BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Squalificato in campo, l’AlbinoLeffe si “riprende” il punto di penalizzazione

La società presieduta da patron Gianfranco Andreoletti ha riavuto il punto che le era stato tolto dopo il ricorso della Cremonese che, dopo il 2-2 del Comunale del 13 settembre scorso, aveva presentato al giudice sportivo la documentazione per avere la vittoria a tavolino per via dell'ingresso in campo di Simone Pontiggia, squalificato sei giornate alla fine della scorsa stagione, quando militava con la Primavera.

Più informazioni su

Niente punto di penalizzazione per l’AlbinoLeffe. La società presieduta da patron Gianfranco Andreoletti ha riavuto il punto che le era stato tolto dopo il ricorso della Cremonese che, dopo il 2-2 del Comunale del 13 settembre scorso, aveva presentato al giudice sportivo la documentazione per avere la vittoria a tavolino per via dell’ingresso in campo di Simone Pontiggia, squalificato sei giornate alla fine della scorsa stagione, quando militava con la Primavera. "Il TNAS – si legge nel comunicato del giudice sportivo -, in relazione alla controversia U.C. Albinoleffe-Figc, comunica che il Collegio Arbitrale (composto dall’avvocato Aurelio Vessichelli, presidente, e dagli avvocati Guido Cecinelli e Gabriella Palmieri), in parziale accoglimento dell’istanza proposta dalla società, ridetermina la sanzione della penalizzazione di un punto in classifica, disposta dalla Corte di Giustizia Federale a carico del club, nella sanzione dell’ammenda di 20 mila euro. La controversia aveva come oggetto l’accertamento e la declaratoria dell’illegittimità e dell’infondatezza della decisione della Corte di Giustizia Federale con la quale: a) veniva parzialmente accolto il ricorso proposto dal Procuratore Federale sulla base dell’asserita incongruità della sanzione dell’ammenda di € 5.000 inflitta alla società dalla Commissione Disciplinare Nazionale (C.U. n. 40/CDN del 06.12.2013) in luogo di quella più severa ed afflittiva (penalizzazione di n. 2 punti in classifica, in aggiunta all’ammenda medesima) richiesta dall’Organo requirente, e, conseguentemente, veniva rideterminata dai Giudici di seconde cure la punizione a scapito del Sodalizio bergamasco in n. 1 punto di penalizzazione, da scontarsi nella corrente stagione sportiva 2013/2014 in esito al deferimento del Procuratore Federale del 5 novembre 2013 a titolo di responsabilità oggettiva ai sensi dell’art. 4, comma 2, del Codice di Giustizia Sportiva, in ordine alle violazioni (art. 1, comma 1, del CGS ed art. 22, comma 8, del CGS) ascritte ai propri tesserati Sig. Simone Pontiggia e Roberto Servalli".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.