BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sel Bergamo attacca: “Gargano ha scelto l’isolamento”

Replica di Sel Bergamo all'articolo pubblicato lunedì in merito all'oscuramento del nome di Giorgio Gori dal materiale elettorale della lista che fa parte della coalizione di centrosinistra.

Più informazioni su

Replica di Sel Bergamo all’articolo pubblicato lunedì in merito all’oscuramento del nome di Giorgio Gori dal materiale elettorale della lista che fa parte della coalizione di centrosinistra.

"In merito all’articolo di Isaia Invernizzi su BergamoNews circa il ruolo e la posizione politica di SEL in queste elezioni amministrative, spiace che l’articolista invece di interpellare SEL gli attribuisca una posizione politica che è in  realtà solo l’opinione del candidato sindaco alternativo Gargano o chi per esso. Ci troviamo quindi nella necessità di fare alcune precisazioni per ribadire la posizione politica di SEL. Noi siamo una forza politica di sinistra, per contenuti e scelte di programma, che ha deciso coraggiosamente di proporsi come forza di governo, sia a livello nazionale che a livello locale, misurandosi quindi con altre appartenenze politiche. Questo processo è frutto dell’essenza politica: il confronto mediato con il compromesso per raggiungere il bene comune. Così abbiamo sottoscritto delle alleanze con altre forze e con tutte le necessarie mediazioni che questo comporta, capace di stare all’opposizione quando necessario, ma senza scegliere l’opposizione e l’isolamento come principio. La lista Tsipras rappresenta l’occasione più importante per riunire le idee e gli sforzi verso una politica di sinistra di governo, e non di sinistra autoreferenziale. In Europa stiamo con la Lista Tsipras perchè  siamo contro le “grandi intese” (Merkel- Schultz) a livello europeo e vogliamo costruire una forza di sinistra che ha come obbiettivo la costruzione di una alleanza di centro sinistra anche in Europa. A livello nazionale avevamo scelto questa strada con l’alleanza Bersani-Vendola. 

Saltata questa alleanza siamo all’opposizione del governo Renzi- Alfano. A livello locale sosteniamo la coalizione di centro sinistra, di cui rappresentiamo la forza di sinistra. Il nostro candidato sindaco alle primarie non era Giorgio Gori, candidato del Pd, ma Luciano Ongaro. Essendo stato designato Giorgio Gori come candidato sindaco, abbiamo ovviamente accettato la sua candidatura come sindaco del centro-sinistra ed abbiamo operato per portare i nostri contenuti nel programma di governo della Citta’. E’ uscito un buon programma che condividiamo, ed è per questo che sosteniamo Gori come sindaco. Naturalmente non tutti i punti sono stati accolti. Ma è chiaro che se, come speriamo, la coalizione di centro sinistra vincerà, continueremo a batterci anche nel corso del governo della Città per affermare e cercare di realizzare i nostri valori. Molti sono simili a quelli dell’altra lista di sinistra, L’altra Bergamo. Spiace solo che questa lista abbia scelto l’opposizione pregiudiziale al centro-sinistra e l’isolamento. Insieme avremmo potuto fare di più. Ci auguriamo ancora una volta di non essere il bersaglio critico principale de L’altra Bergamo per questioni di concorrenza elettorale. Sarebbe solo confusione, o “grillismo” sterile, o, come diciamo noi: Insieme avremmo potuto fare di più".

Sinistra Ecologia Libertà Bergamo

Basta rileggere l’articolo pubblicato ieri (leggi qui) per capire che le “precisazioni” politiche di Sel non precisano nulla, anzi, non fanno che confermare quanto scritto. E’ evidente perfino dal titolo che il pezzo voleva evidenziare l’assenza del nome di Gori sul materiale elettorale distribuito finora. Smentire è difficile. E’ difficile smentire anche la confusione che si crea nell’elettore a causa della compresenza del simbolo di Tsipras accanto a quello delle Comunali.

Non abbiamo riportato nessuna posizione politica derivante dall’opinione del candidato Rocco Gargano, solo fatti oggettivi. Se Gargano ha deciso di cavalcare la polemica, non è un problema di Bergamonews. La sinistra bergamasca si lavi i panni sporchi in casa propria.

Grazie per l’attenzione

Buona campagna elettorale

Isaia Invernizzi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Francesco

    Fare endorsement in campagna elettorale da parte di un giornale o di un giornalista è del tutto legittimo. L’importante è farlo in modo trasparente e chiaro, con l’onestà intellettuale di distinguere i fatti dalle opinioni personali.
    Se poi Isaia Invernizzi vuole a tutti i costi arrampicarsi sugli specchi, pur di difendere l’amico Rocco… Che tristezza… Sembra lo stile giornalistico di Carlo Panella…

  2. Scritto da Mao

    La sinistra bene farebbe a fare autocritica sulla sua esperienza di governo cittadino con Bruni e sulle sue scelte in materia edilizia.

    1. Scritto da eugenio

      E di cosa? Pensa invece alle cose che non ha fatto Tentorio,e chiaro chi non fa non sbaglia, ma non dirmi che è un buon amministratore.

  3. Scritto da PCI

    Gargano ha scelto la coerenza.

    1. Scritto da Mah!

      Al ballottaggio Rokko voterà Gori o voterà Tentorio? O farà ancora finta di essere alternativo?

  4. Scritto da Aladin

    A livello bergamasco, che è un livello molto basso, di conservazione, clericalismo, immobilismo totale si può incidere di più con un paio di consiglieri di opposizione di sinistra hard o sperando di incidere dall’interno del governo, quando sappiamo benissimo che SEL non verrà minimamente ascoltata? Rimane l’ennesimo desolante spettacolo della sinistra litigante.

  5. Scritto da carlo

    “Gargano ha scelto l’isolamento”? Gli esponenti della lista Gargano hanno cercato di sedersi al tavolo delle primarie, ma non sono stati invitati dal PD. Gargano ha cercato di partecipare alle primarie, ma hanno cambiato le regole per dissuaderlo.
    E’ vero che le differenze programmatiche tra “L’altra Bergamo” e i partiti intorno a Gori sono abissali, ma siamo proprio convinti che si possa scrivere che “Gargano ha scelto l’isolamento” senza rendersi ridicoli?

  6. Scritto da sconcertato

    Ma poi la lista l’altra Bergamo ha scelto lei l’opposizione pregiudiziale al centro-sinistra e l’isolamento o semplicemente non li hanno voluti in coalizione? Ora si dimostrano radicati, capaci e politicamente aggressivi e la coalizione di centrosinistra li sofre e all’ora dopo averli spernacchiati per mesi ora li accusano di “opposizione pregiudiziale”: SONO RIDICOLI!

  7. Scritto da gianpiero

    Fare qualcosa di sinistra coraggiosamente è schierarsi contro il più forte portando avanti le proprie idee e convinzioni.Non è partecipare alla competizione schierandosi con quello che ha più possibilità di vincere anche se a sinistra non porta neanche l’orologio.

  8. Scritto da usiamo il cervello

    Ci dicano cosa c’è di sinistra nel programma di Gori, se non sono neanche riusciti (o non hanno voluto) inserire la banalissima richiesta di rispettare le leggi (vedi aeroporto) Che non è di sinistra, ma è semplicemente un dovere civico. O non hanno sbeffeggiato il vice ministro che propone la demenziale “strada preferenziale” per l’aeroporto…etc. etc. Purtroppo ceh vinca Tentorio o Gori per i cittadini bergamaschi sarà la stessa cosa…

    1. Scritto da Non col vento

      Questo è il vero guaio, ma ineluttabile purtroppo, e non perché Gori non sia di sinistra, ma perché non ha vere idee di cambiamento

  9. Scritto da Filippo

    Non capisco cosa ci sia di “coraggiosamente” nello stare con chi vince (cit “la coalizione di centro sinistra vincerà”). La coalizione raccolta intorno a Gori rappresenta un pezzo dei poteri forti di questa città: compagnia delle opere, immobiliaristi, finanza, ec.. Spiegatemi come potrete esse re coraggiosi?

  10. Scritto da Marco Oldrati

    Spiace constatare come il redattore stia accortamente nascosto fra le pieghe della tonaca di Fra’ Cristoforo Gargano dai tempi delle gride del nostro Saint Just orobico contro la fair competition richiesta nell’ambito delle primarie. Se poi la cosa finisse lì, potremmo anche non parlarne, ma il buon Invernizzi cita a propria difesa un articolo in cui ha virgolettato il parere di un uomo della squadra Gargano, senza dare diritto di replica alla controparte… o leggo male io?

    1. Scritto da luca

      supercazzola totale…che vuole dire questo intervento?
      sfido qualcuno a capirlo!

      1. Scritto da roger

        Effettivamente, non si capisce un tubo. Secondo me ce l’ha con il giornalista, farebbe meglio a meditare sulle sciocchezze scritte da quelli di SEL, sono veramente ridicole.

        1. Scritto da Flintstones

          Molto chiaro quello che scrive Oldrati. Il giornalista in difesa dell’amico Rokko. Gli amici del giornalista in difesa del giornalista. Wow. Che cosa di sinistra.

  11. Scritto da TORO SEDUTO

    “forza politica di sinistra, per contenuti e scelte di programma, che ha deciso coraggiosamente di proporsi come forza di governo”.
    CORAGGIOSAMENTE.