BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Prestito interbibliotecario Ecco il bando di gestione da 4,2 milioni di euro

Dopo le polemiche di un anno fa e la firma della convenzione, ecco il bando per la gestione del prestito interbibliotecario bergamasco. La gara è stata pubblicata sul sito del Comune di Seriate, capofila dei cinque sistemi bibliotecari a cui fanno capo 211 biblioteche di 218 Comuni. Il bando si divide in due lotti. Il primo da 3 milioni e 667 euro per la fornitura documentaria, catalogazione , accodamento e inventariazione e servizi aggiuntivi. Il secondo, da 774 mila euro pe servizio di trasporto, smistamento e interprestito.

Dopo le polemiche di un anno fa e la firma della convenzione, ecco il bando per la gestione del prestito interbibliotecario bergamasco. La gara è stata pubblicata sul sito del Comune di Seriate, capofila dei cinque sistemi bibliotecari a cui fanno capo 211 biblioteche di 218 Comuni. Il bando si divide in due lotti. Il primo da 3 milioni e 667 euro per la fornitura documentaria, catalogazione , accodamento e inventariazione e servizi aggiuntivi. Il secondo, da 774 mila euro pe servizio di trasporto, smistamento e interprestito. La durata dell’appalto decorrerà dall’1 settembre 2014, sino al 31 dicembre 2016.

Qui il link con le istruzioni per partecipare alla gara

Chi intende partecipare alla gara dovrà far pervenire la propria offerta entro l’orario di apertura al pubblico dello sportello al cittadino1 del giorno 22 maggio 2014. L’offerta potrà essere inviata, a rischio e spese del Concorrente, con qualsiasi modalità ritenuta idonea dall’offerente e quindi anche mediante consegna a mano. L’apertura dei plichi si effettuerà presso la sala consiliare della sede municipale alle ore 9.30 del giorno 26 maggio.

Si tratta di un fondamentale passaggio tecnico dopo la lunga discussione politica del 2013, che ha visto protagonisti Provincia di Bergamo e Regione Lombardia. L’affidamento del servizio ai Comuni ha costretto il Pirellone a garantire 300 mila euro per far sopravvivere l’interprestito fino alla scadenza stabilita. Le amministrazioni locali hanno destinato a bilancio una cifra di 30 centesimi di euro straordinari per abitante e di 50 centesimi di euro per abitante per il funzionamento del servizio, che si vanno ad aggiungere al costo minimo di 1 euro per abitante per l’acquisto dei libri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.