BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Casaleggio a Pizzarotti: “Vada a casa” Il sindaco di Parma: “Resto”

Botta e risposta tra il cofondatore, con Beppe Grillo, del Movimento 5 Stelle Gianroberto Casaleggio e il sindaco di Parma Federico Pizzarotti.

Più informazioni su

Botta e risposta tra il cofondatore, con Beppe Grillo, del Movimento 5 Stelle Gianroberto Casaleggio e il sindaco di Parma Federico Pizzarotti.

Il "guro" dei grillini in un’intervista al Fatto quotidiano ribadisce la linea dura nei confronti di chi non è in sintonmia con il Movimento e attacca il sindaco sul tema dell’inceneritore. Il primo cittadino chiede rispetto per la città.

Casaleggio esprime nell’intervista la sua idea di democrazia diretta: "Pacta sunt servanda. Le espulsioni sono il risultato di questo principio. Pizzarotti? Se io dico che chiuderò un inceneritore, o lo chiudo oppure vado a casa".

Poi parla delle votazioni online: "Stiamo cercando una società terza che certifichi la sicurezza ex post". Propone quindi una riforma della stampa in Italia: "Chiediamo di abolire l’ordine e una legge per imporre editori puri". E a proposito di Europa dice: "Non diciamo che l’euro è sbagliato. Ma il fiscal compact così non è gestibile. Non faremo alleanze con i populisti, vedrete. Chiederemo alla rete dove sederci".

Ritorna infine sull’accusa di essere vittima di "dossieraggi": "Io e la mia famiglia siamo stati pedinati più volte".

Pizzarotti poco dopo dichiara: "Sull’inceneritore abbiamo fatto delle cose, dei passi in avanti, la battaglia continua". Poi  scrive su Fb: "Parma merita rispetto"  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da La verità fa male

    Curiose abitudini quelle della Repubblica postberlusconiana… un sindaco non eletto in Parlamento dice al premier “stai sereno” e dopo un mese lo sostituisce con una ambigua manovra di palazzo; un Casaleggio qualsiasi (che non ha mai partecipato a nessuna competizione elettorale) ordina al sindaco di Parma regolarmente eletto di dimettersi. E meno male che questi rimproveravano a Berluska di non rispettare le regole e le istituzioni !!

    1. Scritto da regole

      OK x la prima, purtroppo x te, sbagliata la seconda. Un cittadino candidato dal Movimento è un portavoce delle istanze degli iscritti certificati che lo hanno proposto agli elettori, e si impegna a rispondere del suo operato e a lavorare con loro. Casaleggio non ha dato ordini, a espresso la sua opinione. Sbagliato anche affermare che non abbia partecipato a competizioni elettorali, lo ha fatto in una lista civica collegata (pare) al Berluska, senza x altro essere eletto. Solo x la precisione.

      1. Scritto da Distratti

        Tra te e “la verità” un ripassino alla Costituzione NOOO ? O, come dice di solito un altro blogghista, alle lezioni di educazione civica guardavate sempre fuori dalla finestra ?

  2. Scritto da Tram

    Nel M5s è vietato disturbare i manovratori . Come sui tram.

  3. Scritto da Vale

    Cosa c’entra Vito? Non si sta parlando se le elezioni sono state regolari, certo che si!
    La richiesta di dimissioni proviene da un obbiettivi mancato, senza se è senza ma!
    In cuor suo Pizzarotti dovrebbe mollare; per ragioni di coscienza, non di modalità elettorali. Se inserisci in campagna elettorale un cavallo di battaglia, lo perdi ne devi rispondere. Agli elettori in primis.

    1. Scritto da m5*?

      Mi pare che soffriate un pò tutti di megalomania e saccenza, come il vostro capo. Andrete a sbattere se continuate così. Sarebbe bene che, almeno quelli in buona fede, scendessero dalle piante

      1. Scritto da #vinciamonoi

        Quest’anno le nespole maturano un po’ in ritardo, non il 25 aprile ma il 25 maggio. Tranquillo che quel giorno scendiamo dalle piante, come i nostri padri sono scesi dalle montagne, e distribuiamo nespole a tutti i farabutti che hanno fatto scempio del paese più bello del mondo!

    2. Scritto da Ma Dai !

      Ad esempio : neanche il Padreterno in persona potrebbe oggi in Italia abolire l’irap e dare 1000 euro al mese di stipendio di cittadinanza . Queste come le chiami , cavallo di battaglia o ciuccio di battaglia ?

      1. Scritto da il polemico

        non si abolisce l’irap,ma si regala 4 miliardi ad una banca,ora con le casse vuote si regalano 80 euro a chi lavora,ma non ai disoccupati…e dove li prendono??oppure le casse non erano poi cosi vuote come invece ha affermato per anni il partio dell’attuale presidente del consiglio?4 miliardi la,qualche miliardo qua….

        1. Scritto da Che Pasiensa

          A dir la verità i tuoi amati PDL e Lega a novembre 2011 quando son dovuti scappare , oltre al tracollo dell’italia avevano circa 100 miliardi (200 mila miliardi delle vecchie lire) che dovevano dare alle aziende creditrici dello stato e non glieli davano facendole tracollare. Polemicuzzo ….. i soldi Renzi li prende dai TAGLI ,altro che casse non vuote, con i tuoi amici erano rimasti solo i debiti e il debito pubblico era arrivato alla follia !!! Da far scappare chi lo COMPRAVA !!!

          1. Scritto da tagli?

            Il ragionamento filerebbe se il debito pubblico fosse da allora diminuito, non è così, è aumentato e continua ad aumentare.

          2. Scritto da il polemico

            se il pd non faceva ennesimo voto di sfiducia mensile ,nessuno scappava.ridicolo attaccare il berlusca sfiduciando bondi per il muro a pompei,cosa che non sta facendo adesso che di muri ne cadono spesso….non si è ancora capito cosa ha tagliato,visto che il debito prosegue come proseguiva ieri,e ti ripeto.casse vuote,aziende creditrici bloccate,ma 4 miliardi per la banca del pd si sono trovati…..saluti

          3. Scritto da debito pubblico

            I dati sul debito pubblico a marzo non sono ancora disponibili, se non in proiezione, i modelli Mazziero Research indicano un debito nella forchetta 2.111 – 2.117 miliardi con un valore tipico di 2.114 miliardi, in aumento rispetto al record di febbraio, pari a 2.107 miliardi. Continua così, Mr Bean, dal tunnel siamo passati al pozzo senza fondo.

          4. Scritto da Che Pasiensa

            Se lo chiedi ad un bambino dell’asilo lo sa anche lui che è la conseguenza del dissesto . Quale ? Quello che PDL e Lega hanno regalato all’italia, Quello della fuga degli investitori , quello del passaggio dal 105 al 123% del pil . Quello dei debiti con le aziende non più pagati. Quello dello spread alle stelle . Quello che non si sapeva più come si sarebbero pagati stipendi e pensioni con 300 miliardi di titoli in scadenza a 3 mesi . Ricordi adesso ?

          5. Scritto da ABC

            Il dissesto è diretta conseguenza di chi, in alternanza o insieme ha governato negli ultimi 20 anni e più; il compito di chi è al governo (senza investitura popolare), è quello di porvi riparo, decidendo chi deve fare i sacrifici, dove e come devono essere fatti i tagli, dove e come devono essere allocate le risorse. Di equità son pieni i fossi, di precarietà, disoccupazione e ormai vera e propria disperazione, si muore.

          6. Scritto da Pippo

            2001 , cambio della guardia e va al governo berlusconi con la lega . Leggiti i dati economici dello stato . Se tu voti i nullafacenti di M5s non è che per quello puoi cambiare la storia. Tu in quei 20 anni votavi berlusconi, lega o rifondazione ? Quella è la base elettorale no ? poi ci si erge a giudici … di comodo .

      2. Scritto da ciucio, ciucio

        Il Padreterno no ma… Renzi il Magnifico queste cose le fa mentre mangia due mosche tra un incontro con Berlusconi e la riscrittura della soluzione del teorema degli zeri. Non è poi così difficile togliere da una tasca (senza dirlo) e mettere la metà in un’altra (suonando la grancassa).

    3. Scritto da Ke Pena !

      I tuoi capi hanno detto che la luna non esiste , naturalmente tu puoi confermare, vero ?

      1. Scritto da confermi?

        Il tuo ha detto: Enrico stai sereno; mai al governo senza passare dalle elezioni; e tutto il tuo partito: mai al governo con Berlusconi. Che sciocco, dimenticavo, non è colpa vostra, è colpa del movimento 5 Stelle. Che pena, la lunga marcia verso il centro si è conclusa, non c’è più differenza, le due facce della stessa moneta sono diventate una sola.

        1. Scritto da Ke Pena !

          Ah ah , cheffai , cambi argomento ? Stai sul pezzo !

          1. Scritto da KepenaKepalle

            “I tuoi capi hanno detto che la luna non esiste, naturalmente tu puoi confermare, vero?”. Dimmi una cosa, è questo che tu chiami “stare sul pezzo”?

          2. Scritto da Ke Pena !

            Esatto , stavo allegoricamente facendoti osservare che stai difendendo una posizione , quella di casaleggio, che è letteralmente indifendibile , solo perchè l’han detto i capi !

          3. Scritto da KepenaKepalle

            Non difendo posizioni di altri, ma la mia. Da sempre chiedo ad un politico due cose, “dire quello che pensa, fare quello che dice”. Se c’è un intoppo, e ci può stare, minimo deve spiegarne i motivi a chi l’ha votato, e convincerli a non mandarlo a casa. Le allegorie lasciale a chi le sa usare, un’allegoria che necessita di spiegazione NON è allegoria. E stai sul tema.

          4. Scritto da Ke Pena !

            Non essere ridicolo, la questione era contrattualmente non risolvibile e lo sapevano TUTTI . Come è una gran panzana quella dell’eliminazione dell’irap e dello stipendio di cittadinanza. Se non te ne rendiconto , semplicemente guardando le cifre, vuol dire che sei fuori dal mondo. E fai capire a tutti la vs fuga dalle responsabilità , meglio protestare al bar , tanto non si rende conto a nessuno.

    4. Scritto da Beppe

      Perchè quell’inceneritore non va bene?

    5. Scritto da Giovanni

      Sì, si deve dimettere. Ma perchè ha fatto promesse che non poteva mantenere. Grillo la fa facile, c’è un contratto? Chi se ne frega, lo straccio e basta.

      1. Scritto da facile?

        I contratti non si possono stracciare, ma ci sono vie percorribili. X es., Pizza..balla ha già aumentato del 14% la raccolta differenziata, faccia ancora uno sforzo e l’inceneritore non avrà più materia prima da bruciare, spargendo ogni sorta di veleni che la gente è costretta a respirare, pagandone conseguenze pesantissime in termini di salute/malattie. Niente è facile, tutto è possibile e se le strade che portano all’impianto sono di gestione comunale…. basta un’ordinanza ben studiata.

      2. Scritto da Barzellettiere

        Sbalorditivo ! Perchè le promesse che han fatto i tuoi capi in campagna elettorale sono mantenibili ? Da scompisciarsi dal ridere !!!

        1. Scritto da #vinciamonoi

          Noi non abbiamo capi, noi non facciamo promesse, noi siamo condannati a costruire il futuro sulle rovine del vostro passato. Purtroppo, non c’è altra strada. Vorrei dire parafrasando qualcuno, allontana da me l’amaro calice, ma dopo l’unto del Signore, dopo la lunga marcia del PCI che l’ha portato ad essere indistinguibile da chi diceva di combattere, adesso…che sia la nostra volta?!?!

          1. Scritto da Kepalle

            Cerca di sfebbrarti !

  4. Scritto da teoria e pratica

    Un conto è fare comizi e gestire un blog, un altro è governare una città.

    1. Scritto da libroemoschetto

      Vero, x tua conoscenza, Grillo non si è mai candidato a governare una città e, se venisse chiamato a governare il paese, lo potrebbe fare solo con il supporto, le competenze, la collaborazione di tutti gli iscritti certificati. Un corpo funziona se le sue cellule collaborano, lavorano insieme x il bene comune, non x interesse personale.

  5. Scritto da Alberto

    Che differenza c,è tra. l_indagato grillo e l_indagato berlusconi?

    1. Scritto da riccardo bianchi

      La stessa che c’è tra te e una persona corretta. X prima cosa non si parla di indagati, ma di condannati in via definitiva. Comunque paragoni una gita tra amici, finita in tragedia x tragica fatalità, con comportamenti criminali reiterati, x interesse personale.

      1. Scritto da il polemico

        non è stata tragica casualità,ma imperizia nel dimostrare di voler dimostrare la prorpia bravura su una strada di montagna ghiacciata…cosa che poi non è riuscito a fare.cosi è descritto nella motivazione di condanna alla galera,peraltro mai scontata tra cavilli e indulto.per il berlusca,invece il giudice ha sentenziato che il reato lo ha fatto un suo dipendente,ma in qualità di principale non poteva non sapere….solo che il primo ha causato 3 morti,il secondo no

        1. Scritto da fatalità

          Appunto, una gita tra amici in montagna, una strada ghiacciata, un fuoristrada che perde aderenza e finisce in una scarpata. Una tragica fatalità. Tu avresti fatto andare a piedi i tuoi amici? Del senno di poi son pieni i fossi.

          1. Scritto da il polemico

            se la strada è ghiacciata, vale la pena percorrerla?,perchè la sentenza evidenziò che si sapeva delle condizioni stradali,ma che grillo volle ugualmente transitare avendo un fuoristrada.che abbia voluto deliberatamente causare la disgrazia non credo,però si è macchiato di una grave imperizia che è costata 3 morti.se sono in montagna è c’è la strada impraticabile,in presenza di burrone io cerco altre soluzioni,anche farli andare a piedi se è più sicuro,cosa che credo farebbero tutti.

          2. Scritto da evidenze

            Come no, le strade di accesso ai centri sciistici invernali sono normalmente ghiacciate, normalmente affiancate da dirupi e “normalmente” percorse da colonne di pedoni, scarponi ai piedi e sci in spalla, che neanche a Nikolajewka. Le polemiche le lascio a te, ma come non rimarcare che si ruba x conto proprio, non x interesse del datore di lavoro, se non in presenza altri reati come ricatto e minacce di licenziamento o, magari, avanzamenti di carriera. Sempre a conoscenza del datore.

  6. Scritto da Vito

    I paladini della democrazia Grillo e Casaleggio pensano di liberarsi del Sindaco con un semplice vada a casa. Eppure e’ stato eletto sia in maniera classica (con le votazioni vecchio stile, scheda e urna) ma anche nientopopodimeno via web.

    1. Scritto da nientepopodimeno?

      Meglio prima informarsi, poi scrivere, poi rileggere quello che si è scritto. Si evitano figuracce. Pizzarotti NON è stato eletto via web, è stato candidato via web, dagli iscritti certificati e secondo regole scritte, condivise e accettate, sulla base di un preciso programma. Se non è in grado di mantenere le promesse fatte in campagna elettorale, pur disponendo degli strumenti atti a farlo, coerentemente dovrebbe dimettersi, o è uguale agli altri. Incollato alla poltrona.