BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il libro dell’infanzia che ti ha segnato la vita: raccontalo a BgNews

C'è sempre un libro dell'infanzia che portiamo con noi, che ci ha colpito, segnato, stregato. Mandaci il titolo, e qualche riga del libro che ti ha appassionato da bambino. BERGAMONEWS SARA' IN FIERA CON UN PROPRIO ANGOLO: venite a trovarci.

Ancora adesso mi succede. Capita che mi ritrovo di fronte persone e mi chiedo se sono sagge e e coraggiose come Boka. E solitamente al primo colpo indovino chi è Nemecsek il semplice soldato che si riscatta con un gesto eroico. Boca e Nemecsek sono “I ragazzi della via Pal”. Un libro che mi assegnarono a scuola, non immaginando che aprendo quel volume io mi avrebbero fatto varcare un cancello del giardino dell’infanzia per scoprire le strade del mondo. Il bene, il male, l’eroismo.

Dalle parole prendevano forma i personaggi, i loro volti, gli sguardi e persino le voci.

Ah, le voci. Il tempo trascorso in via Pal è stato un periodo sospeso su un divano, lontano dalle lancette. Nessuno avrebbe mai immaginato che con gli anni sarei tornato sul quel volume, o meglio in via Pal. Per rivivere le leggendarie e appassionanti battaglie, per riscoprire nelle pieghe dei personaggi il coraggio, la dignità, la fierezza o smascherare l’opportunismo. Una lezione di vita. Perché un libro spalanca la vita.

In occasione della 55ª Fiera dei Librai, che apre i battenti sul Sentierone sabato 19 aprile, sarà inaugurata la mostra fotografica “Leggevo che ero. Ritratti con libro d’infanzia”, una galleria di ritratti fotografici di personalità del mondo dell’editoria per ragazzi in posa con un proprio libro d’infanzia, quello che più di altri ne ha contraddistinto il percorso di crescita e ha contribuito a renderli gli adulti di oggi.

Gli scatti realizzati dalla giornalista e fotografa Mara Pace vanno a comporre una carrellata di personalità d’eccezione che hanno offerto volti e ricordi per raccontare come i libri rappresentino una grande occasione di divertimento, apprendimento, evoluzione, cambiamento. Un’opportunità per promuovere il libro e la lettura tra i più giovani, suscitando la riflessione e l’emozione anche degli adulti che stanno loro vicini. Un gioco? Forse qualcosa di più.

Per questo Bergamonews – che è partner della 55ª Fiera del Libro e che sarà presente con un proprio stand a cui vi invita – chiede a voi lettori di raccontare il proprio libro dell’infanzia per condividerne le emozioni.

Mandateci una mail a: bergamonews@gmail.com

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alberto

    Quello della foto, “I ragazzi della via Pal”

  2. Scritto da gutembergeme

    Bravi, ottima iniziativa, allora di libri ce ne sono alcuni:

    – Il gran sole di Hiroshima
    – I Racconti di Albanara
    – Cuore
    – I Ragazzi della via Pal

    Buon pomeriggio a tutti.

  3. Scritto da Igor

    “Emil” di Astrid Lindgren (prima vidi il film e poi andai a comprarmi il libro). Non capisco perché oggi, nelle teche Rai non si trovi traccia di questo telefilm…. forse giudicato diseducativo dallo pseudo-buonismo contemporaneo? (era un bambino che combinava monellerie a ripetizione)…. qualcuno sa perché non si può rivedere questo telefilm in italiano?

  4. Scritto da daniela

    Bella iniziativa, Bgnews. Un libro d’infanzia che ha cambiato la mia propsettiva di vita? No, tanti l’hanno accompagnata e modellata. Un dolce ricordo: “Le piccole donne” e “Le piccole done crescono”.

    1. Scritto da Claudia

      Condivido; anche per me “Piccole Donne”!