BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Al Conca Verde al via “Cinefilosofia 2014” con Stefano Tomelleri

Martedì 6 maggio prende il via la nuova edizione di “Cinefilosofia”, la rassegna che abbina il mondo del cinema a quello della filosofia. Ogni serata verrà proposta la proiezione di una pellicola che offrirà spunti di riflessione e di analisi approfonditi da un filosofo.

Più informazioni su

Al Multisala Conca Verde il cinema incontra la filosofia. Il cinema di Longuelo (Bergamo) anche quest’anno ospiterà “Cinefilosofia”, la rassegna organizzata da Conca Verde in collaborazione con Noesis – Libera Associazione per la diffusione e lo studio della cultura filosofica.

L’iniziativa, giunta alla quarta edizione, mette in dialogo il linguaggio della filosofia con quello del cinema proponendo la visione di pellicole accompagnata da incontri con filosofi che effettueranno il loro intervento raccogliendo gli spunti di riflessione suggeriti dal film.

Il programma prevede l’organizzazione di quattro serate:

Martedì 6 maggio, si comincerà con “Il gioiellino” di Andrea Molaioli, seguito dall’intervento di Stefano Tomelleri, docente dell’università degli studi di Bergamo, intitolato “I mostri del capitalismo avanzato”. L’accelerazione del capitalismo manifesta la sua straordinaria capacità di creare contraddizioni laceranti: opportunità e benessere, da una parte, cinismo e sofferenza dall’altra.

Martedì 13 maggio si proseguirà con la visione di “La via lattea”, di Luis Bunuel e con l’incontro con Martino Doni, docente dell’università degli studi di Bergamo. Il suo intervento sarà intitolato “Credo quia absurdum: l’eresia come storia della salvezza”. La storia interrogata come un road movie senza inizio né fine, o meglio: “la fine è una rivelazione eretica che arranca nel buio. “Il meglio della religione è che essa suscita eretici” (Ernst Bloch).

Martedì 20 maggio sarà la volta di “L’intervallo”, di Leonardo di Costanzo, seguito dall’intervento di Paolo Mottana, docente dell’università Bicocca di Milano. Si parlerà di “Dominio e utopia”. Nello scenario del dominio totale e del sequestro radicale dell’esistenza, come si esprime ancora lo spazio dell’utopia e come istituisce il suo complesso gioco di fuga negli interstizi del limite.

Martedì 27 maggio, infine, verrà proposta la visione di “Cesare deve morire”, di Paolo e Vittorio Taviani, seguito dall’intervento di Florinda Cambria, docente dell’università statale di Milano. La professoressa parlerà di “Destino e catarsi”, spiegando che una linea sottilissima separa il potere dall’abuso, la giustizia dalla vendetta, l’espiazione dal tradimento: una linea mobile, una soglia sempre da rintracciare nel caleidoscopio drammatico delle umane passioni.

Le proiezioni cominceranno alle 20 e saranno seguite dagli incontri. Il costo di ingresso è di 5 euro. Multisala Conca Verde è a Longuelo (Bergamo) in via Mattioli, 65.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.