BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Grillo non si scusa: “Il comunicatore della comunità ebraica è stupido”

Nessuna smentita e nessuna scusa da parte di Beppe Grillo in merito al post in cui riprendeva Primo Levi: «Non avete capito» e «non c'è nessun intento di offendere. Io - dice - non ho mancato di rispetto a nessuno. La comunità ebraica dovrebbe cambiare il comunicatore «stupido e ignorante». Grillo si riferisce alle reazioni al posto pubblicato ieri in cui parafrasava Primo Levi e adattava le parole di «Se questo è un uomo» per lanciare un monito ai cittadini-elettori e attaccare Giorgio Napolitano e Matteo Renzi.

Più informazioni su

Nessuna smentita e nessuna scusa da parte di Beppe Grillo in merito al post in cui riprendeva Primo Levi: «Non avete capito» e «non c’è nessun intento di offendere. Io – dice – non ho mancato di rispetto a nessuno. La comunità ebraica dovrebbe cambiare il comunicatore «stupido e ignorante». Grillo si riferisce alle reazioni al posto pubblicato ieri in cui parafrasava Primo Levi e adattava le parole di «Se questo è un uomo» per lanciare un monito ai cittadini-elettori e attaccare Giorgio Napolitano e Matteo Renzi. 

Il post era corredato poi da una foto ritoccata che ritrae il tragicamente famoso ingresso del campo di stermino di Auschwitz con la scritta, anche questa ritoccata, "P2 macht frei". «Non volevo fare il sarcastico o fare battute. Io non chiedo scusa a nessuno», perché «non credo di aver mancato di rispetto a nessuno» dice il leader del M5S affermando di aver «letto Primo Levi» e che sono gli altri che «non hanno capito». Poi rilegge un passo di Levi e continua: «Non ho preso una poesia per fare del sarcasmo. L’ho solo riportata ai giorni nostri. Ho parlato di un paese dato in mano ai poteri della P2. Ho detto che il lavoro oggi fa molte vittime e la P2 rende liberi. Se lei si fossilizza e dice che uso la Shoah…».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da carlo

    Grillo non fa altro che confermare giorno per giorno la sua vera fede politica,cioe l’estrema destra,però al contrario dei veri fascisti che la professano con orgoglio , lui si vergogna

  2. Scritto da poeret

    ed intanto la legge sul voto di scambio è passata, praticamente pene che mai sconteranno!! assurdo. Invece che combattere senza se e senza ma la mafia si è ben pensato di REGOLAMENTARE il voto di scambio..altro che cambiare il nome ad una biblioteca (che personalmente ho trovato sbagliato)..li si “sprecarono” fiumi di carta e inchiostro, ci furono manifestazioni, ecc..ed ora? Opss..approposito il 12 maggi odell’Utri potrebbe tornare libero, questa è l’Italia

    1. Scritto da Girafrittate

      Ma l’articolo non parla di grillo ? Come al solito si scappa dal tema dell’articolo per raccontare cose di libera fantasia ?

    2. Scritto da Gino

      1) Siete dei raccontatori di palle esasperanti , prima non c’era un tubo per il voto di scambio , ora una pena da 4 a 10 che è sommabile al concorso esterno con associazione mafiosa 2) Più che “questa è l’italia” , questo è il Libano , credi che lo abbia scelto per caso ? FAI CADERE LE BRACCIA CON LE FASULLAGGINI. Le modifichi tu le leggi del libano ? Avevi forse già proposto di modificarle dichiarandogli guerra ?

      1. Scritto da L76BG

        magari le leggi del libano no, ma posticipare un processo (a ridosso della prescrizione) perché l’avvocato è malato è ASSURDO, opss..gli avvocati, che caso entrambi malati magari di uveite!!

        1. Scritto da vacario

          Non si disperi. Il legittimo impedimento degli avvocati sospende i termini della prescrizione.

        2. Scritto da Red

          Avete presentato un disegno di legge per impedire la malattia degli avvocati ? Il problema NON è la prescrizione , sono i soli 30 gg che il libano mette a disposizione . Studiata nei dettagli.

      2. Scritto da poeret

        per di più.. indovini chi ha detto che non era necessario togliere il passaporto (in verità i passaporti) a dell’Utri nemmeno dopo 2 gradi di giudizio.. ce la può fare, è qualcuno attualmente al governo., si..lo stesso governo (nel senso di intese politiche) che ha fatto estradare la kazaka e figlia, che non ha fatto una piega sul caso Cancellieri, ecc..ec..ecc..

        1. Scritto da Da Quando ?

          Chi decide di togliere o meno un passaporto è un giudice, non un politico. Ma cosa racconti ?

          1. Scritto da poeret

            racconto che se fai il burocrate è il giudice …se sei un politico(serio) eviti i cavilli..ma evidentemente a tutti conviene così. Ribadisco, nel caso della kazaca mi pare si sia agito tranquillamente senza giudici, appunto, e con il bene placido dei partitit di maggioranza, il solito partito unico.

      3. Scritto da poeret

        pensi che il Libano sia scelto a caso? C’è l’intesa Italia-Libano per l’estradizione (indovini chi l’ha scritta) che prevede la richiesta entro 1 mese dall’arresto senza che manchi una marca da bollo (e vedrà che mancherà)..ancora non ha capito che tutto non accade per caso quando c’è di mezzo la politica.. tempi, leggi, leggine, note, ecc..

        1. Scritto da Gino.

          Io non indovino chi l’ha scritto , la convenzione è del 1970 .
          https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_1_3.wp?detail=y&tabait=y&tab=a&ait=AIT32552&aia=AIA32723

      4. Scritto da poeret

        E’ la pena la vera deterrenza contro un reato, anche se è stata ampliata e resa più esplicita la definizione di “voto di scambio”. Se la pena prevista, infatti, permette di adire a benefici come sconti di pena, non uso della carcerazione, non interdizione perpetua dai pubblici uffici e abbreviazione della prescrizione, si capisce benissimo che il rischio, unito alla probabilità di non essere pizzicati, è talmente ridotto da rendere quasi pleonastica l’intera legge.

      5. Scritto da La verità fa male

        Il Libano non c’entra nulla con le trombonesche leggi italiane. Nel Libano e nelle altre nazioni normali non esistono reati fumosi, discrezionali e indefiniti come il “concorso esterno” (uno fa parte della mafia oppure non ne fa parte). Il voto di scambio è un’altra trombonata partorita dal PD: cosa vuol dire in concreto “voto di scambio”? che se Renzi promette 80€ in busta paga e gli operai lo votano è “voto di scambio” anche quello? Pensate ai reati VERI non a queste baggianate

        1. Scritto da Pinocchio

          Nel senso di dell’utri libero ?

        2. Scritto da Triccheballacche

          Che giornali leggi ? Il dell’utri del tuo partito, in libano non punta sul tipo di reato (la tua difesa d’ufficio di ogni fetecchia non serve a niente) ma sui tempi

  3. Scritto da Mattew

    Grillo fa solo della satira, può piacere o meno ma questo è quanto.
    Personalmente l’ho trovata di pessimo il resto sono solo chiacchiere!

  4. Scritto da Alvermann

    grillo in genere dice le cose scontate che i più vogliono sentire e sentirsi dire, ma non è stato il primo in questo: su ogni argomento, come in questo caso, ci farcisce poi trame e riferimenti anche assurdi e decisamente inappropriati .. il fatto è che siamo il solito popolo impreparato alle vere dialettiche politiche e sociali, impregnato ancora di malsano populismo, di molta indifferenza e disinteresse, e così caimani, grilli, trote e quant’altre disdicevoli faune , abbondano

  5. Scritto da roberta

    Ma perchè i giornalisti, che vengono QUOTIDIANAMENTE insultati da Grillo, continuano a rincorrerlo e a pubblicizzare ossequiosi ogni sua sillaba? Provate ad ignorarlo, vedrete come si sgonfierà.

    1. Scritto da poeret

      solo una parola : mancanza di informazione..in Italia la libertà di stampa è alla 57a posizione, davanti a noi c è pure il Burkina Faso (46esima posizione)

      1. Scritto da Ma Dai !

        Se comandasse grillo a che posto saremmo visti i presupposti e le “proscrizioni” ? Racconta “paladino delle libertà di stampa” !

        1. Scritto da La verità fa male

          ADESSO che da tre anni governa il PD (in prima persona o nascosto dietro Monti) l’Italia è al 57° posto, dietro nazioni come il Burkina Faso, eppure i nostri “giornalisti” della RAI (che non è certo un esempio notorio di indipendenza, dato che le nomine sono da sempre lottizzate dai partiti) sono strapagati con i soldi pubblici del canone, molto più di quelli del Burkina Faso

          1. Scritto da Ma Dai Balù !

            Sei INCOMMENSURABILE !! 1)Questo povero paese , ridotto a una schifezza (57mo) per vie della concentrazioni nelle mani del tuo capo Silvio ? 2) Il tuo capo Silvio è stato al governo fino a novembre 2013 (5-6 mesi fa !!) e adesso ci ha mandato gli altri amichetti di ncd . Sai perchè ? Per salvarsi dal fallimento della nazione procurato da PDL e LEGA !

          2. Scritto da La verità fa male

            In questo Parlamento ci sarebbe la maggioranza per fare la legge sul conflitto di interessi ma il PD (come ai tempi dei compagni Prodi e D’Alema) ha altro di cui occuparsi, per esempio la spartizione delle poltrone con le nomine delle grandi società pubbliche. Svegliatevi! al PD l’informazione va benissimo così come è oggi perchè dispone di una televisione pubblica che fa informazione di parte (RAI3) e di un giornalone di proprietà della “tessera numero 1 PD” (La Repubblica)

          3. Scritto da kurt Erdam

            La rovina dell’Italia è cominciata con le criminali leggi di bettino che hanno consentito al suo compagno di merende di apparire in tutte le case e raccontare tutte le palle che voleva.anche che se non si votava per lui”i comunisti”avrebbero tolto le sue tv con le telenovelas,anche che i giudici”comunisti”ce l’avevano con lui(questa continua ancora)così è andato al governo e fra depenalizzazione del falso in bilancio,scudi,condoni,prescrizioni brevi,processi lunghi ne avremo per decenni.

          4. Scritto da Rio Bravo

            La maggioranza per fare il conflitto di interessi con alfano e cicchitto ? La dependance che avete lasciato al governo ? Ah ah ah , ah ah ah, ah ah ah ! Per altro allora ammetti che c’è un enorme problema dovuto al tuo capo e che se siamo a quel posto in classifica è per quello ?

  6. Scritto da andreapelly

    ora ditemi in quella libera trasposizione, cosa c’è di offensivo verso il popolo ebraico.
    trovate qualcosa di offensivo nel merito o in altro.
    la cosa veramente opinabile, è la fotografia della cancellata, modificata con P2. ma non è un negazionismo o un oltraggio.
    A proposito, dite anche cosa ne pensate anche dei simpatizzanti fascisti e dei politici (quasi negazionisti) che sminuiscono le allora leggi razziali italiane. Così, per capire.

    1. Scritto da Daniele

      Non c’è nulla di apertamente offensivo nei confronti del popolo ebraico, ma è offensivo il semplice fatto di utilizzare quel brano (parafrasandolo) per scopi diversi da quelli che erano gli intenti dell’autore. Tratta di qualcosa di terribilmente serio e inumano, e Grillo lo ha banalizzato con la sua farsetta. Se ciò non è offensivo per te, non pretendere che non lo sia nemmeno per chi ha sofferto quegli eventi.

      1. Scritto da andreapelly

        il brano originale era una denuncia contro chi permise di arrivare a quegli accadimenti. La trasposizione è ugualmente una denuncia.
        Lo scopo è simile, solo il soggetto denunciato (nazismo e sterminio contro criminalità politica) è diverso. Meno crudele, certo.
        Una precisazione: la denuncia di Levi è al Nazismo in sè, ma non solo per lo sterminio ebrei. Ci sono altri 4mln di persone oltre al popolo ebraico che sono state uccise nei lager. Nessuno (slavi, gay, etc) sembra si sia offeso.

        1. Scritto da Daniele

          Il brano originale era una denuncia contro chi permise di arrivare a quegli accadimenti…. sì, solo nella sua testa, e secondo il suo personalissimo punto di vista, che guardacaso combacia perfettamente con la necessità di giustificare l’utilizzo che Grillo ne ha fatto. Rivolgo anche a lei l’invito già fatto al signore qui sotto ad informarsi sulla vita nei lager, per riflettere meglio sulla vacuità del paragone con la situazione della società italiana contemporanea.

          1. Scritto da andreapelly

            e nella sua di testa, invece, guardacaso combacia con il volere a tutti i costi continuare a spalare quantità di m….a addosso ad una interpretazione. Senza approfondire cosa questa interpretazione cerca di portare all’attenzione. Io approfondirò, perché ne sono già a conoscenza per motivi di studio, cosa fu la vita nei lager; a Lei rivolgo l’invito a riflettere proprio sulla situazione della società e della politica italiana contemporanea. Non diventi M5S, solo sia obiettivo.

          2. Scritto da Daniele

            Vuol dirmi che crede per davvero che il paragone fra i lager e la crisi economica sia sostenibile? E dice pure di aver studiato…

      2. Scritto da giusto

        Daniele, per me, dire che gli italiani vivono come in un lagher per colpa di questi politici, è voler stare con i giusti e cioè dalla parte anche degli ebrei.
        Poi vista la situazione si potrebbe essere anche molto, molto più duri, con evidentissima cognizione di causa.

        1. Scritto da Daniele

          Non si offenda, ma io qui intravedo un problema di ignoranza. Si informi un po’ su cos’era la vita (ma sarebbe meglio dire non-vita) nei lager. Magari leggendo proprio Levi, o Wiesel, ancor meglio. Poi rifletta su quello che ha scritto sopra.

          1. Scritto da Enzo

            Bravo Daniele, sottoscrivo.

  7. Scritto da andreapelly

    …]Meditate che questo AVVIENE ORA e che per i vostri figli non ci sarà speranza
    per colpa della vostra ignavia, per aver rinnegato la vostra Patria
    vi comando queste parole.
    Scolpitele nel vostro cuore
    stando in casa andando per via,
    coricandovi, alzandovi.
    Ripetetele ai vostri figli.
    O vi si sfaccia la casa,
    la malattia vi impedisca,
    i vostri nati torcano il viso da voi.

    Liberamente ispirata alla poesia Se questo è un uomo di Primo Levi

  8. Scritto da andreapelly

    …]Considerate se questo è un Paese
    consegnato da vent’anni a Dell’Utri e a Berlusconi
    e ai loro luridi alleati della sinistra
    Un Paese che ha eletto come speranza un volgare mentitore
    assurto a leader da povero buffone di provincia
    Considerate se questa è una donna,
    usata per raccogliere voti,
    per raccontare menzogne su un trespolo televisivo,
    per rinnegare la sua dignità
    orpello di partito
    vuoti gli occhi e freddo il cuore
    come una rana d’inverno.[…

  9. Scritto da andreapelly

    chi può evadere centinaia di milioni
    di gente ke muore per un taglio ai suoi diritti civili,alla sanità,al lavoro,alla casa
    nell’indifferenza dell’informazione
    Considerate se questo è un Paese
    nato dalle morti di Falcone e Borsellino
    dalla trattativa Stato mafia
    schiavo della P2
    Comandato da un vecchio impaurito
    delle sue stesse azioni
    ke ignora la Costituzione [..

  10. Scritto da andreapelly

    Voi che vi disinteressate della cosa pubblica
    come se vi fosse estranea e alla vita delle persone
    meno fortunate che vi circondano
    nelle vostre tiepide case,
    voi che trovate tornando a sera
    il telegiornale di regime caldo e visi di mafiosi e piduisti sullo schermo
    mentre mangiate insieme ai vostri figli
    che educate ad essere indifferenti e servi
    Considerate se questo è un Paese
    che vive nel fango
    che non conosce pace, ma mafia
    in cui c’è chi lotta per mezzo pane e [….

  11. Scritto da poeret

    Mi chiedo solo se sia possibile che a nessun giornalista (a parte il fatto, guardacaso giornale senza contributi statali) sia per lo meno venuto il dubbio di cercare di capire ciò che Grillo volesse dire veramente e riportare il dibattito su binari sensati,nel caso ieri l’ha ri-spiegato e sottolineato
    La stampa si deve davvero dare una bella svegliata e una successiva regolata.

    1. Scritto da Dubbio

      Non ti passa per la mente che semplicemente l'”uso” del tipo di soggetto per fare satira è offensivo ? Non ti viene il dubbio che qualunque attualità politica a paragone con le atrocità che rappresenta quel simbolo è semplicemente osceno ?

  12. Scritto da poeret

    gridare allo scandalo per quanto scritto sul blog è proprio un voler polemizzare in modo strumentale, fingendo di non capire ciò che Grillo voleva comunicare con quel pezzo.
    O meglio, nonostante avendolo capito, viene sollevato un polverone per attaccare con Grillo tutto il M5S che DA TUTTI viene considerato come il babau, un qualcosa di cui avere paura perché sanno benissimo che più aumenta la sua forza, più lorsignori avranno difficoltà a continuare a intrecciare interessi e affari.

    1. Scritto da Mark

      Part 2
      Dire che una foto del genere é strumentalizzata mi fa capire a che livello sia l’italiano più o meno medio. Io lo reputo un baubau più che un babau. Ricordati che dopo un uragano di solito bisogna costruire e in questo momento Grillo se aumenta di forza lo può diventare. Vogliamo vedere un paese disteso? Fate pure, visto che il paese in ginocchio non basta. Evidentemente però le cose vi va bene di cambiarle solo a parole.

    2. Scritto da Mark

      Io non ho interessi o affari ma Grillo non mi piace perché nel momento in cui aumenterà di forza il paese piomberà nel caos. O si instaura una dittatura, e Grillo non c’é lontano visto che decide chi é nel suo partito o chi é out, fa liste di proscrizione di giornalisti, critica e sputtana gli altri senza proporre cose concrete di fatto ecc… L’altra alternativa é una guerra civile, che al paese onestamente non gioverebbe.

      1. Scritto da poeret

        tanti, troppi Italiani sono già alla guerra civile (pensi solo al numero di suicidi, alla giustizia iniqua (vedi Berlu e dell’utri), all’assistenza sociale assente, agli evasori (aproposito anche ieri M5S ha fatto proposta snellimento equitalia/agenzia entrate e recupero nero)..probabilmente è questo che non capisce, mi dispaice.

  13. Scritto da kurt Erdam

    I concetti di democrazia (e intelligenza) di grillo passano attraverso la sua presunzione di essere lui a decidere chi deve offendersi e perche’ .Voi che lo appoggiate non avete ancora capito chi e’ e cosa vi fa fare

    1. Scritto da Carlo

      Secondo me, dal momento che il cancello (vero) del lager l’hanno fatto i nazisti (e non Grillo), è una polemica sterile….. Sarebbe come se sulla foto di una cella del carcere si scrivesse “i nostri politici ci hanno messo a pane e acqua”…. cosa c’è poi di così offensivo verso i carcerati in cella?

      1. Scritto da kurt Erdam

        Non ci siamo capiti,il problema non è la cancellata o il vaso da notte,è il principio che nessuno deve decidere chi si deve offendere e per cosa,chi pretende di farlo merita di essere cancellato.Se poi è un panzuto miliardario(coi soldi nostri)che combatte pensionati e dipendenti statali incitando i suoi citrullini nullafacenti contro di loro diventa la negazione della democrazia a va combattuto con ogni mezzo.Di panzuti miliardari che hanno distrutto l’Italia ne abbiamo gia avuto uno.

        1. Scritto da La verità fa male

          Eccolo qui il sapientone! lei dice “nessuno deve decidere chi si deve offendere e per che cosa” e poi lei è il primo ad offendere chi la pensa diversamente parlando sempre di panzuti miliardari, citrullini nullafacenti e via dicendo. Il M5S non è la negazione della democrazia, non deve essere combattuto “con ogni mezzo” in quanto si è regolarmente presentato alle elezioni e ha preso il 25% dei voti, se non le va bene sono problemi suoi

          1. Scritto da kurt Erdam

            Aggiungo grillo e voi siete simbiotici avete bisogno l’uno dell’altro per giustificare la vostra esistenza,ecco perché grillo non parla con nessuno,con Letta grillo ha resuscitato berlusconi.D’altra parte lei interviene comunque sempre in difesa dei due ad ogni osservazione fuori dalla vostra convenienza,per quanto mi riguarda può fare i capricci finché vuole e rotolarsi per terra ma né lei né grillo deciderete MAI per cosa io debba offendermi o prendermela,lo deciderò SEMPRE io.Chiaro?

          2. Scritto da kurt Erdam

            Con ogni mezzo vanno combattuti tutti coloro che ci fanno tornare all’età della pietra vanificando tutto il mazzo che ci siamo fatti noi che abbiamo costruito il progresso.I citrullini nullafacenti e i panzuti miliardari(quello che difende lei vedeva i ristoranti pieni e si trastullava con le olgettine)non hanno mai passato un giorno della loro vita in fabbrica.Quindi non si permettano di venire a dire a me quando e per cosa devo offendermi.Vale anche per i citrulli che li difendono.

          3. Scritto da Mah !?

            Capisco che quel 25% dei voti a grillo come pianificato ha salvato il tuo capo berlusconi ma vedi di non esagerare ……

        2. Scritto da Daniele

          Bravissimo, appoggio in pieno, il concetto è quello.

      2. Scritto da Mark

        Carlo dietro quei cancelli ci son morte milioni di persone nei modi più orribili. Molte altre son morte anche fuori. La gente era usata per esperimenti, le condizioni eran ben peggiori che nelle carceri italiane e si prese di mira uomini, donne, bambini e vecchi senza alcuna processo o condanna di fatto. Per chi ha vissuto quei momenti non credo sia sterile come polemica e son sicuro che la troverebbe molto di cattivo gusto come provocazione.

  14. Scritto da Daniele

    Ad essere stupido in questo caso è proprio Grillo. La comunità ebraica ha tutto il diritto di sentirsi offesa, e perseverando Grillo fa una pessima figura. È un po’ come quelli che sostengono che chiamate “negri” le persone di colore non sia da considerarsi offensivo….

    1. Scritto da pierpaol

      in tutto il mondo, specie dove si parla spagnolo e portoghese..le persone di colore nero vengono chiamati da tutti gli altri (bianchi e mulatti) negri, anche tra di loro.. si deve metter la parola nel contesto e non fermarsi alla stessa.

      1. Scritto da Daniele

        Ben detto, si deve mettere la parola nel contesto: nel contesto del mondo anglosassone, italiano, francofono, la parola “negro” è considerata terribilmente offensiva ed ingiuriosa, inutile negarlo.

  15. Scritto da chiaro

    È matematico che questi politici, sì proprio loro e non la crisi, hanno reso l’Italia un lagher.

    1. Scritto da Chiarissimo

      come è matematico che sono stati votati (questi politici)..

      1. Scritto da Non tutti...

        Non proprio tutti sono stati votati, e guarda caso proprio quelli che hanno maggior potere….. Io non ho votato Napolitano, che, bene o male costa il quadruplo di Buckingham Palace, elegge allegramente senatori a vita coi nostri soldi, protegge e fa da garante ad una casta che ha dilaniato il Paese…. Io non ho votato Monti, Letta, Renzi….

        1. Scritto da Daniele

          Eccone un altro che durante le lezioni di educazione civica a scuola guardava fuori dalla finestra.