BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Carlo Pesenti al pranzo col leader del fondo BlackRock

Anche il bergamasco Carlo Pesenti, consigliere delegato di Italcementi, al lungo pranzo in Borsa Italiana per Larry Fink, presidente e ceo di BlackRock con i numeri uno di alcune società quotate italiane. Ricordiamo che il fondo BlackRock sta investendo in una serie di società italiane, fra cui Ubi Banca e Banco Popolare

Più informazioni su

Anche il bergamasco Carlo Pesenti al lungo pranzo in Borsa Italiana per Larry Fink, presidente e ceo di BlackRock con i numeri uno di alcune società quotate italiane.

All’incontro, che si è tenuto prima della convention annuale del fondo americano, hanno partecipato Gabriele Galateri di Genola, presidente di Generali, Marco Tronchetti Provera, presidente e ad di Pirelli, Pietro Scott Jovane, ad di Rcs, Alberto Nagel, ad di Mediobanca e, appunto, Carlo Pesenti consigliere delegato di Italcementi Group.

Presente anche Massimo Tononi, presidente di Borsa italiana.

Uscendo da Palazzo Mezzanotte, Tronchetti ha detto che il meeting con Fink – organizzato da Borsa Italiana – e’ andato "bene".

Della stessa opinione Jovane, il quale ha riferito che l’incontro si e’ svolto in "un’atmosfera amichevole". Alla domanda se Blackrock abbia intenzione di investire in Rcs, Jovane ha detto:"chiedetelo a lui (Fink, ndr)".

Al termine del pranzo, Nagel e Jovane si sono trattenuti qualche minuto a colloquio sulla soglia di Palazzo Mezzanotte.

Ricordiamo che il fondo BlackRock sta investendo in una serie di società italiane, fra cui Ubi Banca e Banco Popolare.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.