BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gallone su Astino: le proposte di Gori non sono sostenibili

"Sulla destinazione del complesso di Astino al centrodestra non mancano certo idee, sono anni che vengono pensate e avanzate proposte, ma è la fattibilità dei progetti che deve essere attentamente valutata". Lo dichiara Alessandra Gallone, già senatrice e assessore a Bergamo, candidata con Foza Italia alle amministrative del 25 maggio

Più informazioni su

"Sulla destinazione del complesso di Astino al centrodestra non mancano certo idee, sono anni che vengono pensate e avanzate proposte, ma è la fattibilità dei progetti che deve essere attentamente valutata". Lo dichiara Alessandra Gallone, già senatrice e assessore a Bergamo, candidata con Foza Italia alle amministrative del 25 maggio.

"È dai tempi dell’amministrazione Veneziani e dell’Assessore Regionale alla Cultura Marzio Tremaglia che si lavora per definire il futuro della Valle d’Astino dopo il restauro del monastero – dichiara Alessandra Gallone, che è anche vice coordinatrice provinciale di Forza Italia – Sono state vagliate diverse ipotesi di destinazione, da scuola di Restauro Moderno, a luogo di un’alta scuola di enologia con il maestro Veronelli, alla SDA della Bocconi fino a pensarlo come sede per il nostro Conservatorio. Sono state proposte soluzioni di ricettività turistica e, in ultimo, proprio da me era partita la proposta di indirizzo (arrivato già al protocollo d’intesa tra Istituzioni ed Enti) per i master internazionali di alta specializzazione in diritto del lavoro con Adapt e l’Universita’ di Bergamo. Oggi leggo della proposta del team di Giorgio Gori per la realizzazione di una alta scuola di ristorazione, progetto, peraltro già valutato a suo tempo. Bella idea, bellissima come tutte le altre ma, se fino ad oggi ancora nulla si è potuto concretizzare, è stato però solo per una questione di difficile, impraticabile, fattibilità dal punto di vista della sostenibilità economico finanziaria".

La soluzione migliore e maggiormente sostenibile rimane, secondo gallone quella della scuola di alta specializzazione post universitaria sul diritto del lavoro, diretta da Michele Tiraboschi, sulla quale si era raggiunto l’accordo con l’Adapt di Marco Biagi, in partenariato con Università, Provincia, Comune, Regione e la Fondazione Mia. "Per garantire l’autosufficienza economica erano stati ipotizzati, oltre a un congruo canone di affitto per la sede, spazi polifunzionali destinati ad eventi, congressi e ristorazione. «Anche se non è ancora andata a buon fine la realizzazione dell’operazione – sottolinea Alessandra Gallone – era la soluzione più concreta, perché l’Adapt è una realtà solida e già aveva a disposizione i fondi. La realtà di Astino è complessa, il Comune non può permettersi di mettere all’interno di una struttura che ha bisogno di grandi risorse economiche una realtà che non sia in grado di autosostenersi, come poteva essere il conservatorio. E come sarebbe probabilmente anche la Scuola di cucina proposta da Giorgio Gori".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ale

    E’ sostenibile invece l’opportunismo politico della sig.ra Gallone?

    E’ sostenibile invece che la sig.ra Gallone faccia piccolo volontariato, solo per farsi vedere e mettersi in mostra e raggranellare qualche voto in modo tale da poter fare il ventunesimo anno di carriera politica?

  2. Scritto da L'ignorante

    Quello che appare tragicamente chiaro è che a Bergamo in 15 (quindici) anni 3 (tre) amministrazioni, due di destra e una di sinistra non hanno saputo prendere una qualsiasi decisione. E questo non è l’unico caso, purtroppo!

  3. Scritto da angilberto

    Visto che scarseggiano e ce n’è sempre più bisogno, sarebbe un’ottima clinica/ospizio per anziani di alto livello con centri di cura specifici. Luogo tranquillo, anziani pure… o no?

    1. Scritto da Fivelementi

      Fantaeconomia: A causa delle scarse vocazioni il seminario diventa la cittadella dell’anziano con servizi a 360 gradi per la terza età e per gli over 50.

    2. Scritto da pluto

      Forse lei non sa che …. Astino ospito’ anche il manicomio dal 1830 al 1890 circa. Direi che non sarebbe il caso di…..

  4. Scritto da Paolo

    Gori sveglia! La gente vuole altro! Eat more polenta!

  5. Scritto da Fivelementi

    Parma e Lodi sono solo esempi, qui può collaborare anche l’ Università con Lingue, Turismo, Economia…oltre alle 5 scuole. E diventare la sede dell’Ospitalità della Bergamasca. La sostenibilità: collaborazione con le scuole e programma informatico agro- turistico-alimentare.

  6. Scritto da Pluto

    Astino é un posto “delicatissimo” e se si vuole fare affluire ogni giorno un migliaio di persone (qualunque sia la sua destinazione), occorre ripensare del tutto viabilità trasporti parcheggi. Ed ogni intervento del genere in quel posto sarebbe terribilmente costoso e invasivo. Anche nella “destinazione” occorre essere per un “turismo o impiego leggeri”.

    1. Scritto da fivelementi

      Perchè migliaia di persone? Non è lo stadio, e poi basta organizzare servizi o bus navetta con i vari parcheggi già esistenti e poco utilizzati. Comunque i servizi e lo scopo non richiederebbe un afflusso di gente enorme, se non nel caso di …

    2. Scritto da dark

      Concordo. E credo che tenendo presente tutto ciò le proposte fatte da Gore e cdx siano ampiamente da rivedere. E probabilm le 2 parti lo sanno

      1. Scritto da Vuoto Pneumatico

        Quelle fatte dal cdx quali sarebbero ?

        1. Scritto da zero info

          Non sono del cdx, se lo ritiene si informi dove lo ritiene opportuno, prego

  7. Scritto da NC

    Talmente irrealizzabile che già a Parma esiste…
    Dai, è così difficile ammettere che Gori ha idee, mentre dall’alatra parte c’è il nulla…?!

  8. Scritto da Provocazione

    Un bel condominio di lusso metterebbe d’accordo tutti.

  9. Scritto da Fivelementi

    …l’importante che il progetto Gori non si fermi al solo centro di corsi di cucina come all’ALMA, o come altri, ma che sia anche un centro di coordinamento agroalimentare. Attenzione a non ripetere Lodi….

  10. Scritto da Fivelementi

    Il progetto Gallone potrà essere sostenibile ma non coinvolge il territorio come potrebbe fare l’idea di Gori. Per la sostenibilità Gallone da in mano ad estranei un gioiello di Bergamo, Gori potrebbe creare un sistema proiettato verso EXPO 2015 ed oltre, interessando più di 5 scuole di indirizzo diverso. Purtroppo Gallone ragiona come i vecchi politici, costruisco e affitto ad amici. Noi abbiamo bisogno di Amministratori Locali.

    1. Scritto da Fivelementi

      Amministratori Locali, che si occupano di dare soluzioni e priorità ai bisogni in loco. Perchè mi contesta una singola frase e non tutto il discorso? A parte quello, Gori, la moglie e i figli risiedono a Bergamo, frequentano le scuole a Bergamo e pagano le tasse a Bergamo. Mistero? Risolva questo: Atalanta e la storia del carro armato, l’allenatore romano e il vescovo bresciano.

    2. Scritto da misteri

      abbiamo bisogno di Amministratori Locali…..dice lei. E quindi, scusi, che c’entra uno come Gori? Mistero della fede.