BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A spaccio in bicicletta con la droga nel manubrio: due arrestati a Treviglio fotogallery

Per trasportare la cocaina da spacciare avevano pensato a un nascondiglio piuttosto originale: il manubrio della sua bicicletta. Si è conclusa con due arresti alla vigilia di Pasqua l'operazione di controllo del territorio della polizia trevigliese

Per trasportare la cocaina da spacciare aveva pensato a un nascondiglio piuttosto originale: il manubrio della sua bicicletta. Un 39enne residente a Treviglio è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Treviglio durante una serie di controlli soprattutto nella zona di via Magenta, al fine di frenare lo spaccio e il consumo di stupefacenti, il dove vengono segnalati degli stabili frequentati da spacciatori.

Dopo numerosi appostamenti è stato individuato un soggetto, soprattutto per la spola che faceva in bicicletta tra tale via e il centro di Treviglio, e perché già arrestato dal personale del Commissariato per spaccio di cospicua quantità di stupefacente. Alla vigilia di Pasqua, dopo essere uscito –sempre in bicicletta- dalla casa di via Magenta 2, l’ennesima perquisizione personale aveva dato esito negativo.

Il personale del Commissariato diretto da Angelo Lino MURTAS però, convinto di essere sulla strada giusta, ha pensato così di smontare le parti della bicicletta su cui viaggiava il soggetto. La determinazione premiava il personale: all’interno del tubo del manubrio è stato infatti ritrovato un involucro con una decina di grammi di stupefacente.

La perquisizione è poi proseguita all’interno dell’abitazione del fermato, dove occultata in una scarpa di un coinquilino, presente sul posto, sono stati rinvenuti una decina di grammi di polvere biancastra simile alla cocaina già confezionata in dosi termosaldate, mentre nella seconda scarpa alcune buste grandi con polvere biancastra simile alla cocaina, ma ancora da confezionare.

Il totale della sostanza sequestrata è di circa due etti. Le due persone, B.M. di 39 anni e A.M.M.M. di 26 anni sono state tratte in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Fermato anche un terzo coinquilino dell’appartamento, immune da precedenti penali e regolare sul territorio dello stato, ma poi rilasciato, in quanto al momento non risultato coinvolto nell’attività di spaccio.

I tre risultano essere di origine egiziana e i primi due con vari precedenti proprio nell’ambito degli stupefacenti. Le indagini sono ancora in corso, volte a identificare i fornitori dei due arrestati e sembrano condurre a Zingonia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.