BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Google Maps senza confini Ora permette di viaggiare nel tempo

Con un aggiornamento del servizio Street View, Google Maps ha introdotto una funzione che permette di "viaggiare nel tempo", per vedere come si sono evoluti alcuni siti o semplicemente come cambiano faccia da una stagione all'altra.

Più informazioni su

E’ stata l’oggetto del desiderio e della fantasia un po’ di tutti e il chiodo fisso degli “scienziati pazzi” che si sono scervellati per provare a costruirne una: ma la macchina del tempo non è né la DeLorean di Marty McFLy e di “Doc” Brown nel film “Ritorno al futuro” né un macchinario complicatissimo.

Ad inventare “la macchina del tempo” ci ha pensato Google Maps che, con un aggiornamento del servizio Street View ha introdotto una funzione che permette di vedere come si sono evoluti alcuni siti nel tempo o semplicemente come cambiano faccia da una stagione all’altra.

Mettendo insieme tutte le immagini raccolte con le mappature dal 2007 ad oggi, l’azienda californiana è riuscita a creare la sua macchina del tempo fotografica, azionabile cliccando su una nuova icona a forma di orologio che compare in alto a sinistra sulla schermati di Street View nella versione per computer desktop. L’aggiornamento non è ancora disponibile per tutti gli account Google, a quanto pare soprattutto in Italia.

Con la nuova funzione si può seguire la crescita dal nulla della Freedom Tower di New York o dello stadio di Fortaleza in Brasile dove verranno disputati i mondiali di calcio di quest’anno: ma può anche servire da timeline digitale della storia recente, come per la ricostruzione dopo il devastante terremoto del 2011 e lo tsunami a Onagawa, in Giappone.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.