BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Daniele Belotti ci prova alle elezioni Europee “Mi candido per la squadra” fotogallery

Il segretario provinciale sarà l'unico candidato bergamasco del Carroccio: "Cercherò di darmi da fare per raggiungere quello che è l'obiettivo di tutta la grande famiglia della Lega Nord di Bergamo: cambiare le cose a livello europeo".

"La mia non è la candidatura di un singolo ma di tutta la squadra". Si è presentato così Daniele Belotti, candidato alle prossime elezioni Europee per la Lega Nord bergamasca. Un impegno serio e difficile, come ha voluto sottolineare più volte il segretario provinciale del Carroccio di Bergamo, che cercherà così di riportare un esponente del centrodestra orobico a Bruxelles dopo oltre vent’anni: "Perché trovo assurdo che una realtà come Bergamo, che ha più di un milione di abitanti, non abbia rappresentanti del centrodestra da così tanto tempo – ha attaccato Belotti -. Per me è stato un onore ricevere l’invito dal direttivo provinciale, che ringrazio. Ora cercherò di darmi da fare per raggiungere quello che è l’obiettivo di tutta la grande famiglia della Lega Nord di Bergamo: cambiare le cose a livello europeo".

Cinque sono i punti del programma che cercherà di lanciare Belotti tra i 73 deputati italiani che sbarcheranno a Bruxelles: "Ci sono tante cose su cui lavorare – ha spiegato il segretario provinciale del Carroccio -, a partire dai fondi europei riservati a enti locali, sociali e di formazione che troppo spesso finiscono nel dimenticatoio, nonostante la grande crisi che sta mettendo in ginocchio il Paese. C’è anche un Patto di stabilità da rivedere e che, se sbloccato, potrebbe tornare a far respirare migliaia di aziende. Poi ci sono le questioni legate all’Euro, che deve andare in pensione una volta per tutte, e all’immigrazione: siamo l’unico Paese che, invece di aiutare la gente disperata tra le mura di casa sua, la invita ad entrare nel proprio territorio senza poi avere la possibilità di offrirle un lavoro, una casa o dei servizi. E non dimentichiamo la difesa della nostra identità, che non puà mischiarsi con la cultura di altri popoli così lontani e diversi".

Presenti alla conferenza stampa di presentazione della candidatura anche il presidente della Provincia Ettore Pirovano ("Con Daniele lavoreremo molto sul cambio della moneta, divenuta ormai una cosa indispendabile"), il primo cittadino di Treviolo e coordinatore dei sindaci della Lega Gianfranco Masper ("Belotti? E’ l’uomo giusto per Bergamo e per il Nord") egli onorevoli Giacomo Stucchi, Cristian Invernizzi e Nunziante Consiglio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da DREGERS

    ma vai a lavorare e ritorna alla tua beneamata Curva che forse eri più utile e pertinente lì..

  2. Scritto da bravo

    …. quindi Daniele dividi la paga con gli altri?

  3. Scritto da enrico mazzoleni

    Meglio Belotti che la kyenge

  4. Scritto da gigi

    doppia fatica per il ns. eroe, se ci va al parlamento europeo : traduzione dei discorsi e comunicati dalle lingue ufficiali all’ italiano e poi in bergamasco.

  5. Scritto da ANTONIO

    VAI A LAVORARE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! …E I LEGHISTI ANCORA PECORONI CHE LO SEGUONO……………….

  6. Scritto da Piero

    …ma chi si rivede!!!!!!! Nessuno rinuncia , sempre le stesse persone, forse è’ più facile che lavorare?

  7. Scritto da giovanna

    Si sacrifica il poveretto, ma dai!

  8. Scritto da TT

    Pagherei dei soldi per sentire il tipo in questione parlare in Inglese.

  9. Scritto da Giovanni

    Questo si è salvato la vita con la politica! E ci riprova.

  10. Scritto da beppe

    E quale squadra te lo chiede? L’atalanta?

    1. Scritto da geometria

      al solito:debole in geometria, come confonde il vertice con la base, in questo caso confonde la squadra con il ” cerchio” vedere i presenti alla conferenza stampa: Pirovano, Stucchi, Invernizzi e Nunziante o Consiglio;Calderoli assente giustificato

    2. Scritto da Ken

      ahahaha….

  11. Scritto da m.m.m.

    I sinistroidi schiumano rabbia……del resti ai loro eletti piddini che vanno all’europarlamento per eseguire senza meno i diktat della merkel non rimproverano mai niente, ne lo stipendio ne la cadrega: forse gli eletti della sinistra non ricevono il lauto stipendio?Si che lo ricevano e in più votano sempre per distruggere l’italia a colpi di “mercato libero” “politiche pro migranti”.

    1. Scritto da a

      Avercela una Merkel… ma sai cos’e’ il nostro problema? E’ che fra una merkel e un belotti voteremmo un belotti.

    2. Scritto da franco

      Che accozzaglia di stupidaggini! Sei contro il libro mercato? Comunista!!!

  12. Scritto da ureidacan

    15 anni fa al Britisch Museum di Londra, come al solito, ci prendevano in giro, con la foto di Bossi che al posto della lira esibiva gli scudi padani. Ora dovremmo mandare Belotti al parlamento europeo ( con 15 mila EURO di stipendio) per farci ridare la lira al posto dell’euro? Da neuro!

    1. Scritto da Miki

      Già già: i buffoni di sua maestà con i tedeschi non si azzardavano,ma se lo fa l’itaglia…
      http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2013/05/monete-complementari-1.html

  13. Scritto da Vikingo62

    Mi sa che questa scelta è l’unico modo per un leghista di conquistarsi una sedia nell’ambito di un parlamento non italiano visto che ormai della padania che ci avevano promesso non è rimasta traccia !!! Poer marter ndì a scondes !!! Non vi crede più nessuno !!!

  14. Scritto da Cris

    Ma signor belotti non hai un po di orgoglio ? Fare un lavoro normale come tutti no?

  15. Scritto da mirio

    fa bene a candidarsi ancora.se ci sono i boccaloni che lo votano perche dovrebbe rinuciare?????chiujnque con un elettorato cosi cieco e cielodurista farebbe cio che han fatto questi qua

    1. Scritto da il polemico

      tu invece,da persona che sa tutto della vita,chi voterai?giusto per avere uno spunto da chi sta qualche gradino sopra….

      1. Scritto da mirio

        ho una testa bacata e un altissimo tasso di suggestionabilita dai nani ciarlatani,tipico dell elettore di centrodestra,quindi saro costretto a votare forza italia!!!!vai silvio

      2. Scritto da Sten

        E Tu invece? Belotti, Salvini, Bossi Junior, Calderoli … chi preferisci?
        Deve valere per tutti massimo 2 mandati e poi si torna a lavorare. Non l’ha prescritto il medico a questi signori di fare politica tutta la vita.

  16. Scritto da Alan

    Bocciati (o bolliti) in Italia, cercano un posto per consolarsi in Europa…. Che bella democrazia dei meriti….. Avanti M5S

    1. Scritto da fabrizio

      Li avete votati sino a ieri ed oggi siete sulla stessa strada, stesse idee, stessi slogan.

  17. Scritto da Kampana Martel

    Ma vi siete guardati in giro ? Lo vedete come avete conciato l’italia voi e il PDL ? Guardate che andare a lavorare non è poi così brutto come sembra .

    1. Scritto da Miki

      Vero: facciamo governare un paio di anni il centrosinistra come nel 2006-2008 così per altri 10 anni si rivince in carrozza

  18. Scritto da Cadreghe al Vento

    Che tristezza essere costretti a leggere ancora quei nomi .

  19. Scritto da BastaLega

    Bene che vada sarà in compagnia di altri 3/4 leghisti, certo se lavoreranno molto (non come Salvini che è stato redarguito da un suo collega per il troppo lavoro svolto) torneremo alla lira, chissà se dalla Tanzania torneranno le lire o gli euro.

  20. Scritto da V

    Quando iniziano,non riescono proprio più a fare altro,e li portiamo sul groppone per tutto il resto della loro vita.

  21. Scritto da Luigi

    Mi candido per la scagna…ehm, pardòn, per la squadra.