BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I candidati tra i migranti Gori: “Sì alla moschea” Tentorio: “Impossibile”

Franco Tentorio, Giorgio Gori e Marcello Zenoni si sono ritrovati a Redona per una serata tra i cittadini stranieri residenti in città. Oltre a quello dei luoghi di culto, tra i temi trattati anche il diritto di voto e la sicurezza

Più informazioni su

A poche settimane dall’appuntamento elettorale del 25 maggio, i tre candidati alla carica di sindaco del Comune di Bergamo, Franco Tentorio del centro-destra, Giorgio Gori del centro-sinistra e Marcello Zenoni del Movimento 5 Stelle, si sono ritrovati per una serata tra i cittadini stranieri residenti in città.

Un incontro che si è svolto al Cineteatro Qoelet di Redona, con una folta partecipazione di migranti di varie etnie, ma anche di italiani.

Diversi i temi legati al mondo dell’immigrazione trattati nel corso della serata, che ha visto la partecipazione di Almir San Martin nei panni di moderatore, e con l’introduzione di Giovanna Brambilla.

Il più caldo è stato quello riguardante i luoghi di culto da destinare alle diverse religioni.

“Sono favorevole a luoghi di culto da realizzare in città – ha attaccato Giorgio Gori – con un piano ben studiato in base al nostro territorio. Non escludo che si possa arrivare anche alla realizzazione di una moschea. In cambio però vorrei chiedere una cosa ai musulmani: lasciate che le vostre donne abbiano la possibilità di frequentare dei corsi di italiano per stranieri, che intendiamo istituire per favorire l’inserimento. Non solo a livello strettamente linguistico, ma anche per quanto riguarda l’educazione civica”.

Di parere opposto Franco Tentorio: “Devo essere sincero, a riguardo non abbiamo in previsione una soluzione positiva. Anche perchè alcune parti del mio schieramento sono nettamente contrarie all’ipotesi della moschea. Resta il fatto che si tratta di un tema molto delicato, che in ogni modo cercheremo di analizzare con calma insieme a tutte le parti in causa”.

“Dobbiamo pensare a una soluzione che vada incontro a tutte le culture – ha detto Marcello Zenoni – . Penso, ad esempio, a un centro multiculturale, dove non solo professare le diverse religioni, ma che sia anche uno spazio di incontro con gli italiani”.

Un altro tema molto sentito è stato quello riguardante il diritto di voto agli stranieri.

“Sono favorevole al diritto di voto agli stranieri che siano in Italia da almeno cinque anni e siano in possesso di regolare permesso di soggiorno – ha spiegato Gori-. Come già avviene in altre città italiane. E le mie non sono solo parole, se saremo eletti ci batteremo affinché ciò avvenga”.

Diversa la posizione di Tentorio: “Penso che sia un discorso che vada discusso a livello nazionale, con una legge apposita, piuttosto che in ambito locale. Per il bene di tutti, chiedo invece agli stranieri di cercare di fare rete ed essere più collaborativi con il Comune, a differenza di quanto è avvenuto in questi cinque anni”.

Infine si è parlato anche di sicurezza e criminalità, un’altra questione molto delicata per Bergamo.

“Servirebbero più agenti e maggiori controlli per cercare di contrastare i numerosi episodi criminosi – ha sottolineato Tentorio-. Penso però che ci siano anche degli esempi, come quello di via Quarenghi, in cui la situazione negli ultimi anni è notevolmente migliorata. Questo grazie all’iniziativa di associazioni, amministrazione e anche privati”.

Zenoni punta invece sull’integrazione: “Per contrastare la criminalità dobbiamo investire sul sociale e anche sul mondo del lavoro. Un po’ come stiamo facendo noi del Movimento 5 Stelle a Parma, e con buoni risultati”.

Gori analizza i dati sulla crminalità: “Il 90 % della popolazione carceraria a Bergamo è formata da cittadini stranieri, e questo è un numero che ci deve far riflettere. La strada da seguire è quella dell’inclusione, ma anche voi dovete darci una mano segnalandoci i vostri connazionali che non rispettano la legge”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Stefano Magnone

    Spiace constatare la pochezza e il tono di certe argomentazioni. Il comune non si interessa di reciprocità, che attiene ai rapporti bilaterali tra stati ed è quindi materia di politica estera.
    Basterebbe semplicemente smettere di pensare che riconoscere un DIRITTO a regolari residenti o addirittura cittadini sia incompatibile con la normalità della vita in città. Capisco però che venti anni di Lega abbiamo atrofizzato il cervello.

    1. Scritto da alex

      Non parliamo solo di diritti, ma anche di DOVERI. Personalmente ci sono questioni molto piu’ importanti della costruzione di una moschea. Sicurezza, lavoro, sia per gli italiani che immigrati. E soprattutto rispetto ed insegnamento delle leggi e delle regole di convivenza.

    2. Scritto da luca

      spiace constatare che un candidato della lista Gori, peraltro nemmeno originario di Bergamo, venga a dare giudizi su Lega, bergamaschi ecc..finge di non vedere che accanto a regolari residenti ci sono centinaia se non qualche migliaio di irregolari nullafacenti e quindi potenzialmente pericolosi proprio perchè inb qualche modo devono tirare sera e mangiare.
      i residenti! ma per favore dai…

      1. Scritto da Gaulois

        Luca, potremmo fare che se si é residenti a Bergamo ma ” nemmeno originari” il voto valga mezzo oppure che si chieda a te permesso di esprimersi

        1. Scritto da Luca

          Gaulois facciamo che se nemmeno capisci il succo degli interventi e non rispondi nel merito…eviti di commentare e di fare queste misere figure.

  2. Scritto da Chiara

    Ben detto Franco.

  3. Scritto da ORFEO NITREBLA

    BASTA INTEGRARLI COME ABBIAMO FATTO CON GLI ZINGARI E CON GLI EBREI. FORSE AVETE AVUTO POCO TEMPO? 1000 ANNI PER GLI ZINGARI. E 2000 PER GLI EBREI . ACCOGLIETELI POSSIAMO ATTINGERE DALLA LORO COLTURA LA CIRCONCISIONE, E LA INFIBULAZIONE..

  4. Scritto da ORFEO NITREBLA

    BASTA INTEGRARLI COME ABBIAMO FATTO CON GLI ZINGARI E CON GLI EBREI. FORSE AVETE AVUTO POCO TEMPO? 1000 ANNI PER GLI ZINGARI. E 2000 PER GLI EBREI . ACCOGLIETELI POSSIAMO ATTINGERE DALLA LORO COLTURA LA CIRCONCISIONE, E LA INFIBULAZIONE..

  5. Scritto da giulio

    La vedo bene in città alta zona abitazione di Gori!!!

    1. Scritto da laura

      giusto, che se la faccia in parte a casa sua la moschea visto che li ama tanto!! ma coi suoi di soldi nn con quelli delle tasse dei bergamaschi!!! cosa nn farebbe pur di tirar su voti qst mega ipocrita nn oso immaginarlo…che schifo!

  6. Scritto da Non col vento

    Non si può comprimere il diritto di culto: benché non si possano impiegare risorse pubbliche per i mussulmani, non essendo una confessione riconosciuta dalla Stato Italiano. La posizione di Gori e’ corretta

    1. Scritto da Zanzara

      L’Amministrazione cittadina dovrebbe unicamente indicare l’area dedicata all’edificazione della Moschea. I soldi per costruirla loro ce li hanno, come più volte hanno dichiarato. Nessuna spesa, quindi, per i contribuenti bergamaschi, solo la volontà di accettare il “diverso” da loro.

      1. Scritto da Non col vento

        Esatto, ma non è detto che debba essere costruita piuttosto che ricavata da edificio esistente. Il comune deve solo stabilire ina destinazione urbanistica compatibile.

    2. Scritto da luca

      consiglio di consultare su un dizionario la parola “reciprocità”…
      quando mi dimostrate che in Egitto e tutto il Nord Africa, per non parlare di medio Oriente, Arabia Iran ecc…è riconosciuta la religione cattolica…
      provate a costruire una Chiesa Cattolica in quegli stati poi ne riparliamo…altro che blaterare di moschea a Bergamo!

      1. Scritto da Giovanni

        Ti risulta che in Vaticano ci sia una moschea? Che ragionamento farlocco, pensa il numero due di Saddam era un cristiano. In nord africa di chiese ce n’è a volontà! http://tinyurl.com/oog5v3r qui la cattedrale di Tunisi

        1. Scritto da luca

          che sia un ragionamento farloco vallo a spiegare in tutti i quartieri dove si ipotizzava la costruzione di una moschea e pure nei paesi dell’hinterland…risultato una sollevazione popolare peggio dell’arrivo dell’inceneritore o della discarica.
          fattene una ragione la gente la moschea non la vuole.

          1. Scritto da Giovanni

            Ahah, ok, non fate la moschea, i musulmani restano lo stesso. Rimane una questione aperta che viene cavalcata da partiti che non hanno idee. Infatti tutti gli anni di governo Lega hanno risolto qualcosa? Niente, solo chiacchere per gonzi. E intanto gli Emirati si comprano Alitalia, pensa che successone!

          2. Scritto da Luca

            Ma che c entra pure Alitalia?
            Qui si parla e si sbarra la strada ai clandestini,irregolari,nullafacenti ai semafori o peggio in stazione e via quarenghi a spacciare.
            Qui gli unici Gonzi sono quelli che vanno dietro a Gori…ex Mediaset dopo che per 20 anni Il mondo Mediaset era il nemico numero uno!

          3. Scritto da Giovanni

            Alitalia se la prendono gli arabi musulmani, e tu non vuoi costruirgli la moschea! Nota che dopo anni di governi/amministrazioni Lega i clandestini non sono spariti. Li tengono per farci su le campagne elettorali, se no non hanno argomenti. Gori si è fatto i soldi con il suo nemico, questa sì che è scaltrezza!

      2. Scritto da omar

        il tuo ragionamento fa acqua da tutte le parti……. se alcuni paesi non riconoscono la libertà di culto non vuol dire che l’Italia deve seguire il loro esempio…..e poi finiamola con la storia che nei paesi arabi non lasciano costruire chiese, almeno parlo per il Marocco dove le chiese ci sono e molto spesso sono vuote.

      3. Scritto da doctor

        …magari perchè da noi c’è più democrazia e civiltà, è ovvio che non siamo il terzo mondo! di grazia però.. dimostriamolo anche nei fatti!!!

    3. Scritto da URKin

      a me sembra che tra tutti brancolino nell’incertezza. Grandi amministratori…e aspiranti tali

  7. Scritto da Che si sappia

    Ufficiale.Chi vota pd o non va a votare facilitando la vittoria del pd, contribuisce alla costruzione della moschea.

    1. Scritto da omar

      non si tratta di costruire la moschea ……ma di risolvere la questione moschea di via Cenisio

  8. Scritto da Mario

    domanda per Gori:
    quale percentuale di migranti ritiene sostenibile per Bergamo,e che iniziative intende adottare per la loro integrazione sociale e con quali risorse?

  9. Scritto da gaulois

    Dai Tentorio, getta il cuore oltre l’ostacolo e dicci cosa ne pensi TU..non scaricare sugli altri. Purtroppo delle volte bisogna prendere una posizione coraggio!

  10. Scritto da Fabio Ambrosi

    Giorgio vuole chiaramente ricostruire una cittá, che sia Europea, equa e senza pregiudizi. Sa che lui non può niente senza la partecipazione d tutti, questo é il suo grande punto d forza, coinvolgerci e farci guadagnare privilegi, non regalarceli in cambio d voti!

    1. Scritto da Berghem

      L’ultima parte del tuo commento mi ricorda però un avvocato di Firenze tanto amico del tuo Gori.

  11. Scritto da Cittadino

    Bravo Tentorio, a Bergamo niente moschee!

  12. Scritto da Richiesto

    Dibattito è stato sicuramente interessante e
    anche un grande per successo di pubblico di tutte le origini
    affluito ad affollare il cineteatro.
    Interessante vedere come ai moltissimi italiani, presenti come ospiti, sia interessato sia il confronto che la tematica.
    Significa che l’integrazione non è vista solo con l’occhio di chi arriva, ma anche con chi l’attende in loco.
    Raffaele

  13. Scritto da Marco Cimmino

    Oggi, fuori da casa mia, in cento metri, mi hanno chiesto l’elemosina in dieci: vogliamo domandarci quali prospettive reali possiamo offrire a questi poveretti o continueremo ad accoglierli con grida di giubilo, salvo poi abbandonarli cinicamente al loro destino cinque minuti dopo? Adesso, siamo al 15%: quando saremo al 30% la bomba esploderà: non è il caso, una volta tanto, di pensarci prima e di mettere da parte le divisioni per affrontare insieme l’emergenza?

    1. Scritto da polaroid

      l’equazione accattonaggio=mussulmani è faziosa… quanti sono gli accattoni provenienti da paesi comunitari (a quindi anche, guarda un po’, cristiani)?…la libertà di culto c’è anche in costituzione… non sarà forse una priorità, ma non è che se non si affrontano, le questioni scompaiono! un esempio è la sezione islamica del cimitero a colognola: il sindaco non la apre, ma siccome muoiono anche i mussulmani, da’ il nulla osta x le sepolture: bella ipocrisia!

      1. Scritto da Marco Cimmino

        Mio caro, non solo l’equazione e’ faziosa, ma e’ anche onirica, visto che se l’e’ sognata lei: io parlo di immigrati, non di mussulmani (sic). Se c’ e’ una comunita’ islamica integrata, non vedo perche’ non debba avere la propria moschea: il punto e’ proprio l’ integrazione. I poveracci che ogni due metri ti chiedono gli spiccioli le paiono integrati? Poi, che mi importa se credono a Buddha, Allah o a Spiderman? Torno e ripetere: esiste un problema o no? A me pare di si’…

    2. Scritto da Stefano Magnone

      Un conto è l’accesso al paese, materia chiaramente di competenza statale, un conto la gestione dei residenti in città. Sicuramente abbiamo ampi margini di miglioramento.

      1. Scritto da luca

        quali residenti in città scusi?
        non confondiamo qui non si parla della famiglia integrata con casa, lavoro ecc…
        qui si parla della miriade di nullafacenti di varia etnia e vario colore -rom-est europa-nord africa-senegal, che non fanno nulla se non problemi al prossimo e alla cittadinanza!

    3. Scritto da giangi

      ok affrontiamolo. affondare tutti i barconi che tentano di arrivare in sicilia. retate casa per casa a caccia di persone con pelle diversa e fucilazione sul posto.

      1. Scritto da Marco Cimmino

        Non capisco: il suo commento vorrebbe essere spiritoso? Se non ha nulla da dire sull’argomento, si astenga: non costa nulla e ci fa una figura migliore. Io dico che un problema di collocazione degli immigrati esiste: lei pensa di no? Pensa di si’? Pensa?

  14. Scritto da Giovanni

    E bravo Tentorio! Sulla moschea non si pronuncia perchè alcuni alleati sono contrari.Proprio vero che se uno non ha coraggio non se lo può dare. Persona modesta, amministratore mediocre.

    1. Scritto da Gianni

      Ha detto che la moschea non è in previsione, cioè che non si farà. Forse è lei che non sa leggere

  15. Scritto da marcobg

    Ottimo intervento di Gori, che ancora una volta dimostra una visione nettamente superiore a quella degli avversari. Per il bene di Bergamo e dei Bergamaschi.

    1. Scritto da luca

      ah ah ah ma che dici?
      il bene di Bergamo e dei Bergamaschi è dare accoglienza a tutti e fare la moschea???????????
      a Gori che gli importa di riempire la città di immigrati nullafacenti costretti a vivere di espedienti?
      perchè non li accoglie nel suo palazzo sulle mura?

      1. Scritto da Stefano Magnone

        Facciamo così: sicuramente le faranno schifo la metà delle pizze e tutti i kebab di Bergamo, oltre al cibo indiano, medio orientale, e del Maghreb. Lei continui a mangiare solo polenta e osei in attesa delle malattie correlate, come ai bei vecchi tempi. In compenso le tasse pagate onestamente da questi residenti/cittadini le mandiamo al loro paese d’origine così rimaniamo solo coi nostri vecchi pensionati. Ho l’impressione che sia a corto di
        Informazioni!

        1. Scritto da Ma che dici?

          Guarda che abbiamo vissuto 2000 anni senza kebab e senza pizzaioli egiziani…e ce la siamo cavati benissimo credimi!
          P.s ho almeno 10 conoscenti che hanno affittato immobili a stranieri…lasciamo perdere dai…il meno peggio e’ scappato e non si trova più…altri ovviamente non pagano ben tutelati dai sindacati…altri ancora un week end si e uno no si ubriacano e fanno problemi con altri condomini…ma di che parla???

        2. Scritto da luca

          si è dimenticato di scrivere la sua imparzialità e cioè che è candidato con Gori, e peraltro nemmeno bergamasco…
          a parte questo…quando parla di cervello atrofizzato dalla Lega, forse prima meglio pensare ai cervelli atrofizzati dal vostro Guru con Isola dei Famosi, Grande Fratello ecc..

      2. Scritto da omar

        non si tratta di fare una moschea, che in realtà esiste già…… si tratta di risolvere il disagio che crea sia a noi musulmani (ormai piccola) sia agli abitanti del quartiere per via dei parcheggi.per Tentorio la scelta migliore è lasciare la situazione così come è senza proporre una soluzione.

    2. Scritto da x Allah

      Ma che ‘sta addì? pietas pietas….

  16. Scritto da ezio

    Se l’articolo riflette il dibattito, deve essere stato veramente eccitante. Pieno di idee, suggerimenti e soluzioni!

  17. Scritto da giovanna

    E glialtri candidati, la solita faziosità di certi organizzatori. Me ne ricorderò.