto da uno qualunque

            Sono andato a cercare i commenti.E come sempre travisa di proposito.Scrissi:o si investe sul mister o sulla rosa.Si è scelto di fare la seconda opzione,con successo.Se avessi “invocato l’esonero” avrei scritto tutt’altro.Ma in quel periodo era ovvio che anche il mister dovesse “cambiare passo”.Canini ha avuto una stagione molto difficile,ma probabilmente ha giocato più di 200 partite in serie A perchè è un bidone..A proposito di Juve all’andata e bidoni..Consigli non era sopravvalutato?

          14. Scritto da digeo

            Consigli è secondo me un discreto portiere da Atalanta,nulla di più.Sopravvalutato quando si parla per lui di Nazionale. Sono varie estati che si aspetta per lui un’offerta che però non arriva mai da squadre di livello superiore.Vedremo quest’estate. Quest’anno ha parato complessivamente bene,con alcuni errori (grave quello in casa con il Sassuolo sul loro secondo gol,che ha chiuso la partita).Canini è stato un acquisto sbagliato: il Genoa non vende un centrale forte di 27 anni…

  3. Scritto da grrrrrrrrrrrrrrrrrrr

    “Una buona Dea” è un titolo che va bene solamente perchè siamo a fine stagione, non si poteva chiedere di più visto che quando giocano Bellini e Raimondi è come se giocassimo in nove!!!!

    1. Scritto da Francesco

      a dir la verità ieri Bellini è stato il migliore in campo… il che è tutto dire… Denis immobile sin dai primi minuti, non rincorreva neanche il pallone, è proprio vero che detta legge nello spogliatoio, un giocatore qualsiasi al posto suo sarebbe stato sostituito dopo 10 minuti. Colantuono pelato testardo, la partita valeva meno di zero ma era utile per provare qualche acquisto, chi ha detto Betancourt? e con questa è arrivata la 17ma sconfitta, che campionato esaltante!