BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il raduno leghista di Pontida si fa in quattro

Il tradizionale raduno leghista di Pontida si fa in quattro. Quest’anno, infatti, il consueto ritrovo sul pratone viene anticipato da tre giorni di festa che si terrà nell’area attigua al campo sportivo (a 100 metri dal pratone) e che sarà ricca di appuntamenti. “E’ uno sforzo organizzativo non indifferente – dichiara Daniele Belotti, segretario provinciale di Bergamo – ma la Lega orobica può contare su militanti incredibili che per il movimento e per i suoi ideali si fanno sempre in quattro".

Il tradizionale raduno leghista di Pontida si fa in quattro. Quest’anno, infatti, il consueto ritrovo sul pratone viene anticipato da tre giorni di festa che si terrà nell’area attigua al campo sportivo (a 100 metri dal pratone) e che sarà ricca di appuntamenti. “E’ uno sforzo organizzativo non indifferente – dichiara Daniele Belotti, segretario provinciale di Bergamo – ma la Lega orobica può contare su militanti incredibili che per il movimento e per i suoi ideali si fanno sempre in quattro. In particolare i tre giorni “extra” sono stati gestiti dalle sezioni dell’Isola, mentre per il grande raduno della domenica, come sempre, saranno impegnati oltre 300 militanti di tutte le altre circoscrizioni della provincia tra punti montaggio, smontaggio, punti ristoro, sorveglianza, pulizia, servizio d’ordine”.

“Per noi – sottolinea Tullio Angioletti, segretario della Circoscrizione Isola – è un impegno gravoso, ma l’onore e l’orgoglio di poter ospitare un evento così importante sul nostro territorio fa superare qualsiasi fatica. Per i tre giorni della festa che anticipa il raduno sono coinvolti un’ottantina di militanti delle 18 sezioni impegnati nel servizio ristoro che sarà aperto tutte le sere e a mezzogiorno nei giorni di giovedì e sabato”. “Nei quattro giorni di festa – spiega Belotti – sono previsti incontri, musica e grandi momenti politici. In particolare giovedì è in programma il pranzo dei lavoratori, esodati e disoccupati alla presenza del segretario federale Matteo Salvini e dalle 21 eccezionale concerto di Davide Van de Sfross (ingresso libero). Venerdì pomeriggio (inizio ore 16) ospiteremo la paladina dell’autoderminazione del popolo sudtirolese Eva Klotz in un interessante dibattito sull’indipendentismo, mentre la giornata di sabato è dedicata alla musica “a km zero” con un lungo concerto, dalle 18 alle 23, di ben dodici artisti che cantano in dialetto; tra questi il Bepi e Charlie Cinelli. Domenica, infine, con inizio alle 11,30, il grande raduno, sul pratone, con tutti i rappresentanti del Movimento. Come da 24 anni a questa parte, i militanti bergamaschi ci sono e rappresentano una vera garanzia per tutta la Lega”.

Ecco il programma: Area feste, via Convento (a 100 m. dal pratone) Giovedì 1° maggio ore 12: Pranzo dei lavoratori con il segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini ed altri esponenti del Movimento. ore 21: attesissimo appuntamento con il concerto del Primo Maggio con Davide Van De Sfroos in versione acustica

Venerdì 2 maggio ore 16: convegno dedicato agli ”Indipendentismi” con il venetista Ettore Beggiato, la patriota sudtirolese Eva Klotz e lo storico Gilberto Oneto. ore 17,30: convegno “Futuro è…” con i giornalisti Camillo Langone e Aurora Lussana, direttore de la Padania e di Telepadania.

Sabato 3 maggio Dalle ore 18 alle 24: Concertone di Pontida “Musica a Km zero”, 6 ore di musica coordinata da Sammy Varin (Radio Padania) e Giovanni Polli (la Padania, Radio Padania). Sul palco, il Bepi, Charlie Cinelli, Longobardeath, Simone Zani, Nino Paolone, Giuliano-Berghem Baghet, Viviana Laffranchi, Sergio Bassi, Mario Benetti, Moris, Nando Uggeri e Erika Sbriglio, Matteo Tiraboschi, Direttori artistici e presentatori Giovanni Polli e Sammy Varin.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Andrea

    Cosa si mangia? Potreste pubblicare anche i menù? A certe feste di partito (tutti) i molti vanno solo per mangiare………non per la politica.
    Ciao e grazie

  2. Scritto da gianpiero

    Lo stesso buco di Catania del sindaco medico di Berlusconi?? ricordo che lega e berlusconi hanno prontamente e senza fiatare colmato?

  3. Scritto da UnPo'DiVerve!

    Programma un po scarno, aggiungerei: 1) Mostra di cadreghe d’epoca 2) Mostra fotografica di com’era l’Italia prima e dopo la Lega, per il dopo si prega di non portare le persone facilmente impressionabili 3) Mostra di pizze storiche miracolose che nel passaggio all’euro (gestito dalla lega e pdl) in una sola notte passarono da 5.000 lire a 5 euro 4) Sfilata con fanfara di imprenditori che dopo aver fornito/lavorato per il “pubblico” a fine 2011 non beccavano più un ghello. Bello, no ?

    1. Scritto da La verità fa male

      1) nella mostra di cadreghe d’epoca al primo posto ci mettiamo la super cadrega presidenziale del 90enne Napolitano in politica da oltre 60 anni 2) l’Italia prima della Lega era quella di Andreotti e De Mita, rapporto debito/PIL al 115%, lira svalutata del 30% nel 1992, milioni di persone pensionate a 40 anni di età da mantenere a vita 3) il cambio lira/euro lo ha stabilito la coppia Prodi-Ciampi insieme ai tedeschi 4) gli imprenditori si suicidavano in massa anche quando governava Monti

      1. Scritto da UnPo'DiVerve!

        1) Per caso ti riferisci al Presidente eletto anche col voto dei TUOI come unica garanzia per quest’italia martoriata dal TUO PDL e lega ? Le cadreghe d’epoca sono quelle dei nullafacenti per anni e anni sui temi della lega, quelli della pajata e degli scandali , hai presente o scrivo un libro ? L’italia prima della lega era quella degli omologhi DC-Craxi , amici tuoi 3) Il cambio lira euro è un fatto tecnico basato sui cambi di quell’anno 4) Quella di Monti è la semplice CONSEGUENZA !

      2. Scritto da Luca

        Lira svalutata del 30%????? E secondo te perchè volete uscire dall’euro? per poter svalutare del 30%. Almeno informati invece di votare senza sapere cosa fai.

    2. Scritto da bepi

      A parte un po’ di verve …per il punto 4 conviene chiedere a Monti-Letta-Renzi che hanno “elegantemente” sfilato i soldini delle nostre provincie/comuni…..in compenso ieri in senato hanno riapprovato il Salva Roma Ter….sai devono rimetterli nel solito bucone

      1. Scritto da Giorgio

        Quando la Lega se n’è andata verso la fine del 2011 per manifesto disastro , c’erano aziende creditrici dello stato e degli enti che stavano aspettando inutilmente e senza fortuna un centinaio di miliardi (200 MILA miliardi delle vecchie lirette) , così , tanto per raccontarcela tutta …….

        1. Scritto da Miki

          Raccontala a un altro: le direttive in termini di pagamenti della Pa verso i privati sono dettati dall’uGnione europea che piace tanto (a voi). Noi proprio a partire dal 2011 ce l’abbiamo DURC

          1. Scritto da Giorgio

            Caduto dal seggiolone da piccolo ? Le direttive UE INGIUNGONO di pagare entro 30-60 gg !!!!!!! Mentitore e balù , a fine 2011 erano mesi e mesi che non pagavate più e le aziende saltavano come birilli con circa 100 miliardi (!!??) di euro scaduti che sono DECENTOMILAMILIARDI di lire !!!! Lazzarù !

          2. Scritto da Miki

            Dal tono piccato della risposta si capiscono molte cose. Non commento gli insulti che la qualificano da solo (spero solo sia davvero Orobico e non il solito terù magnasaù che imita l’accento!). Comunque nel caso non lo sapesse una direttiva europea non viene fatta ad personam per Tremonti o per Bossi ma riguarda tutti i paesi membri Ue. Credevo fosse ovvio ma mi illudevo..

      2. Scritto da Adelkè

        Forse ti sfugge che quei soldini servivano per salvarci dal fallimento dell’Italia che ci avete procurato VOI !