BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il cappello del maresciallo, mix di mistero e ironia da leggere tutto d’un fiato

Il romanzo d'esordio del 30enne cremonese Marco Ghizzoni è stato un vero successo capace di sorprendere pubblico e critica. E tra i personaggi (tutti magistralmente inventati) spicca pure la bellissima Elena di Osio Sotto.

Ci sono un paese vivace e vissuto della provincia cremonese, un ricco liutaio morto in condizioni misteriose, una vedova troppo poco addolorata e sensuale come non mai che turba un po’ tutti, da chi si occupa del funerale al maresciallo dei carabinieri. E poi un sindaco invaghito della bella bergamasca Elena, di Osio Sotto, una dipendente comunale in cerca del suo momento di fama e un giornalista a caccia dello scoop della vita. Sono questi gli ingredienti principali che Marco Ghizzoni, 30enne scrittore cremonese, ha voluto usare per firmare il suo romanzo d’esordio pubblicato dalla casa editrice Guanda.

"Il cappello del maresciallo" stupisce, sin dalle prime pagine, per la sua incredibile coralità, per la sua pungente ironia e per la sua splendida scorrevolezza. A tutto questo lo scrittore ha poi aggiunto una bella dose di mistero che, nonostante si stia parlando di una commedia, non guasta affatto, anzi. Così il lettore si sente come in trappola: unica via di fuga, il continuare a leggere.

Da sottolineare ed ammirare il gioco fatto da Ghizzoni nello scegliere i nomi dei suoi personaggi, mai affidato al caso: dal liutaio Antonio Arcari alla bella vedova Ewidge, dal becchino Luigi "Bigio" Bertoletti al maresciallo Bellomo, dal brigadiere Mancuso all’appuntato Cannizzaro. Senza dimenticare la Gigliola Bittanti, un’impiegata comunale un po’ troppo impicciona. E poi Boscobasso, il geniale nome di fantasia del freddo paesino del Cremonese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da xix

    Recensione di circostanza o non solo?…