BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Berlusconi: noi al 25% E io sarò ricordato come padre della patria

Silvio Berlusconi si racconta da Lucia Annunziata, su Raitre nel programma In Mezz'ora. La giornalista è in trasferta a Milano perché, come si sa, l'ex premier sta scontando una condanna.

 Silvio Berlusconi si racconta da Lucia Annunziata, su Raitre nel programma In Mezz’ora. La giornalista è in trasferta a Milano perché, come si sa, l’ex premier sta scontando una condanna. 

Il leader di Forza Italia è certo: "Avremo più del 25 per cento alle elezioni europee". 

Quindi sottolinea che lui sarà ricordato "come un padre della patria". Perché, chiede la giornalista? "Perché ho guidato il passaggio verso un solo partito che anbbia un’ampia maggioranza e che quindi sia composto da solo ministri di questo partito. E io ho traghettato verso questa riforma epocale".

All’Annunziata che gli evidenzia come questo sia il porgetto di Matteo Renzi, Berlusconi risponde: "Vedremo, intanto Renzi ha iniziato a deludermi. La riforma del Senato così non va, sono certo che non verrà presentata così com’è".

Sulla durata di Renzi è tranchant: "Non durerà più di un anno, un anno e mezzo, perché interverranno novità a livello economico che porteranno alla necessità di un ricambio. Ricordiamoci che Renzi non è stato eletto, per lui c’è un deficit di democrazia".

E sulla figlia Marina leader: "Ha tutte le qualità a cominciare dall’intuito femminile, ma sono gli eltetori a scegliere".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mario59

    Essere padri non significa essere sempre dei buoni padri…purtroppo ce ne sono anche di pessimi…ad esempio quelli che nonostante abbiano un’età avanzata, vengono lasciati dalla moglie, perchè hanno il vizio di organizzare il bunga bunga con le minorenni.

  2. Scritto da ignoto

    inutile andare a votare………sanno già come andrà a finire !!!!!!!!!! eliminare la pubblicazione di sondaggi !!!!!!!!!!!!

  3. Scritto da Viito

    Ancora la storia di Renzi non eletto…ma se le sue maggioranze si sono dissolte e non l’hanno più’ sostenuto , Renzi pur non eletto la maggioranza c’è l’ha.

    1. Scritto da Pino

      Si,per ora, e con i voti di Berlusconi

  4. Scritto da giobatta

    più che come padre, sarà ricordato come “papi”

  5. Scritto da ziobob

    Berlusconi fa bene a spargere ottimismo… mille volte dato per morto, e mille volte risorto… e poi non dimentichiamoci che ha già ottenuto duecento milioni di voti… dieci milioni ogni anno, moltiplicato venti anni dal 1994 al 2014, fa appunto duecento milioni… come non mancano di ricordare i suoi fedelissimi in ogni trasmissione televisiva… cosa saranno mai 7 o 8 milioni di voti in più alle Europee… bazzecole, per uno come Silvio…

  6. Scritto da Arets

    E alora io come un figlio illegittimo (?)… visto il trattamento (?)

  7. Scritto da Marco Cimmino

    Immagino si tratti di una paternità illegittima, viste le inclinazioni…