BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Un commercialista sul telefonino: l’app di 2 studenti bergamaschi

E' nata dall'idea di due giovani bergamaschi la piattaforma Fatture in Cloud, destinata a diventare anche un'applicazione per cellulari: Daniele Ratti e Matteo Milesi, entrambi 22enni e studenti di ingegneria

Più informazioni su

Un commercialista a portata di click. E’ nata dall’idea di due giovani studenti bergamaschi la piattaforma Fatture in Cloud, destinata a diventare anche un’applicazione per cellulari. Daniele Ratti e Matteo Milesi, entrambi 22enni e studenti di ingegneria informatica a Bergamo, hanno progettato il programma che è già stato scelto da 8500 aziende.

“A 18 anni ho iniziato a programmare applicazioni e giochi per smartphone -racconta Daniele a Economy Up.it- . Ho aperto una partita Iva e poi la società MadBit Entertainment e come tutti ha avuto il problema di gestire la contabilità. Ho cercato piattaforme che potessero farlo per me ma le uniche valide erano inglesi e quindi non capivano i bisogni delle aziende italiane. A questo punto ho pensato di crearla io”.

Ed ecco Fatture in Cloud, nata nel dicembre 2013 con l’obiettivo di assistere liberi professionisti e piccole imprese a tenere in ordine la contabilità. La piattaforma calcola automaticamente fatturato, costi, utile, stima del guadagno medio mensile. Dopo un mese di prova gratuita Il servizio ha un costo di sessanta euro all’anno, cinque al mese, deducibili come costo d’impresa: come avere commercialista e segretaria sempre disponibili e precisi, a un prezzo irrisorio.

Per aumentare la praticità della piattaforma Matteo Milesi, anche lui studente di ingegneria ventiduenne e socio di Ratti, sta sviluppando la versione per smartphone. 

Sempre i due baby geni bergamaschi, lo scorso anno, attraverso la loro società, MadBit, hanno pubblicato in Italia l’applicazione “Nomi-Cose-Città Revolution”, ottenendo un grande successo: 300 mila downloads in due settimane.

L’app è stata pubblicata free, puntando su una strategia di advertising come mezzo di capitalizzazione: una scelta che ha dato i suoi frutti. 

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da grazfari

    bravi, complimenti !!