BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’idea del giovane Ncd “Via XX Settembre diventi una galleria coperta”

Mettere un tetto a via XX Settembre per trasformarla nella galleria Vittorio Emanuele bergamasca. L'idea è di Sebastiano Serughetti, giovane candidato della lista Nuovo Centrodestra, che ha lanciato dal blog personale il suo programma elettorale. La proposta a dire il vero non è nuovissima: già nel 2010 Mirko Isnenghi, ora candidato sindaco per Rinasce Bergamo, propose di coprire interamente via Tasso.

Più informazioni su

Mettere un tetto a via XX Settembre per trasformarla nella galleria Vittorio Emanuele bergamasca. L’idea è di Sebastiano Serughetti, giovane candidato della lista Nuovo Centrodestra, che ha lanciato dal blog personale il suo programma elettorale. La proposta a dire il vero non è nuovissima: già nel 2010 Mirko Isnenghi, ora candidato sindaco per Rinasce Bergamo, propose di coprire interamente via Tasso. Ora tocca a via XX, luogo preferito dai giovani per le vasche del sabato pomeriggio.

“Da grande città quale tutti aspiriamo diventi Bergamo, dovremmo ampliare quelle che sono le aree pedonali già in parte presenti sia nel centro città che in Città Alta – spiega Serughetti -. A questo punto una considerazione sorge spontanea: essendo la nostra una città che passa la quasi totalità dell’anno tra pioggia, neve e freddo, (basterebbe solo questa premessa, ma non bastasse, la stessa conformazione della via in questione ne evidenzia fattibilità e utilità) sarebbe così improponibile voler creare una galleria coperta in via XX Settembre e vie limitrofe? Una come la galleria V.Emanuele a Milano per intenderci. Proviamo a pensare all’utilità di questa impresa: comodità d’inverno grazie alla temperatura più mite, tavolini all’aria aperta e maggior piacere per una giornata di shopping senza ombrelli e pioggia battente. 

Molte città già hanno operato tale scelta anni addietro con l’invidiabile privilegio di offrire alla cittadinanza una via più comoda per il proprio tempo libero. Follia? Decidetelo voi, ma la domanda migliore che potremmo farci è un’altra: perchè dovremmo meritare meno di altri? Ripensare la nostra città, puntando all’innovazione”.

Il profilo Twitter di Sebastiano Serughetti


Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da federica

    Penso che senza idee e proposte non si avanza e che ci sono luoghi che non avendo attrattiva o certe comodita non vengono frequentati.non è forse il caso di via XX, ma se si può migliorare la qualità di uno spazio anche “copiando” idee non nuove ma che possono funzionare che male c’è? La copertura avrebbe la stessa funzione che i portici pubblici hanno in altre citta, le modalità/possibilità di realizzazione sono poi da approfondire..ciò non distoglie da altre questioni più importanti

  2. Scritto da nico

    …apprezzabile che sebastiano serughetti si sia impegnato a leggere e rispondere a tutti i commenti… l’invito a dare un’occhiata al suo blog l’ho raccolto… vi trovo alcune idee sconclusionate ma anche spunti interessanti… l’unico dubbio è se ha capito in quale schieramento si è candidato…

    1. Scritto da Sebastiano Serughetti

      Ciao nico! Ti ringrazio per aver colto il mio invito e osservato con sguardo critico alcune piccole proposte.
      La frase sullo schieramento è cattivella, ma mi ha fatto sorridere! Ti ringrazio per aver investito il tuo tempo nella condivisione di qualche idea, anche di quelle più “sconclusionate”.

  3. Scritto da pietro

    Credo sia inattuabile, oltre che non conveniente, altrimenti sarebbe già stata fatta. Bergamo non è cosi fredda come descritta in articolo e via XX è già molto battuta. Credo sia più opportuno allargare gli orizzonti alle vie limitrofe, come tralaltro sta naturalmente avvenendo. NO, via XX non la vorrei mai come l’oriocentre ;-) ciao

    1. Scritto da Sebastiano Serughetti

      Ciao pietro e grazie per il tuo commento. Permettimi solo di puntualizzare che l’intenzione sarebbe quella di regalare uno spazio (che già è commerciale) solamente più comodo.
      Detto questo però sappi che rispetto la tua posizione.

  4. Scritto da Tom

    Scusate,io volevo solo salutare Sebastiano,cosi poi lui saluta me:ciao Sebastiano Serughetti.

    1. Scritto da Sebastiano Serughetti

      Subito accontentato! Ciao Tom e grazie per il tuo commento simpatico!

  5. Scritto da Daniele

    E’ un’ottima idea, per il 1914….

    1. Scritto da Sebastiano Serughetti

      Ciao Daniele e grazie per il tuo commento. L’avessimo fatta allora sarebbe stato meglio, sono pienamente d’accordo!
      Con la velocità che contraddistingue la politica attuale sarà più probabile realizzarla nel 2068.

  6. Scritto da alex

    Parliamo di servizi, di problemi dei cittadini, NON DI TETTOIE!!! Coprire le piu’ belle vie di Bergamo? Perche?
    Piuttosto parliamo degli affitti che un possibile locale (bub o ristorante) deve pagare per starsene in via xx settembre. La nuova amministrazione ponga un limite e vedrete che potranno aprire nuovi locali anche in citta’bassa… altrimenti a Bergamo investiranno solo le banche ed i grossi gruppi commerciali. Bergamo torni ai Bergamaschi…

    1. Scritto da Sebastiano Serughetti

      Ciao alex e grazie per il commento. Ti invito a prendere visione della cura con cui il nostro Assessore ai Servizi Sociali ha saputo salvaguardare le fasce più bisognose. Le due cose sono appunto separate e mischiarle non ha senso.
      Parlando degli affitti non credere che siano molto più bassi quelli di città alta o dei grandi centri commerciali, anzi…spesso li superano abbondantemente.
      Detto ciò, si vede che è da tempo che non trascorri un Venerdi/Sabato sera in centro…

  7. Scritto da il polemico

    coprire via xx settembre …è una idea che aveva gia esternato per la prima volta in una intervista antonio percassi,anni,ma molti anni fa,quindi questa idea del candidato non ha nulla di originale…in compenso sarei anche favorevole

    1. Scritto da Sebastiano Serughetti

      Ciao il polemico! ti ringrazio per il tuo commento. Come ho scritto già ad altri commentatori se volessimo risalire al padre di quest’idea dovremmo andare molto, ma molto più indietro del Sig. Percassi, che nonostante ciò ne capì tutte le potenzialità e cercò di promuoverla.
      La mia intenzione non è dunque quella di contribuire con idee originali, ma di applicare quelle su cui la nostra città discute da 40 anni.

  8. Scritto da dante

    Ci mancherebbe coprire le vie cittadine. Ma non altro da fare i politici

    1. Scritto da Sebastiano Serughetti

      Ciao dante, ti ringrazio per il commento. Spero che i politici (o aspiranti tali) non smettano mai di sognare, inventare, proporre…detto ciò ti invito a prendere visione di tutta la proposta elettorale su http://sebastianoserughetti.blogspot.it/ in modo anche critico e sempre costruttivo.

  9. Scritto da nico

    Molte città già hanno operato tale scelta anni addietro. QUALI CITTA’ e QUANTI ANNI ADDIETRO?

    1. Scritto da Sebastiano Serughetti

      Ciao nico, ti ringrazio per il tuo commento. In ogni caso credo potresti per curiosità visitare il mio blog, lì qualche risposta la dovresti trovare.
      http://sebastianoserughetti.blogspot.it/2013/03/i-passaggi-pedonali-e-piste-ciclabili.html

    2. Scritto da Zanzara

      Basta “uscire” dal provincialismo bergamasco. Ho citato Malaga ma in Francia ne ho viste altre.

  10. Scritto da Zanzara

    A Malaga, la principale “passeggiata” della città è coperta con teli appositamente sistemati e la pavimentazione è in marmo. Eppure anche a Malaga i palazzi a lato sono alti quanto quelli di Bergamo. L’idea, pertanto, non sarebbe singolare, ma certamente scandalosa per i super geni di casa nostra.

    1. Scritto da alex

      Scandalosa anche per chi ha cuore la bellezza di Bergamo… Bergamo non deve assomigliare a nessuna citta’ se non a se stessa e cercare di essere piu’ vivibile… Evitando boiate architettoniche stile Bruni (la Bergamo che si fa bella!) … O somiglianze forzate con altre citta’..

      1. Scritto da Sebastiano Serughetti

        Ciao alex, grazie nuovamente per il commento. “Bergamo non deve assomigliare a nessun altra città” cosa intendi esattamente? Non deve forse avere strade, illuminazione, fogne, acquedotti, servizi alla persona, bus, passaggi a livello, vie affollate, bar, quartieri…non capisco questa affermazione. E’ dunque palese che ogni città prenda il meglio che il mondo ha da offrire, per fortuna è così! Se vorrai continuare il dibattito ne sarò felice, sebastiano.serughetti@gmail.com

    2. Scritto da Sebastiano Serughetti

      Ciao Zanzara, ti ringrazio per il tuo commento. Conosco anche io Malaga (ho studiato la lingua spagnola lì) e l’ho trovata una città sviluppata e innovativa con soluzioni molto interessanti e all’avanguardia.

  11. Scritto da Marco Cimmino

    Anni fa, commentai sardonicamente la proposta di Isnenghi: oggi, di fronte a questa riedizione della medesima frenesia, non ho nemmeno più le forze per reagire alla marea montante. Ormai, si può davvero dire qualunque cosa, senza il timore di venire svillaneggiati: descrivere Bergamo come se fosse Oslo, ambire a torme di mosconi da bar bercianti, farneticare di Europa con una visione urbanistica da Pioltello-Limito, violentare il buon senso, il buon gusto, la tradizione. Mi arrendo…

    1. Scritto da Mar

      Buongiorno Arch. Cimmino mi perdoni ma vedo che il tempo per rispondere ai commenti su Bergamonews lo trova… potrebbe cortesemente rispondere anche alle due raccomandate che ho inviato in Comune alla sua attenzione? Occuparsi del futuro è premiabile ma rispondere del presente è doveroso. Grazie!

    2. Scritto da Sebastiano Serughetti

      Ciao Marco, ti ringrazio per il tuo commento. Sono sempre felice di poter aprire un dibattito anche feroce riguardo a determinate posizioni, se vorrai continuarlo puoi contattarmi qui.
      http://sebastianoserughetti.blogspot.it/p/contattami.html

  12. Scritto da angelogalbiati

    idea nuovissimaaaa ne parlò percassi 2oanni fa…

    1. Scritto da baz

      già, proprio un’ideona inedita… è sempre stato il sogno di Percassi, si sa..

      1. Scritto da Sebastiano Serughetti

        Ciao angelogalbiati e baz, Vi ringrazio per il commento. Se proprio volessimo risalire al padre dell’idea di una copertura in via XX Settembre temo che dovremmo andare un pò più indietro di Percassi. Comunque anche lui riprese quest’idea riconoscendola come un possibile sviluppo del centro del commercio di Bergamo città.

  13. Scritto da Mar

    E quelli che ci abitano? Prendono aria dalla galleria?

    1. Scritto da Sebastiano Serughetti

      Ciao Mar, ti ringrazio per il tuo commento. Devo dire che questa fu una delle prime critiche che mi fecero e facile comprenderne il motivo.
      Sono però convinto che lasciando un adeguato spazio laterale, gran parte di questo problema andrebbe a risolversi.

      1. Scritto da Mar

        Ciao Sebastiano a parte questo credo che, trovata una soluzione per quanto esposto, sia una bellissima idea anche se necessiterà di un’adeguato programma di chiusura serale al fine di evitare che le persone la usino come “area di sosta” anche durante le notte creando disagi di rumori e schiamazzi che, se riprodotti in una galleria, recherebbero un disturbo acustico non indifferente. Buon lavoro!

  14. Scritto da vikingo62

    Rassegnatevi … con Milano così vicina le velleità di grande città di Bergamo sono quanto meno ridicole. Se non ci fossero il gioiello “Città Alta” e l’aeroporto di Orio al Serio forse Bergamo non sarebbe nemmeno su google-maps. Se poi le idee per farla grande e tecnologica sono come questa, allora è proprio finita … Mi raccomando, domani vorrei leggere un bell’articolo sui produttori di ombrelli che protestano furiosi !

    1. Scritto da Sebastiano Serughetti

      Ciao vikingo62, grazie per il tuo commento. Hai ragione! In questo momento Bergamo non può reggere il confronto con Milano (anche se, ammettiamolo pure, la nostra città è molto più vivibile), ma mi chiedo se questo debba durare in eterno… Brescia non era forse poco più di un borgo nei primi anni del dopoguerra. Ora ci guarda dall’alto in basso (economicamente e infrastrutturalmente parlando).
      Mi piacerebbe vedere la grande Bergamo, un giorno.

    2. Scritto da greatguy

      guarda che BG non ha nulla da invidiare a MI!!! molti turisti preferiscono di gran lunga una città come Bergamo a una metropoli, io ad esempio adoro e preferisco la piccola Bratislava che è a meno di 70 km da Vienna (con la quale MI non può certo reggere il confronto) dammi retta quelli veri vengono a BG gli altri vadano pure a milano…

  15. Scritto da zampini

    Fantastico, niente di meglio che trasformare il centro storico nell’appendice di Orio Center, copriamo il cielo, mettiamo un po’ di aria condizionata e magari disegnamo qualche albero sui muri.
    Se questo è il nuovo che avanza siamo messi bene, e lo dico da coetaneo di questo Serughetti…

    1. Scritto da Sebastiano Serughetti

      Ciao zampini, grazie per il tuo commento. Da coetaneo ben capirai che il consumatore predilige luoghi dove può rimanere all’asciutto.
      Noi NON abbiamo un centro ben strutturato con grande gioia dei paesi limitrofi che incassano valanghe di IMU dai centri commerciali.

      Potremmo poi perdere intere ore nello stabilire se il modello consumista sia quello giusto oppure no e sarò ben felice di potermi confrontare con te, sebastiano.serughetti@gmail.com

  16. Scritto da Mietta

    E ancora prima da giuseppe anghileri

    1. Scritto da Sebastiano Serughetti

      Ciao Mietta, grazie per il tuo commento. Come a angelogalbiati e a baz ti dico che se volessimo trovare il padre dell’idea di una copertura in via XX Settembre dovremmo tornare indietro, anche più indietro di Anghileri.

  17. Scritto da Andrea

    e poi ci chiediamo il perchè non si vuole legalizzare la marijuana…

    1. Scritto da Sebastiano Serughetti

      Ciao Andrea, grazie per il tuo commento. Se fosse già realtà penso che sarei riuscito a proporre qualcosa di più ardito!

  18. Scritto da Alvermann

    storia vecchia .. pensiamo piuttosto prima ad evitare 8o migliorare..) le schifezze architettoniche fatte negli ultimi decenni , che sono veramente troppe …..

    1. Scritto da Sebastiano Serughetti

      Ciao Alvermann e grazie per il tuo commento. Su questo punto non posso che concordare, anche se bisogna riconoscere che alcune opere oggi simbolo di città europee furono additate come “schifezze architettoniche”.
      Detto ciò forse sarebbe ora di superare certe demagogie e linee di pensiero vecchie di 50 anni per lanciarsi in uno sviluppo più attento anche alle linee architettoniche.

  19. Scritto da Giovanni Trabicola

    Dopo i marciapiedi a tapis-roulants per il trasporto pedonale in centro Bergamo, i lampioni attivati al passaggio, la funivia e/o la metro sopraelevata dall’aeroporto di Orio al Serio fino in Città Alta, i grattacieli a Porta Sud peri la Provincia e altri burocrati, dopo l’eolico di BG in Campania, ecco la proposta di via XX Settembre fatta galleria coperta. E perché non usare le fogne come sistema pneumatico per il trasporto di merci e persone? Coraggio, stupiteci con le pensate!

    1. Scritto da Sebastiano Serughetti

      Ciao Giovanni Trabicola, ti ringrazio per il tuo commento. Permettimi però di ricordare che senza idee pazze il mondo non si sarebbe evoluto. Che male ci sarebbe a osare un pochino e pensare la città con gli occhi del futuro? Non confondere i visionari con i pallonari: le idee stanno alla base dell’agire politico per i primi, mentre le conventicole, gli interessi e le bugie alla corte dei secondi.

      1. Scritto da Gioan Trabicola

        Ciao a te. Non perché una pensata è espressa in campagna elettorale è un’idea. L’idea è l’elaborazione di soluzioni fattibili e migliorabile d’un problemica. A Milano c’è la nebbia…. soluzioni? megaserra? fogneaspiratrici? condensatori su ogni auto? sfondamento delle montagne? cristalli di argento sparsi dagli aerei in arrivo-partenza da Linate, Orio e Malpensa? Prova invece a risolvere il problema del sottopasso della stazione Fs o i parcheggi all’Ospedale. Il resto a venire!

        1. Scritto da Sebastiano Serughetti

          Ciao Gioan Trabicola! Milano in questo momento non rientra nella mia proposta politica, comunque se andassimo a spulciare qualche sito estero sono certo troveremmo idee non proprio malvagie per risolvere il problema.
          Detto ciò, la soluzione è fattibile, te lo dimostrerà qualunque architetto o tecnico specializzato, il punto è volerlo o meno.
          Dati i pochi caratteri a disposizione, se volessi continuare il dibattito puoi scrivermi qui: sebastiano.serughetti@gmail.com

          1. Scritto da Jean Strabik

            La “gallerizzazione di via XX Settembre”, non è fattibile. Glielo dimostrerà qualunque dipendente comunale dell’ufficio Bilancio, annuale e triennale. A proposito, ci ha passato almeno qualche ora a capire come è strutturato un bilancio comunale? Soprattutto nella prima parte, quella delle Entrate con i capitoli delle imposte, tariffe, canoni, sanzioni, versamenti dello Stato ecc….

          2. Scritto da Sebastiano Serughetti

            Ciao Jean Strabik! Grazie per il tuo commento. Questa è stata non la prima, ma la seconda critica che mi hanno mosso. Posso dire solo che questo investimento non sarebbe opera da sostenere con i soldi del Comune.
            A proposito di bilanci, qualcosa ne capisco ma non sono un commercialista. Seguirò quindi il consiglio e farò un ripasso generale in caso di elezione!