BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gagliardini super a Cesena “Studio da Montolivo e mi preparo per Economia”

Il centrocampista bergamasco l'anno prossimo tornerà a Bergamo dopo i sei mesi in prestito con la maglia bianconera: "Il mio obiettivo è di giocare con continuità. Qua a Cesena mi sono trovato bene sin da subito, anche se sono stato investito dalle tante differenze che ci sono tra Primavera e serie B".

Ha impressionato tutti gli addeti ai lavori, finendo addirittura sul taccuino di Cesare Prandelli. Un salto di qualità che, probabilmente, in pochi si sarebbero aspettati ma che Roberto Gagliardini, talentuoso centrocampista bergamasco in prestito al Cesena, è stato capace di compiere senza far troppo rumore. E mentre coi compagni bianconeri si gioca il sogno della promozione nella massima serie, c’è chi a Bergamo ha già intenzione di riportarlo alla base per la prossima stagione. Ma lui ha un’obiettivo: "Giocare con continuità – ha spiegato a Cesenacalcio.it -, a Bergamo o da altre parti. Da contratto la prossima estate dovrei tornare all’Atalanta, poi vedremo il da farsi. A Cesena mi sono trovato molto bene sin da subito: il mister mi ha subito buttato in campo e il gruppo mi ha accolto alla grande, facendomi esprimere nel migliore dei modi. Il passaggio dalla Primavera alla serie B non è stato facile perché qui ho incontrato tante cose nuove: la responsabilità, l’esigenza del pubblico, i ritmi del campo, i rapporti nello spogliatoio. Il gol all’esordio a Varese? Resta un’emozione indimenticabile, anche se la gara che ho giocato meglio è stata quella col Palermo".

Ma nel futuro di Gagliardini non ci sono solo il calcio, l’Atalanta e il campo da calpestare con continuità: "Ho completato gli studi nel luglio dello scorso anno – ha spiegato il classe 1994 – e, dopo un anno sabbatico, ho intenzione di riprendere a studiare, probabilmente Economia. Del resto, ho due genitori che fanno i professori. Il mio calciatore modello? Montolivo. Forse perché abbiamo in comune le giovanili nell’Atalanta e la duttilità a centrocampo".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da cosi' e'

    Per fortuna che abbiamo anche questi giovani calciatori,che si dimostrano uomini prima di tutto.Ogni riferimento a Livaia e’ voluto.

  2. Scritto da Dimitri Stucchi

    non mi stupisco di questo ragazzo dalle notevoli doti calcistiche e umane…….teniamolo d’occhio sicuramente darà delle soddisfazioni, a chi in lui a creduto…….vai GAGLIARDINI.