BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Panchine anti-clochard Nonostante il bracciolo lui ci dorme-guarda la foto

Mentre il polverone sollevato dalla decisione della giunta comunale di Bergamo di installare delle panchine anti-clochard su viale Papa Giovanni XXIII non accenna a diminuire, qualche senzatetto sembra non essersi fatto intimidire dal bracciolo metallico ed è tornato a riposare disteso su quelle stesse panchine.

Più informazioni su

Il botta e risposta tra i candidati sindaci alla prossime elezioni amministrative è continuo e i cittadini si dividono tra pro e contro: non accenna a perdere impeto l’ondata di polemiche sollevata dalla decisione, presa “in difesa del decoro e della sicurezza”, dell’assessore alla Sicurezza Massimo Bandera e dalla giunta comunale di Bergamo di installare delle panchine anti-clochard su viale Papa Giovanni XXIII.

Ma, mentre la discussione si fa sempre più viva e i toni sempre più accesi, qualche senzatetto, non curante di tutto ciò, è già tornato a riposare disteso su quelle stesse panchine, per nulla intimidito dal bracciolo metallico posizionato al centro: stare rannicchiati su metà panchina non deve essere il massimo della comodità ma il problema, per lui, sembra non esistere.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Daniele

    C’è da dire che si è chiaramente fatto aiutare nel sonno da quel cestello di heineken vuote parcheggiato sull’altro lato della panchina!

  2. Scritto da RENATO

    Siamo tutti con i Barboni e mi chiedo perché l’amministrazione comunale abbia speso tempo e denaro per queste stupide panchine.
    Con tutti gli appartamenti che la chiesa ha, potrebbe destinarne alcuni per accogliere queste persone. almeno di notte. La carità cristiana dov’è finita? ammesso che ci sia stata.

  3. Scritto da Flaminio

    Ci sono “barboni” per scelta ed altri per necessità; chiedono un poco di carità e non commettono reati; non vedo perché rendere loro la vita ancor più difficile.

  4. Scritto da ivan

    Queste persone sono il frutto del nostro governo.
    Senza lavoro e senza soldi non gli resta che la strada.
    La chiesa, bergamo in primis e lo stato hanno una quantità industriale di case vuote che potrebbero destinare a questi disperati.
    Nessuno li aiuta, tutti li evitano, anche io, per paura della loro disperazione, ma ricordiamoci bene che domani potremmo fare anche noi la loro fine, se non peggio.

  5. Scritto da Gaetano Bresci

    il clochard. Come nuovo nemico da additare per mietere voti tra la parte più incarognita della città, mi sembra un po’ debole. La prossima volta con chi se la prenderanno ? Con le gattare?

  6. Scritto da anna

    I clochard sostano ovunque :sui gradini delle chiese, nei vani d’ingresso dei negozi del centro, nei giardini pubblici. Cosa vogliamo fare? Ci priviamo noi di tutto, stiamo tutti in piedi pur di non far sdraiare loro?

  7. Scritto da elle

    come al solito, finchè un problema non ci tocca direttamente, ma riguarda altri, tutti tolleranti, comprensivi. simpatizzanti e solidali nei confronti di chi assume atteggiamenti o comportamenti irregolari. …. com’è facile farso belli e di grandi vedute filosofando comodamente in casa, magari con l’antifurto e la porta blindata chiusa eh? dato che esistono ovunque i clochard li vorreste davvero sdraiati anche davanti al vostro negozio, di abbigliamento o di alimentari?

    1. Scritto da michele

      All’inizio del tuo post credevo che il problema a cui ti riferivi fosse quello del clochard. Invece ti riferivi a quello del negoziante a cui dà fastidio il clochard davanti alla vetrina. Rendere più scomoda la panchina forse risolve il problema del negozio. Ma il problema del senza tetto resta. E non si tratta di tolleranza o comprensione. Si tratta di saper risolvere o no i problemi dei cittadini. Di tutti i cittadini.

      1. Scritto da dany

        quindi il problema dei senzatetto lo risolviamo istallando panchine pubbliche coperte, imbottite e riscaldate? è questa la tua soluzione? se sei uno che crede che gli stati possano risolvere ogni singola problematica di ogni singolo individuo, di ogni singolo soggetto disadatto per scelta o per destino alla vita sociale, che se ne frega delle regole, ma che al contempo si aspetta altri a loro spese trovino la soluzione ne prendo atto, tieniti pure le tue certezze.

        1. Scritto da Gaetano Bresci

          ….e allora ammazziamoli tutti ! Qualcuno l’ha già fatto nel secolo scorso ma fortunatamente è finito piuttosto male.

          1. Scritto da baldo

            Sei coerente: una proposta la tua, perfettamente allineata con il tuo pensiero, dato che ti sei scelto uno pseudonimo che rappresenta proprio quella certa idea di fare giustizia.

          2. Scritto da Gaetano Bresci

            ehi, guarda che GB ammazzò un despota , non un poveraccio vittima di qualcosa….

  8. Scritto da Isalavegan

    A Bergamo come in ogni citta’ italiana e del mondo ci sono i clochard, ormai bisogna abituarsi.

    1. Scritto da Igor

      son ben più pericolosi altri tipi di gente, corrotti doppiopedisti in poltona (senza ostacoli), scippatori, ultrà, ladri, pedofili ………….

  9. Scritto da Il Naggio

    La cosa divertente è che cosi il clochard ha lasciato un posto libero per tutti i suoi amici perbenisti e benpensanti che lo vogliono su quella panchina

  10. Scritto da Mario

    ho vistoun Tipo che aveva messo le gambe sopra in modo comodo e riposante per la circolazione del sangue ah ah ah

  11. Scritto da Alvermann

    anche se ne mettevano di più di quegli aggeggi i boheme avrebbero scovato uno stratagemma per aggirarlo !

  12. Scritto da Cris

    Mentre si fa campagna elettorale e i politici dicono che pensano hai cittadini nessuno di loro si e preoccupato del poveretto che dorme sulla panchina . Grazie e siate piu umani

    1. Scritto da roberta

      Così come tu non ti sei preoccupato della grammatica. Perchè stuprarla così? Cosa ti ha fatto di male?

      1. Scritto da Buon samaritano

        Meglio la grammatica che perder tempo ad aiutare una persona,spera propio di non finire in strada senza soldi , poi voglio vedere se ti fai soccorrere da uno che non sa la grammatica

      2. Scritto da Cris

        “Stuprarla” ma sai cosa vuolo dire?e sei una donna ? Ma…..

      3. Scritto da Mar

        E’ arrivata la professoressa! Impariamo a dare più attenzione alla sostanza… hai capito il senso? Bene allora evita di fare lezioni!