BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Schiaffo alla primavera Pioggia e freddo almeno fino a giovedì previsioni

Le temperature caleranno gradualmente ovunque, portandosi anche al di sotto della media del periodo, tanto che nella giornata di lunedì gran parte del territorio nazionale non raggiungerà i 20°C. Il calo termico sarà sensibile in particolare sul Nordovest, dove si perderanno fino a 8-10°C rispetto ai giorni scorsi, con ritorno della neve a tratti fin verso i 1200-1400m.

Più informazioni su

"Schiaffo alla primavera: per qualche giorno saremo interessati da una perturbazione simil-autunnale con maltempo e clima fresco". Lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega: "Piogge e temporali bagneranno gran parte d’Italia a partire da Nord e tirreniche, con rischio di fenomeni localmente intensi, accompagnati da grandine e raffiche di vento". Le temperature caleranno gradualmente ovunque, portandosi anche al di sotto della media del periodo, tanto che nella giornata di lunedì gran parte del territorio nazionale non raggiungerà i 20°C. Il calo termico sarà sensibile in particolare sul Nordovest, dove si perderanno fino a 8-10°C rispetto ai giorni scorsi, con ritorno della neve a tratti fin verso i 1200-1400m. Non solo ombrelli a portata di mano dunque, ma anche giacche a vento.

"Il tempo si manterrà decisamente inaffidabile almeno fino ai primi di maggio – prosegue l’esperto di 3bmeteo.com -. L’alta pressione, infatti, sarà sempre ben lontana dall’Italia, bersaglio così di continui impulsi instabili nord atlantici, mentre verso il 2-3 maggio potrebbe persino scendere aria fredda direttamente dalla Scandinavia". Da martedì e fino al Ponte del primo maggio avremo dunque diverse occasioni per acquazzoni e temporali sparsi, anche se questa volta saranno intervallati pure da parentesi soleggiate. Il Nord sarà l’area più penalizzata, specie le Venezie, mentre al Centro i fenomeni saranno più probabili soprattutto a ridosso dell’Appennino e sulla Toscana. Maggiori spazi soleggiati dovrebbero favorire il Sud, specie Salento, area ionica e Sicilia, con clima più mite, ma anche qui sarà possibile qualche acquazzone.

"La Primavera continuerà a mostrarci il suo lato più capriccioso – concludono da 3bmeteo.com – con l’alta pressione delle Azzorre continuamente ritirata in pieno Atlantico. Per tornare a una stabilità più duratura bisognerà probabilmente attendere la seconda decade di maggio".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.