BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I Lions sbancano Ferrara Aquile ko 27-0 I playoff sono più vicini

I Lions Bergamo vincono anche a Ferrara contro le Aquile e consolidano la quarta posizione in classifica in compagnia dei Giants Bolzano: 0-27 il risultato finale per i bergamaschi che ora si preparano ad ospitare a Osio Sotto i vicecampioni d'Italia dei Seamen Milano.

Seconda trasferta consecutiva e seconda vittoria per i Lions Bergamo che incassano due punti anche a Ferrara. Con quattro partite vinte e una persa i bergamaschi consolidano la loro posizione, quarti in classifica in compagnia di una vecchia conoscenza, i Giants Bolzano.

Diciamo subito che non si è trattato di una bella partita, 15 giorni di sosta e l’obbligo di vincere l’incontro ha reso più problematico del previsto affrontare le Aquile e i ragazzi di Marossi sono entrati in campo un po’ contratti soprattutto nel reparto offensivo. L’attacco in verità parte bene e al primo drive si porta a 15 yard dalla end-zone, purtroppo a seguito di uno snap imperfetto, forse dovuto al vento fastidioso, la palla viene solo toccata dal Qb Bisiani e recuperata dalla difesa estense. E’ questo l’unico sussulto del primo quarto, nel quale i rispettivi attacchi trovano grosse difficoltà a muovere palla e le difese gongolano.

La situazione si sblocca nel 2° quarto quando i Lions, dopo un lungo drive offensivo aprono le danze con un td-pass Bisiani/Podavitte, alla sua prima apparizione in campionato dopo l’infortunio, la trasformazione fallisce (0-6). I due Qb cominciano a scaldarsi le mani, da una parte il Qb USA di Ferrara Treister trova spesso il suo ricevitore preferito Scaramuzza, mentre in casa Lions Bisiani pesca in sequenza, Podavitte, Gregorio e Cadè, fino al secondo td-pass dell’incontro confezionato in coppia con Gregorio, il calcio di trasformazione colpisce il palo (0-12) e fine primo tempo.

Il 3° quarto comincia bene per la squadra orobica che allunga il passo, ottimo drive offensivo con buone corse di Andrea Ghislandi, fino al terzo td-pass Bisiani per Gregorio, ancora trasformazione fallita (0-18). Le Aquile non si danno per vinte e tentano il tutto per tutto affidandosi anche alle corse del suo Qb Treister, il risultato non paga e il giocatore conclude anzitempo la partita per infortunio alla caviglia. Nonostante la grave perdita, i ferraresi potrebbero segnare, ma ad una yard dalla end-zone provocano un fumble e la palla viene recuperata dai Lions. E’ l’inizio del kaos, passano pochi secondi e Bisiani forza il lancio, la palla viene intercettata da un avversario e le Aquile tornano in attacco, anzi no, perché c’è l’immediato contro intercetto sul lancio di Treister e palla torna nuovamente tra gli artigli dei Lions, in particolare del messicano Munoz Cantù.

Una fase confusa del match che ci traghetta nell’ultima frazione di gioco. Nonostante l’ottima prova del nuovo Qb ferrarese Davide Negretto, lo stesso non è ancora coordinato con il suo centro e a seguito di un brutto snap, la palla lo scavalca finendo nella propria end-zone senza che possa recuperarla, questo frutta una safety da due punti per Bergamo (0-20). Non è finita, perché sul seguente drive offensivo Bisiani pesca con un corto pass Ghislandi che riceve palla e corre in touchdown + trasformazione di Cadè (0-27).

La partita termina con un brutto colpo ricevuto dal giocatore bergamasco Alessandro Pisi che perde i sensi e viene portato in ospedale per accertamenti, fortunatamente le ultime notizie parlano di leggero trauma cranico. A lui vanno i migliori auguri da tutti i Lions, giocatori e tifosi. Adesso pausa di una settimana per preparare la partita che si giocherà a Osio il 18 maggio contro i vicecampioni d’Italia e attualmente secondi un classifica, i Seamen Milano.

Aquile Ferrara – Lions Bergamo 0-27 (0-0/0-12/0-6/0-9)

Servizio di Nicola Fardello – Foto di Romano Nunziato

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.