BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La campagna elettorale poco ortodossa di Crespi per Franco Tentorio

“Cristina Parodi a L'Arena, scoppia la polemica in rete”, “Il flop nella comunicazione di Giorgio Gori”, “Comunali Bergamo, la protesta cantata contro Giorgio Gori”, “La frecciatina di Tentorio a Gori su Twitter”, “La gaffe dei GiovaniXGori”, “La Waterloo di Giorgio Gori”. Sono i titoli comparsi nell'ultimo mese su Lombardia24News. Un giornale di partito? All'apparenza no, solo un contenitore di notizie che negli ultimi tempi si è occupato in modo approfondito delle elezioni a Bergamo e di Giorgio Gori.

Più informazioni su

“Cristina Parodi a L’Arena, scoppia la polemica in rete”, “Il flop nella comunicazione di Giorgio Gori”, “Comunali Bergamo, la protesta cantata contro Giorgio Gori”, “La frecciatina di Tentorio a Gori su Twitter”, “La gaffe dei GiovaniXGori”, “La Waterloo di Giorgio Gori”. Sono i titoli comparsi nell’ultimo mese su Lombardia24News. Un giornale di partito? All’apparenza no, solo un contenitore di notizie che negli ultimi tempi si è occupato in modo approfondito delle elezioni a Bergamo e di Giorgio Gori. Non per incensarlo, ma per amplificare polemiche e passi falsi del candidato del centrosinistra.

Il meccanismo è semplice e collaudato. Si parte da un Tweet, la notizia viene rilanciata da Clandestinoweb, che cita come fonte ufficiale Lombardia24News. Nulla di strano, se non fosse che sia Clandestinoweb che Lombardia24News facciano parte dello stesso gruppo: Datamedia Comunicazione di Luigi Crespi, guru della comunicazione politica ingaggiato da Forza Italia Lombardia per seguire anche la campagna elettorale di Franco Tentorio.

Crespi, autore del celebre “contratto con gli italiani” firmato da Silvio Berlusconi, è stato anche consulente marketing dell’ex ministro Mara Carfagna (che nell’ultimo mese ha retwettato più volte il profilo di Tentorio ai suoi 128 mila followers), di Renato Brunetta, di Gianni Alemanno.

Non proprio l’ultimo arrivato, anzi, un nome di riferimento della comunicazione politica italiana. Non solo la famiglia quindi, al fianco del sindaco Tentorio, ma anche un professionista abile nell’utilizzare tutti i mezzi possibili per raggiungere l’obbiettivo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da darioflautista

    simili professionisti andrebbero chiamati con il nome che meritano

  2. Scritto da gianfranco

    invece di disquisire su chi e come
    si conduce la campagna elettorale, parlare dei 12 mln di attivo del comune di bg, o dei 850 mila spesi per la città della cultura?

  3. Scritto da nino cortesi

    Si fa trapelare, a dire il vero non solo nell’articolo, che Berlusconi e Gori siano antagonisti.
    Non è vero, come non è vero che siano antagonisti Berlusconi e Renzi. Sono pappa e ciccia, e non c’è nulla di clamoroso ma anzi è scontatissimo e lo si evince dal primo passo fatto da Renzi ; era già tutto deciso familiarmente.
    Unica vera alternativa il M5*, l’unico che è oro zecchino.
    Gente imparate a stare sempre con i migliori. Ve lo dico perché vi conviene.

    1. Scritto da No Grazie

      No grazie, coi populismi , l’arroganza, l’avventurismo, l’irresponsabilità e le PALLE abbiamo già dato, basta così.

      1. Scritto da nino cortesi

        Appunto.
        Ecco perché M5*.

        1. Scritto da No Grazie

          Ah ah ah , spiritus ! M5s è la sublimazione del più becero populismo.

  4. Scritto da Fivelementi

    Dopo aver letto questo posso dedurre che i bergamaschi non ragianano con la loro testa? E non sono in grado di capire chi li comanda? Che non sono in grado di capire che si può migliorare? Ma che fine hanno fatto quelli che hanno scaricato il letame fuori da un ministro?

  5. Scritto da Giovanni

    Quindi il Tentorio fa tanto il modesto, campagna con l’aiuto della famiglia ecc, e poi salta fuori che si fa aiutare da questo tizio? Che caduta di stile!

  6. Scritto da Marco Cimmino

    Constato con sconforto che la morale che il cittadino puo’ trarre da questa campagna elettorale e’ che viene interpretata da tutti quanti a colpi di scoop, di guru, di advertising: la sensazione e’ che si stia giocando a morra per il potere e che di noi cittadini, tanto per cambiare, non freghi niente a nessuno. A proposito: non ho ancora sentito mezza parola sulla cultura da nessun candidato…rabbrividisco in anticipo!

    1. Scritto da Stefano Magnone

      Mentre si riscalda con cappottino e vin brule` può leggersi sul sito di Gori o su google gli interventi e le proposte in tema di musei, Carrara e GAMEC incluse, di conservatorio, di valorizzazione turistica della città (anche questo è cultura), di città vitale e ospitale, vissuta e partecipata, ecc ecc. La cultura ha un’accezione ampia.

      1. Scritto da ru

        Se la sua parte ha questo stile prepotente sprezzante, poveri voi e chi vi crede “democratici”…

      2. Scritto da Marco Cimmino

        Mentre indosso il cappottino e in attesa che il vin brule’ giunga a temperatura, mi trastullo con un paio di ideuzze sul tema Fondazione Bergamo nella Storia e suoi bilanci, finanziamenti all’Isrec, CSC e tagli ai fondi librari, Museo del ‘500…sa, tutte quelle cosette. Quanto ai temi da lei gentilmente citati mi sa che ne avevo gia’ sentito parlare, ma mi sembrano un filino piu’ legati ad aspetti urbanistico-strutturali. Io intendevo la cultura in senso meno, come dire, redditizio…

        1. Scritto da marcello saponaro

          Non è un po’ tardi per il vin brulè?

    2. Scritto da tirry

      Guardi, caro Cimmino, che anche di noi disabili in questa campagna elettorale, almeno sinora, si è parlato solo quando qualcuno occupa i posti auto riservati.

  7. Scritto da Ric

    Segnalo che un articolo del Corriere edizione Bergamo del 25 marzo comunicava che Forza Italia ha scelto Crespi come guru. Non vedo la novità.

  8. Scritto da Marco

    Qualcuno si è mai chiesto come mai sui manifesti elettorali del Sig. Gori, non compaiano i simboli dei partiti che lo sostengono?

    1. Scritto da Stefano Magnone

      No, in effetti nessuno se lo è chiesto. È importante vederlo nei manifesti? Può darsi, venga al comitato così gliene diamo qualcuno.

    2. Scritto da NOO

      Esattamente: perché non contano. Ora e a maggior ragione dopo. Certo che tra G e T Bg è messa male. L’unica sono le alternative…ma che tristezza: con una macchina burocratica come duella del comune di Bergamo chi comanda sono sempre loro, i BUROCRATI, dirigenti etc….ma a G o T interessa? si direbbe proprio di

  9. Scritto da Ildepia

    BGNews ha fatto bene a dara la notizia ed ha fatto bene a fare un richiamo ai siti Data24News.
    Dopo l’articolo ho approfondito la cosa, questo network di giornali online fa parte dell’offerta commerciale di Crespi per vincere ad ogni costo le elezioni (postano dall’australia). http://issuu.com/spinweb/docs/campagna_elettorale_europee_2014_9bae181be349d1?e=11489749/7368789 questo è il link.
    Leggete e poi ripensateci. Tentorio ha dimostrato di voler vincere ad ogni costo, dov’è Bergamo?

  10. Scritto da Stefano Magnone

    Ora capisco perché certi toni e certi accenti in quei servizi. L’obiettivo era lo sputtanamento, non certo la discussione sulle scelte politiche e i progetti.
    A quando un servizio sui busti di Mussolini e le camicie nere?
    Tentorio, apri il cassetto dei sogni e facceli vedere!!!

  11. Scritto da enki

    Forse voi di bgnews preferite la propaganda stile reality show di casa gori-parodi? Legittimo. Patetici invece quei sinistri che si sono riconvertiti da “potere al proletariato” a “è ora,è ora….potere a chi mi adora”…..

  12. Scritto da Pino

    Ma quel crespi qui è quel crespi là ?

    1. Scritto da Pino

      Grazie Chiara (qui sotto), allora è proprio quel crespi là

  13. Scritto da Chiara

    Stupisce che Tentorio affidi la sua campagna elettorale al signor Crespi, condannato in appello a 6 anni e 9 mesi di reclusione per bancarotta.
    Non stupisce (più), visto chi la dirige, che i toni della campagna siano caduti così in basso.
    Cortesemente candidati, abbiamo bisogno di idee per Bergamo e di persone in grado di mantenere gli impegni presi, non di bancarotte.

  14. Scritto da Paolo

    Non capisco la notizia. Crespi non segue la campagna di Forza Italia? E allora cosa c’è di strano se critica Gori (per cose peraltro condivisibili)?

    1. Scritto da criticadellaragionpura

      Correttezza e onestà vorrebbe che l’informazione fosse chiaramente distinguibile dalla propaganda politico/elettorale. Tutto il contrario di quello che fa Crespi, su mandato di Tentorio e compagnia bella. Forse compagni(a) non è la parola più adatta, visto che non si adatta nemmeno allo schieramento che sostiene Gori, ma sinceramente, non saprei come declinare la parola camerati(a)?.

  15. Scritto da NC

    grazie BG news che sottolinea la bassezza delle polemiche create dal guru (altro che tutto in famiglia!) di Tentorio!

  16. Scritto da Gianni

    Ma come si fa a fare un articolo così di parte?? Mi sorprendo d bgnews

    1. Scritto da ppcc

      Gianni SVEGLIA oppure senti solo radio DUDU’ !!!!!!!!!!??????
      Crespi è un professionista non un giornalista, che poi anche alcuni giornalisti siano professionisti al soldo di qualcuno ci sta, ma le controllate da Crespi sono ben lontane dall’informazione.

  17. Scritto da marco

    Ma che strano, BgNews che fa il tifo per Gori, chi l’avrebbe mai detto.

    1. Scritto da oc(r)a m

      Ma dove? Lei legge a senso unico

  18. Scritto da Gitantedomenicale

    ah ah! ottimo approfondimento. Tutto il mondo è paese e il buon Franco usa le stesse strategie dell’avversario. Siamo sempre in attesa di sentirlo parlare DAVVERO della città.

  19. Scritto da mauri

    Quando va bene sono dei “guru”, quando va male sono dei pirloni qualunque. Questo qua poi ve lo raccomando, quello delle bandierine con Fede.