BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Sedi grandi e costose? Per noi del M5S sono cose superflue”

Fabio Gregorelli, candidato consigliere del M5S: "In centro le tre sedi di FI, Pd e Lega Nord. I cittadini hanno proprio bisogno di vedere queste location grandi, lussuose e costose, simbolo di potere? Secondo noi, no".

Più informazioni su

Crisi e pochi soldi. Ma non è così quando si cercano le sedi. E’ questa la denuncia di Fabio Gregorelli, candidato consigliere, che spiega nella lettera inviata a BgNews come il M5S abbia deciso di rinunciare alla sede, tanto costosa quanto inutile. A differenza di Pd, Forza Italia e Lega Nord.

Ecco la lettera del candidato grillino.

 

C’è la crisi, non ci sono soldi, questi i ritornelli ripetuti in continuazione dai gruppi politici. Poi, un giorno, fai un giro in centro e ti accorgi che sono sbocciate tre lussuose sedi elettorali. Si tratta di quella del Pd, di quella di Forza Italia, di quella della Lega Nord. I soldi in questo caso non mancano, ci sono o si trovano comunque, come se avere la sede fosse una misura del valore di un movimento.

Anche noi come Movimento 5 Stelle inizialmente abbiamo pensato di cercare una piccola sede da usare come punto di riferimento per la campagna elettorale ma, considerandola superflua, abbiamo deciso di abbandonare l’idea: perché anche questa è la rivoluzione culturale, niente più sprechi, nel privato e nel pubblico! I cittadini hanno proprio bisogno di vedere queste sedi grandi, lussuose e costose, simbolo di potere? Il potere non è far vedere chi ce l’ha più grande. Il potere vero è saperla usare bene. La politica s’intende.

Fabio Gregorelli, candidato consigliere MoVimento 5 stelle

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Stiamo risalendo nei sondaggi del 3% a settimana.
    Ed i sondaggisti sono tutti pagati da Pd e Pdl.

  2. Scritto da planets

    gli unici a rinunciare al rimborso elettorale, 42 milioni di euro, sono stati i 5 stelle, i parlamentari percepiscono 3000 euro, i restanti sono destinati alle piccole imprese in difficoltà, questi sono i fatti, come si comportano tutti gli altri partiti è noto. E’ dura perchè i sacrifici senza soldi pubblici sono tanti, ma è l unico modo per attirare gente nel movimento motivata davvero, troppo danaro offusca la mente e induce in tentazioni sbagliate

  3. Scritto da kurt Erdam

    La differenza tra le”palle”che si raccontano ad effetto per avere consenso e i fatti è quello che conta.Il guru diventato miliardario coi nostri soldi le sue belle ville sul mare le ha e NON SI METTONO IN DISCUSSIONE.Coi soldi che prende sul blog con le pubblicità,i suoi discepoli sono obbligati ad andare lì per pendere dalle sue labbra,potrebbe fare di più ma non lo fa per “acchiappare citrulli”.

    1. Scritto da nino cortesi

      Da zero siamo passati al 25% dei voti arrivando primi in Italia alla Camera ( secondi con i voti “saltati fuori” dall’estero dagli amici di Tremaglia). Ed avendo contro tutti i foraggiati abusivamente dallo Stato delle tv e dei giornali .
      Grillo degli eletti me conosceva sì e no 2 o 3.
      Che pelo che hai!

      1. Scritto da kurt Erdam

        Io è da quando ero piccolo che non accetto il”fate quel che dico e non quel che faccio”;un miliardario che ho pagato anch’io che per avere il consenso di quelli messi peggio se la prende con pensionati e dipendenti statali francamente NON LO ACCETTO,e mi sorprende vedere gente come mi sembra essere anche lei che ci casca.Lei mi dirà “si pero gli altri…”certo,non van bene neppure a me ma prendere a martellate le dita dei piedi per sentire di meno il mal di denti non mi sembra una gran idea

  4. Scritto da nino cortesi

    Snelli e operativi.
    Confidiamo di più nel cervello degli Italiani anche se il grande e compianto Indro Montanelli diceva che voler migliorare gli Italiani è tempo perso.
    M5* invece crede assolutamente che l’Italiano possa ragionare con la sua testa e cessi di farsi turlupinare.

  5. Scritto da Lica

    Cioè questo critica le altre sedi solo perché i militanti han tirato fuori i soldi e i suoi militanti no? Visto che anche loro hanno “tentato” di averne una.. Probabilmente non hanno abbastanza gente che li segue e li sostiene

    1. Scritto da Alex

      Chi vivrà, vedrà… Forse non hanno molti soldi in tasca perché ne restituiscono molti (a differenza di altri politici) oppure semplicemente perché una sede non è poi così fondamentale, tra i valori dell’essere umano. È soltanto in questa perversa e malata democrazia che sono andate in voga le sedi extralarge: in realtà, i muri, le stanze e le ampie metrature non garantiscono un uso sapiente del cervello per governare (a quanto stiamo vedendo…)

    2. Scritto da Polemico

      La possibilità di fare politica deve essere data a tutti, non solo a quelli che hanno soldi. Questa si chiama democrazia. E’ un caso che i partiti con migliaia di sedi fisse e temporanee siano gli stessi che prendono i rimborsi elettorali mentre l’unico che non li prende o le liste civiche siano quelle senza alcuna sede? e questo vale in tutta Italia!

  6. Scritto da V

    Anche per questo,io votero il M5S!

    1. Scritto da Mavalà !

      Mossa intelligentona , hai voluto l’abolizione del finanziamento (quello giusto e normale che c’è in tutti i paesi civili) e poi ti meravigli se una persona che ha disponibilità conomiche PROPRIE ce le mette per fare politica ? La consegni TU la politica a chi ha i soldi e non te ne accorgi nemmeno ? Complimenti sei davvero vispo ! Un fenomeno.

      1. Scritto da Manòmanò

        Fino ad oggi com’è andata, col finanziamento pubblico dei partiti vigente? Tutto bene? Nessuna ruberia? C’è un certo Lusi (ma potremmo fare decine di altri nomi) condannato, o sbaglio? Se fossero stati soldi di un suo “padrone” politico ricco, sarebbe riuscito a rubarglieli, o c’avrebbe pensato su due volte? Alà cor, ma non vedi che sistema perverso di truffa ai cittadini è stato ordito dai politici da decenni a questa parte?

      2. Scritto da V

        hai ragione allora anchio votero l’ex operaio mediaset gori g. o no?

  7. Scritto da leo cat

    Sono convinto che “una piccola sede da usare come punto di riferimento” sarebbe preziosa; niente di sfarzoso e opulento come le altre citate, pagate con i soldi di tutti, ma è vero, avrebbe comunque costi significativi di cui dovrebbero farsi carico gli attivisti. La soluzione futura sarà consentire l’utilizzo gratuito x attività politiche degli spazi circoscrizionali, garantita dai ns. consiglieri.

    1. Scritto da già...

      Hai anche ragione. Ma Gori? Vallo tu a dire a Gori…

  8. Scritto da gianni

    Perchè se si parla delle sedi di Pd, Forza Italia e Lega Nord c’è la foto della sede della lista Tentorio?

    1. Scritto da contento?

      Forse xché ha le stesse caratteristiche (e costi a carico dei cittadini) delle altre?

      1. Scritto da gianni

        Scusi ma quali sarebbero i costi a carico dei cittadini?? L’affitto se lo pagano i canditati personalmente

        1. Scritto da canditato

          Anche Lusi, pagava personalmente. Tutta gente che paga con la mano destra e incamera con la sinistra. Questi prendono soldi x ogni cittadino con diritto di voto, anche se a votare sono la metà. La prima legge dopo ogni elezione riguarda l’annullamento delle multe x i manifesti abusivi. La proposta di riforma del finanziamento prevedeva un max di 300.000€. Ti pare che uno regala tale somma a un partito in cambio di nulla?