BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Corriere della Sera: 20 milioni di copie gratis a maggio

Lo annuncia il Financial Times: il piano di rilancio del Corriere della Sera targato Pietro Scott Jovane passa da una giornata di maggio, sotto le elezioni, con un regalo agli italiani: venti milioni di copie distribuite gratis.

Lo annuncia il Financial Times: il piano di rilancio del Corriere della Sera targato Pietro Scott Jovane passa da una giornata di maggio, sotto le elezioni, con un regalo agli italiani: venti milioni di copie distribuite gratis.

Così l’amministratore delegato di Rcs ha deciso di “celebrare il revival economico dell’Italia” e “promuovere il sito rinnovato del più noto quotidiano del Paese”.

A una settimana di distanza dalla puntata di Report sulla crisi di Rcs il quotidiano londinese dedica uno spazio al Corriere raccontando il porgetto che prevede l’invio gratuito nelle caselle postali di 20 milioni di italiani di una copia cartacea del giornale anche per spingere il rinnovato sito web del quotidian di via Solferino, il cui restyling, varato il 6 marzo non sembra avere ottenuto i risultati sperati.

Il giorno di uscita è ancora da decidere: si sa solo che cadrà “nella seconda metà di maggio”. Cioè a ridosso delle elezioni europee del 25. Un periodo politicamente caldo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alberto

    Da pennivendoli a penniomaggioli.

  2. Scritto da geniale!

    il sito rinnovato del corsera è una ca….ta pazzesca. Era il migliore ora è il peggiore. Uno sprone a comprar la carta. Se era questo l’obiettivo….